Accesso all'area riservata

Dettaglio Bando
To​rna Indietro ​​​​​​​​​​​

Dettaglio bando di gara

BANDO RETTIFICATO - Programma di Investimenti Art. 20 L. 67/88 - Radioterapia Oncologica c/o P.O. "S. Ottone Frangipane" di Ariano Irpino - Fornitura e posa in opera di un sistema pet trattamenti radioterapici composto da n. 1 LINAC e strumentazione accessoria ad esso correlata e comprensiva di opere funzionali alla realizzazione del bunker radioterapico e dei locali ad esso attigui.

A.S.L. AVELLINO

Filippone Daniele

€ 5.132.311,46 (Iva Esclusa)

Offerta economicamente più vantaggiosa

Lavori pubblici

Venerdì, 26 Ago 2022, ore 12: 00

Mercoledì, 28 Set 2022, ore 12: 00

Esiti e Pubblicazioni

Tipologia Data Pubblicazione Descrizione Allegato
Esiti non presenti...

Avvisi

Tipologia Data Pubblicazione Descrizione Allegato

AVVISO_GARA

20/07/2022A correzione ed integrazione di quanto già indicato nel disciplinare di gara, si evidenzia quanto segue: - in merito ai requisiti di capacità tecnico-professionale ex art. 83, comma 1, lett. c) del Codice per la componente LAVORI (pag. 17 del Disciplinare di gara) si precisa che è da intendersi sufficiente il possesso di SOA OG1 Classifica III, in quanto l'importo, incrementato del quinto, supera il l'importo lavori per la categoria specifica (ai sensi dell'art.61 comma 2 del DPR 207/2010); - in riferimento all'art. 14 del Disciplinare di gara "Subappalto" (pag. 21) si precisa che i punti a) e d) sono da intendersi soppressi ed in quanto tali non costituenti indicazione di gara (ai sensi dell'art.10 comma 1 della Legge n.238/2021 per come definito dall'art.105 del D.Lgs. 50/2016 comma 4); - in riferimento al punto 20.2 del Disciplinare di gara (pag. 29) si precisa che la seguente dicitura ".... nonché,ai sensi dell’art. 105, comma 6 del Codice, la denominazione dei tre subappaltatori proposti. Il concorrente, per ciascun subappaltatore, allega: 1) DGUE, a firma del subappaltatore, contenente le informazioni di cui alla parte II, sezioni A e B, alla parte III, sezioni A, C e D, e alla parte VI; 2) PASSOE del subappaltatore, da acquisire come RTI in cui il concorrente assume il ruolo di mandatario ed i subappaltatori quello di mandanti" è da intendersi soppressa ed in quanto tale non costituente indicazione di gara (ai sensi dell'art.10 comma 1 della Legge n.238/2021 per come definito dall'art.105 del D.Lgs. 50/2016 comma 6); - L'offerta presentata è da ritenersi vincolante per giorni 270; pertanto ogni altra indicazione differente presente nel disciplinare di gara è da ritenersi mero errore di stampa.

Chiarimenti

Protocollo Domanda Risposta Allegato

PI065925-22

In riferimento alla risposta prot PI063179-22 al nostro quesito, per quanto ci risulta questa caratteristica sembrerebbe identificare una ditta in particolare, si insiste affinche’ il parametro indicato sia considerata caratteristica preferibile puramente indicativa e non pena esclusione. Ciò per consentire la più ampia partecipazione delle ditte fornitrici. Ribadiamo che una lieve variazione nella dimensione del Monitor non comporta alcuna sensibile variazione nel workflow clinico-operativo di gestione del sistema CT Simulatore. In attesa di riscontro si porgono cordiali saluti. Si ribadisce quanto già chiarito con nota registro di sistema PI063179-22.

PI065356-22

Quesito n. 9 Chiediamo gentilmente una proroga di almeno 20 giorni dei termini di presentazione delle offerte data la complessità del progetto da elaborare e la necessità di integrare prodotti di terze parti con tempi per la ricezione delle relative offerte e informazioni non direttamente controllabili da noi, anche alla luce delle chiusure aziendali nel mese di agosto delle aziende terze. Inoltre, dato che le risposte ai chiarimenti inoltrati potrebbero cambiare notevolmente il progetto in elaborazione chiediamo la possibilità di un maggior intervallo di tempo tra le risposte stesse che vorrete gentilmente fornirci ed il termine di scadenza, rispetto ai 6 giorni garantiti tra il termine di ricezione e la scadenza della gara, poiché gli stessi non sarebbero sufficienti per rielaborare un progetto edile ed impiantistico quale quello richiesto. Quesito n. 10 Si richiedono in formato editabile gli Elaborati B (dichiarazione di partecipazione) e D (offerta economica) al fine della compilazione degli stessi; Quesito n. 11 Si richiede quanti MB di spazio sono disponibili per il caricamento della documentazione tecnica; Quesito n. 12 Chiediamo conferma che nella partizione documentazione tecnica e documentazione economica sia possibile inserire file formato .zip firmati digitalmente; Quesito n. 13 Con riferimento all’Allegato Tecnico AT1 si chiede di confermare che le energie fotoniche ed elettroniche richieste per il nuovo LINAC siano le seguenti: ?Energie fotoniche con dose rate convenzionale (FF): 6, 10, 15 MV ?Energie fotoniche con alto dose rate (FFF): 6, 10 MV ?Energie elettroniche: fino a 5 livelli con energie compresa tra 4 e 15 MeV Quesito n. 14 Con riferimento al Disciplinare di gara, Art. 25 “Attribuzione punteggi offerta tecnico-economica”, si chiede di confermare che i n. 6 punti assegnati all’estensione della garanzia full-risk fino ad un massimo di 24 mesi, per un totale di 60 mesi, vengano distribuiti linearmente in base al numero di mesi aggiuntivi di garanzia inclusi in offerta, fino ad un massimo di 24 mesi. Quesito n. 15 Con riferimento al Disciplinare di gara, Art. 5 “Descrizione dell’appalto”, si chiede di confermare che l’integrazione con i sistemi RIS-PACS di licenza AGFA si riferisca al sistema TAC richiesto in gara. Quesito n. 16 Con riferimento al Disciplinare di gara, Art. 5 “Descrizione dell’appalto”, si chiede di confermare che i costi di eventuali licenze AGFA o licenze di altri sistemi lato sistemi informativi ospedalieri, associati all'implementazione di interfacce di comunicazione verso i sistemi RIS-PACS, saranno in carico alla stazione appaltante, in quanto non sarebbe possibile per il concorrente quantificarne i costi e i tempi di implementazione in fase di proposta di gara. Resta ovviamente a carico del concorrente quanto necessario per l’implementazione di interfacce lato sistemi oggetto di proposta. Quesito n. 17 Con riferimento al Disciplinare di gara, Art. 22 “Contenuto busta C – offerta economica”, punto e), si chiede di confermare che il prezzo del contratto annuo di manutenzione full-risk non contribuisca alla formulazione del punteggio economico. Quesito n. 18 Con riferimento all’Allegato Tecnico AT1 si chiede di confermare che il lettino di trattamento richiesto per il nuovo LINAC sia dotato di soli 4 gradi di libertà (traslazioni X, Y e Z e rotazione isocentrica) Quesito n. 19 Con riferimento al Disciplinare di gara, Art. 21 “Contenuto busta B – offerta tecnica”, punto 5, si chiede di confermare la possibilità di inserire prodotti opzionali, come richiesto, senza che questo comporti la possibilità di esclusione della Ditta partecipante causa offerta indeterminata. Quesito n. 20 Con riferimento al Disciplinare di gara, Art. 22 “Contenuto busta C – offerta economica”, punti c) e d), si chiede di confermare la possibilità di inserire dei prezzi relativi a prodotti opzionali, come richiesto, senza che questo comporti la possibilità di esclusione della Ditta partecipante causa offerta indeterminata. Quesito n. 21 Con riferimento al Disciplinare di gara, Art. 22 “Contenuto busta C – offerta economica”, punto b), si chiede di confermare che sia necessario includere il Cronoprogramma complessivo dell’opera solo in busta economica, in quanto non oggetto di valutazione tecnica. Quesito n. 22 Con riferimento al Disciplinare di gara, Art. 22 “Contenuto busta C – offerta economica”, punto c), si chiede di confermare se sia necessario o meno indicare l’aliquota IVA relativa ad ogni singola voce come richiesto al punto d) dello stesso articolo. Quesito n. 23 Dal quadro economico all’art.7 del disciplinare e dall’allegato “Elaborato D_Modello Offerta Economica”, in cui non vi è distinzione tra gli importi di lavori e progettazione, si evince che le due attività costituiscano una unitaria categoria secondaria. Ai fini della corretta definizione della forma di partecipazione, si chiede conferma con cortese urgenza. Quesito n. 24 L’art.11 del disciplinare – Requisiti di capacità tecnico – professionale – componente PROGETTAZIONE ESECUTIVA – lett.ii prevede: “ ii. nel caso di possesso di attestazione S.O.A. di sola costruzione indicare i soggetti di cui all’art.46 del Codice, designati alla redazione della progettazione esecutiva, che devono dimostrare di aver svolto negli ultimi dieci anni (2011-2021) due servizi di ingegneria e di architettura […]”. In caso di esecuzione della totalità delle attività di progettazione in subappalto, fermo restando la dimostrazione delle referenze richieste al progettista, si chiede conferma, con cortese urgenza, che sia sufficiente l’indicazione del soggetto designato alla progettazione di cui all’art.46, senza necessariamente ricorrere all’avvalimento. Quesito n. 25 In caso di partecipazione in RTI costituendo, la domanda di partecipazione deve essere firmata digitalmente da tutti i soggetti che costituiranno il raggruppamento. All’ultimo periodo dell’art. 20.3.1 “Dichiarazioni integrative”, con riferimento al punto 2 (indicazione soggetti art. 80 comma 3), è previsto che tali dichiarazioni possano essere rese sotto forma di allegati alla domanda di partecipazione, anziché quali sezioni interne alla stessa. Si chiede conferma che, in questo caso, i soggetti di cui l’art.80 comma 3 non debbano essere inseriti nella domanda di partecipazione, ma che ciascun operatore renda le suddette dichiarazioni, firmate individualmente, mediante apposito allegato separato. Quesito n. 26 All’art.16 del disciplinare viene chiesto di compilare il DGUE mediante Elaborato C. Successivamente nel medesimo articolo viene riportato il seguente link: http://www.base.gov.pt/deucp/ per la compilazione del DGUE in formato elettronico. Si chiede conferma trattasi di refuso e che vada compilato l’Elaborato C. Quesito n. 27 All’art. 20.3.2 punto 6 è previsto: “DUVRI predisposto dall’Azienda committente, compilato nella dichiarazione sostitutiva e firmato digitalmente in segno di accettazione dal rappresentante legale”. Si chiede conferma che la dicitura “compilato nella dichiarazione sostitutiva” rappresenti un refuso e che sia sufficiente firmare il documento DUVRI fornito per accettazione.
09. Chiediamo gentilmente una proroga di almeno 20 giorni dei termini di presentazione delle offerte data la complessità del progetto da elaborare e la necessità di integrare prodotti di terze parti con tempi per la ricezione delle relative offerte e informazioni non direttamente controllabili da noi, anche alla luce delle chiusure aziendali nel mese di agosto delle aziende terze.
R: Si conferma la richiesta di proroga; il termine di presentazione delle offerte/domande di partecipazione è fissato alla data di mercoledì 28.09.2022 alle ore 12.00.
Inoltre, dato che le risposte ai chiarimenti inoltrati potrebbero cambiare notevolmente il progetto in elaborazione chiediamo la possibilità di un maggior intervallo di tempo tra le risposte stesse che vorrete gentilmente fornirci ed il termine di scadenza, rispetto ai 6 giorni garantiti tra il termine di ricezione e la scadenza della gara, poiché gli stessi non sarebbero sufficienti per rielaborare un progetto edile ed impiantistico quale quello richiesto.
R: Il termine di ricezione delle richieste di chiarimenti è prorogato a tutto il 26.08.2022 ore 12:00.

10. Si richiedono in formato editabile gli Elaborati B (dichiarazione di partecipazione) e D (offerta economica) al fine della compilazione degli stessi;
R: Si allegano gli elaborati B e D in formato editabile

11. Si richiede quanti MB di spazio sono disponibili per il caricamento della documentazione tecnica.
R: Per tutte le informazioni relative alle modalità di utilizzo della piattaforma telematica di gestione gara, si invita a contattare il servizio di assistenza del SISTEMA INFORMATIVO APPALTI PUBBLICI IN SANITÀ??? – SIAPS ai recapiti indicati nelle apposite sezioni del portale.

12. Chiediamo conferma che nella partizione documentazione tecnica e documentazione economica sia possibile inserire file formato .zip firmati digitalmente.
R: Si conferma

13. Con riferimento all’Allegato Tecnico AT1 si chiede di confermare che le energie fotoniche ed elettroniche richieste per il nuovo LINAC siano le seguenti:
?Energie fotoniche con dose rate convenzionale (FF): 6, 10, 15 MV
?Energie fotoniche con alto dose rate (FFF): 6, 10 MV
?Energie elettroniche: fino a 5 livelli con energie compresa tra 4 e 15 MeV
R: Si conferma, in accordo a quanto indicato quali requisiti minimi nella relazione di radioprotezione al punto 5.3 "Tipo ed energia di accelerazione delle particelle cariche" (pagg. 12 e 13) allegata alla documentazione di gara e consegnata in fase di sopralluogo.

14. Con riferimento al Disciplinare di gara, Art. 25 “Attribuzione punteggi offerta tecnico-economica”, si chiede di confermare che i n. 6 punti assegnati all’estensione della garanzia full-risk fino ad un massimo di 24 mesi, per un totale di 60 mesi, vengano distribuiti linearmente in base al numero di mesi aggiuntivi di garanzia inclusi in offerta, fino ad un massimo di 24 mesi.
R: La valutazione del criterio in argomento sarà effettuato dalla Commissione Tecnica all'uopo designata secondo le modalità ed i parametri definiti nella tabella di attribuzione dei coefficienti di valutazione.

15. Con riferimento al Disciplinare di gara, Art. 5 “Descrizione dell’appalto”, si chiede di confermare che l’integrazione con i sistemi RIS-PACS di licenza AGFA si riferisca al sistema TAC richiesto in gara.
R: L'integrazione con i sistemi RIS-PACS di licenza AGFA si riferisce a tutta la strumentazione offerta potenzialmente ad esso interfacciabile.

16. Con riferimento al Disciplinare di gara, Art. 5 “Descrizione dell’appalto”, si chiede di confermare che i costi di eventuali licenze AGFA o licenze di altri sistemi lato sistemi informativi ospedalieri, associati all'implementazione di interfacce di comunicazione verso i sistemi RIS-PACS, saranno in carico alla stazione appaltante, in quanto non sarebbe possibile per il concorrente quantificarne i costi e i tempi di implementazione in fase di proposta di gara. Resta ovviamente a carico del concorrente quanto necessario per l’implementazione di interfacce lato sistemi oggetto di proposta.
R: Si conferma

17. Con riferimento al Disciplinare di gara, Art. 22 “Contenuto busta C – offerta economica”, punto e), si chiede di confermare che il prezzo del contratto annuo di manutenzione full-risk non contribuisca alla formulazione del punteggio economico
R: Il punteggio economico è determinato con formula matematica prendendo in considerazione il ribasso unico offerto, omnicomprensivo delle voci di costo di fornitura, lavori e servizi di manutenzione full-risk eventulamente migliorativi dei n.36 mesi richiesti quali requisito minimo.

18. Con riferimento all’Allegato Tecnico AT1 si chiede di confermare che il lettino di trattamento richiesto per il nuovo LINAC sia dotato di soli 4 gradi di libertà (traslazioni X, Y e Z e rotazione isocentrica)
R: La specifica tecnica “Lettino di trattamento isocentrico con carico massimo non inferiore a 150 kg, a controllo remoto del posizionamento, con ampia escursione verticale per agevolare il paziente, laterale, longitudinale e rotazionale, completo di table top radiotrasparente con agganci per i sistemi di immobilizzazione in uso” di cui al presente chiarimento è da ritenersi requisito minimo a pena di esclusione; ogni eventuale equivalenza tecnico-funzionale od elemento migliorativo dell'offerta rispetto alla specifica tecnica richiesta potrà essere valutata dalla Commissione Tecnica all'uopo designata.

19. Con riferimento al Disciplinare di gara, Art. 21 “Contenuto busta B – offerta tecnica”, punto 5, si chiede di confermare la possibilità di inserire prodotti opzionali, come richiesto, senza che questo comporti la possibilità di esclusione della Ditta partecipante causa offerta indeterminata.
R: L'eventuale esclusione dell'offerta è determinata dalla mancanza del documento in questione e non dal contenuto dello stesso.

20. Con riferimento al Disciplinare di gara, Art. 22 “Contenuto busta C – offerta economica”, punti c) e d), si chiede di confermare la possibilità di inserire dei prezzi relativi a prodotti opzionali, come richiesto, senza che questo comporti la possibilità di esclusione della Ditta partecipante causa offerta indeterminata
R: L'eventuale esclusione dell'offerta è determinata dalla mancanza del documento in questione e non dal contenuto dello stesso.

21. Con riferimento al Disciplinare di gara, Art. 22 “Contenuto busta C – offerta economica”, punto b), si chiede di confermare che sia necessario includere il Cronoprogramma complessivo dell’opera solo in busta economica, in quanto non oggetto di valutazione tecnica.
R: Si conferma

22. Con riferimento al Disciplinare di gara, Art. 22 “Contenuto busta C – offerta economica”, punto c), si chiede di confermare se sia necessario o meno indicare l’aliquota IVA relativa ad ogni singola voce come richiesto al punto d) dello stesso articolo.
R: Si conferma; è necessario indicare l'aliquota IVA riferita ai prodotti contenuti nell'elenco di cui al punto c).

23. Dal quadro economico all’art.7 del disciplinare e dall’allegato “Elaborato D_Modello Offerta Economica”, in cui non vi è distinzione tra gli importi di lavori e progettazione, si evince che le due attività costituiscano una unitaria categoria secondaria. Ai fini della corretta definizione della forma di partecipazione, si chiede conferma con cortese urgenza.
R: Si conferma; non vi è distinzione tra gli importi di lavori e progettazione, per cui le due attività costituiscono unica categoria.

24. L’art.11 del disciplinare – Requisiti di capacità tecnico – professionale – componente PROGETTAZIONE ESECUTIVA – lett.ii prevede: “ ii. nel caso di possesso di attestazione S.O.A. di sola costruzione indicare i soggetti di cui all’art.46 del Codice, designati alla redazione della progettazione esecutiva, che devono dimostrare di aver svolto negli ultimi dieci anni (2011-2021) due servizi di ingegneria e di architettura […]”. In caso di esecuzione della totalità delle attività di progettazione in subappalto, fermo restando la dimostrazione delle referenze richieste al progettista, si chiede conferma, con cortese urgenza, che sia sufficiente l’indicazione del soggetto designato alla progettazione di cui all’art.46, senza necessariamente ricorrere all’avvalimento.
R: Si conferma

25. In caso di partecipazione in RTI costituendo, la domanda di partecipazione deve essere firmata digitalmente da tutti i soggetti che costituiranno il raggruppamento. All’ultimo periodo dell’art. 20.3.1 “Dichiarazioni integrative”, con riferimento al punto 2 (indicazione soggetti art. 80 comma 3), è previsto che tali dichiarazioni possano essere rese sotto forma di allegati alla domanda di partecipazione, anziché quali sezioni interne alla stessa. Si chiede conferma che, in questo caso, i soggetti di cui l’art.80 comma 3 non debbano essere inseriti nella domanda di partecipazione, ma che ciascun operatore renda le suddette dichiarazioni, firmate individualmente, mediante apposito allegato separato.
R: Si conferma

26. All’art.16 del disciplinare viene chiesto di compilare il DGUE mediante Elaborato C. Successivamente nel medesimo articolo viene riportato il seguente link: http://www.base.gov.pt/deucp/ per la compilazione del DGUE in formato elettronico. Si chiede conferma trattasi di refuso e che vada compilato l’Elaborato C.
R: Si conferma la compilazione del DGUE mediante Elaborato C.

27. All’art. 20.3.2 punto 6 è previsto: “DUVRI predisposto dall’Azienda committente, compilato nella dichiarazione sostitutiva e firmato digitalmente in segno di accettazione dal rappresentante legale”. Si chiede conferma che la dicitura “compilato nella dichiarazione sostitutiva” rappresenti un refuso e che sia sufficiente firmare il documento DUVRI fornito per accettazione.
R: Si conferma; è sufficiente firmare il DUVRI fornito per accettazione.

Elaborati B e D editabili.rar

PI065114-22

Quesito 01 Si richiede la seguente documentazione di progetto: 1) si richiede di fornire uno stato di fatto delle aree esterne (Formato PDF e DWG) 2) si richiede di fornire un piano quotato delle aree esterne (Formato PDF e DWG) Quesito 02 Qualora, a seguito dell’analisi della proteximetria del Bunker da parte dell’EQ. del concorrente (pur mantenendo i parametri relativi ai carichi e di lavoro, alle varie classificazioni degli ambienti a valle delle barriere, alle varie ripartizioni percentuali dei trattamenti sulle varie energie) dovesse presentarsi la possibilità di ottimizzare gli spessori delle barriere rispetto a quanto indicato sui Vostri elaborati, si chiede una conferma della libertà a procedere da parte del Concorrente in merito. Quesito 03 Dall’analisi del vs. progetto relativo al bunker, risulterebbe la possibilità di ridurre la larghezza del vano porta d’ingresso del bunker in quanto estremamente ridondante per il passaggio delle parti di Linac e delle eventuali barrelle con i pazienti, la possibilità di ottimizzare la larghezza del vano permetterebbe un’ottimizzazione delle dimensioni della porta schermata. Garantendo un accesso in totale sicurezza e comodità dei pazienti allettati, si chiede di poter procedere con la massima libertà all’ottimizzazione del vano porta Quesito 04 Per quanto riguarda la porta schermata del bunker, si chiede la possibilità di utilizzare materiali maggiormente disponibili sul mercato (tra cui il cadmio) garantendo tuttavia il massimo rispetto delle indicazioni del ns. EQ Quesito 05 Nella realizzazione della documentazione progettuale ed in particolare per le posizioni 7. Relazione di progetto esecutivo del bunker radioterapico ed 8. Elaborati tecnici, si chiede di confermare la possibilità di eccedere con il numero di documenti prodotti e con il numero di pagine in quanto già solo la Relazione proteximetrica occuperebbe più di quanto indicato nella posizione 7. Si chiede inoltre di indicare le dimensioni massime dei file caricabili. Quesito 06 Viene chiesto nella documentazione di gara la produzione del Cronoprogramma con indicazione di Cronoprogramma complessivo dell’opera (lavori e forniture, installazioni e relative attività di collaudo), realizzato in forma di diagramma di Gantt (o equivalente), rappresentato su un foglio di formato massimo A3, con indicazione della scala dei tempi a partire dalla data del verbale di consegna dei lavori, indicante la durata in giorni naturali e consecutivi e che evidenzi le relative precedenze delle diverse fasi (consegna dei lavori, durata delle lavorazioni, consegna in sito tecnologie, installazione, calibrazione, test preliminare, formazione del personale utilizzatore, Si evidenzia che per arrivare alla resa clinica dell’apparecchiatura ci sia un’attività di Beam Modeling, specifica della Fisica Sanitaria della Stazione Appaltante, la cui tempistica non è prevedibile e controllabile dal concorrente; non potendo quindi rispondere delle tempistica di attività di altri, non sotto il proprio controllo, si chiede di poter indicare nel cronoprogramma le attività dei lavori, dell’installazione, della verifica in contradditorio con il vs. personale della perfetta e completa installazione dei beni, fino alla successiva attività di Collaudo. Si chiede altresì conferma che i 365 gg. naturali e consecutivi massimi siano da considerare a completa disponibilità dell’Aggiudicatario a copertura delle proprie attività relative ai Lavori, installazione dei beni e realizzazione dei test di accettazione e che le attività di Beam Modeling siano successive. Quesito 07 Si chiede di confermare che l’Assistenza Tecnica post-garanzia sia da intendersi relativa al solo Linac e ai propri accessori elettromedicali con esclusione di tutte le forniture impiantistiche (porta compresa) in quanto considerate presi in carico dal vs. ufficio tecnico Quesito 08 Si chiede di confermare che la sola manutenzione ordinaria degli impianti, anche nel periodo di garanzia, sia da intendersi a vs. carico tramite il personale manutentore già operante all’interno della Vs. struttura. 01. Si richiede la seguente documentazione di progetto:
1) si richiede di fornire uno stato di fatto delle aree esterne (Formato PDF e DWG)
2) si richiede di fornire un piano quotato delle aree esterne (Formato PDF e DWG)
R: Si fornisce in allegato la planimetria dello stato di fatto delle aree esterne in formato editabile dwg; dallo stesso elaborato è possibile estrarre le quote richieste.

02. Qualora, a seguito dell’analisi della proteximetria del Bunker da parte dell’EQ. del concorrente (pur mantenendo i parametri relativi ai carichi e di lavoro, alle varie classificazioni degli ambienti a valle delle barriere, alle varie ripartizioni percentuali dei trattamenti sulle varie energie) dovesse presentarsi la possibilità di ottimizzare gli spessori delle barriere rispetto a quanto indicato sui Vostri elaborati, si chiede una conferma della libertà a procedere da parte del Concorrente in merito.
R: Le indicazioni fornite nella relazione di radiprotezione allegata agli atti di gara sono da ritenersi requisiti minimi; eventuali ottimizzazioni o condizioni migliorative potranno essere valutate dalla Commissione Tecnica all'uopo designata.

03. Dall’analisi del vs. progetto relativo al bunker, risulterebbe la possibilità di ridurre la larghezza del vano porta d’ingresso del bunker in quanto estremamente ridondante per il passaggio delle parti di Linac e delle eventuali barrelle con i pazienti, la possibilità di ottimizzare la larghezza del vano permetterebbe un’ottimizzazione delle dimensioni della porta schermata. Garantendo un accesso in totale sicurezza e comodità dei pazienti allettati, si chiede di poter procedere con la massima libertà all’ottimizzazione del vano porta.
R: Le indicazioni fornite nella relazione di radiprotezione allegata agli atti di gara sono da ritenersi requisiti minimi; eventuali ottimizzazioni o condizioni migliorative potranno essere valutate dalla Commissione Tecnica all'uopo designata.

04. Per quanto riguarda la porta schermata del bunker, si chiede la possibilità di utilizzare materiali maggiormente disponibili sul mercato (tra cui il cadmio) garantendo tuttavia il massimo rispetto delle indicazioni del ns. EQ
R: Si conferma, nel rispetto della normativa vigente di settore.

05. Nella realizzazione della documentazione progettuale ed in particolare per le posizioni 7. Relazione di progetto esecutivo del bunker radioterapico ed 8. Elaborati tecnici, si chiede di confermare la possibilità di eccedere con il numero di documenti prodotti e con il numero di pagine in quanto già solo la Relazione proteximetrica occuperebbe più di quanto indicato nella posizione 7.
Si chiede inoltre di indicare le dimensioni massime dei file caricabili.
R: Si conferma la possibilità di inserire:
1. due relazioni, una dedicata ai requisiti minimi e l'altra dedicata ai criteri e sub-criteri di valutazione, ognuno con un massimo di 50 pagine fronte-retro;
2. più eleborati tecnico-grafici fino ad un massimo di n.20 fogli (non fronte-retro) del formato più idoneo alla tipologia dell'elaborato, fino alla dimensione A0.
Per tutte le informazioni relative alle modalità di utilizzo della piattaforma telematica di gestione gara, si invita a contattare il servizio di assistenza del SISTEMA INFORMATIVO APPALTI PUBBLICI IN SANITÀ??? – SIAPS ai recapiti indicati nelle apposite sezioni del portale.

06. Viene chiesto nella documentazione di gara la produzione del Cronoprogramma con indicazione di Cronoprogramma complessivo dell’opera (lavori e forniture, installazioni e relative attività di collaudo), realizzato in forma di diagramma di Gantt (o equivalente), rappresentato su un foglio di formato massimo A3, con indicazione della scala dei tempi a partire dalla data del verbale di consegna dei lavori, indicante la durata in giorni naturali e consecutivi e che evidenzi le relative precedenze delle diverse fasi (consegna dei lavori, durata delle lavorazioni, consegna in sito tecnologie, installazione, calibrazione, test preliminare, formazione del personale utilizzatore).
Si evidenzia che per arrivare alla resa clinica dell’apparecchiatura ci sia un’attività di Beam Modeling, specifica della Fisica Sanitaria della Stazione Appaltante, la cui tempistica non è prevedibile e controllabile dal concorrente; non potendo quindi rispondere delle tempistica di attività di altri, non sotto il proprio controllo, si chiede di poter indicare nel cronoprogramma le attività dei lavori, dell’installazione, della verifica in contradditorio con il vs. personale della perfetta e completa installazione dei beni, fino alla successiva attività di Collaudo.
R: Nel cronoprogramma non devono essere contemplate le tempistiche relative ad attività di Beam Modeling, nè, più in generale, attività funzionali al benestare all'utilizzo della macchina.
Si chiede altresì conferma che i 365 gg. naturali e consecutivi massimi siano da considerare a completa disponibilità dell’Aggiudicatario a copertura delle proprie attività relative ai Lavori, installazione dei beni e realizzazione dei test di accettazione e che le attività di Beam Modeling siano successive.
R: Si conferma

07. Si chiede di confermare che l’Assistenza Tecnica post-garanzia sia da intendersi relativa al solo Linac e ai propri accessori elettromedicali con esclusione di tutte le forniture impiantistiche (porta compresa) in quanto considerate presi in carico dal vs. ufficio tecnico
R: L'assistenza tecnica in garanzia globale full-risk è da intendersi relativa a tutta la strumentazione offerta, ossia: acceleratore lineare (LINAC) comprensivo di sistema Record & Verify (R&V), sistema di pianificazione del trattamento (TPS), sistema di immobilizzazione, sistemi dosimetrici e per il controllo della qualità e tomografo assiale computerizzato (TAC) simulatore.

08. Si chiede di confermare che la sola manutenzione ordinaria degli impianti, anche nel periodo di garanzia, sia da intendersi a vs. carico tramite il personale manutentore già operante all’interno della Vs. struttura.
R: Si conferma; ogni eventuale elemento migliorativo dell'offerta rispetto ai requisiti minimi richiesti potrà essere valutata dalla Commissione Tecnica all'uopo designata.

AV_DS01_AV_DS01_01_EST_01.dwg

PI064489-22

Spett.Le Azienda Sanitaria Locale Avellino Via degli Imbimbo 10 83100 Avellino Alla cortese attenzione Ing. Daniele Filippone Responsabile unico del procedimento UOC Tecnico Patrimoniale Oggetto: PROGRAMMA DI INVESTIMENTI EX ART. N. 20 L.67/88 – RADIOTERPIA ONCOLOGICA C/O P.O. SANT’OTTONE FRANGIPANE DI ARIANO IRPINO. CUP: H91B18000510003 – CIG: 9300043E41 - Richiesta di chiarimenti Ns. Rif.:AB-22-70 Con riferimento alla procedura di gara in oggetto, con la presente si sottopone alla Vs cortese attenzione la seguente richiesta di chiarimento: in merito ai requisiti minimi richiesti per l’Acceleratore lineare, con riferimento al lettino di trattamento, si chiede di specificare se è richiesto come requisito di minima un lettino a controllo remoto del posizionamento a 6 gradi di libertà. L’occasione è gradita per porgere distinti saluti. La specifica tecnica “Lettino di trattamento isocentrico con carico massimo non inferiore a 150 kg, a controllo remoto del posizionamento, con ampia escursione verticale per agevolare il paziente, laterale, longitudinale e rotazionale, completo di table top radiotrasparente con agganci per i sistemi di immobilizzazione in uso” di cui al presente chiarimento è da ritenersi requisito minimo a pena di esclusione; ogni eventuale equivalenza tecnico-funzionale od elemento migliorativo dell'offerta rispetto alla specifica tecnica richiesta potrà essere valutata dalla Commissione Tecnica all'uopo designata.

PI064227-22

Spett.Le Azienda Sanitaria Locale Avellino Via degli Imbimbo 10 83100 Avellino Alla cortese attenzione Ing. Daniele Filippone Responsabile unico del procedimento UOC Tecnico Patrimoniale Oggetto: PROGRAMMA DI INVESTIMENTI EX ART. N. 20 L.67/88 – RADIOTERPIA ONCOLOGICA C/O P.O. SANT’OTTONE FRANGIPANE DI ARIANO IRPINO. CUP: H91B18000510003 – CIG: 9300043E41 - Richiesta di chiarimenti Ns. Rif.: AB-22-66 Con riferimento alla procedura di gara in oggetto, con la presente si sottopone alla Vs cortese attenzione le seguenti richieste di chiarimenti: 1.con riferimento all’ ammontare dell’appalto, si chiede di confermare che gli importi indicati nel quadro economico del disciplinare di gara, relativi alla progettazione, realizzazione dei lavori e forniture, siano individualmente superabili fermo restando la base d’asta dell’appalto; 2.Nella descrizione del contenuto della busta B – Riferimento punto 1 Offerta tecnica, si legge che la relazione generale dovrà essere costituita da un massimo di 50 pagine fronte retro. Stante la complessità della gara che si compone di fornitura, progettazione e lavori si chiede la possibilità di produrre un documento con un numero di pagine superiori o in alternativa la possibilità di inserire due relazioni, una dedicata ai requisiti minimi e l’altra con i criteri e sub-criteri di valutazione ognuna con un massimo di 50 pagine fronte retro. 3.Nella descrizione del contenuto della busta B – Riferimento punto 8. Offerta tecnica, si legge che gli elaborati tecnici e grafici del progetto esecutivo del bunker radioterapico proposto dovranno avere una dimensione massima di 5 fogli formato A3 – fronte-retro. Stante la complessità del progetto si chiede la possibilità di inserire più elaborati tecnico-grafici ciascuno con un massimo di 5 fogli fronte-retro con formato idoneo alla tipologia dell’elaborato fino a un massimo di A0. Inoltre, si chiede di confermare che la dimensione massima di ogni singolo file potrà essere fino a 100MB. 4.In relazione al dimensionamento della porta schermata, si segnala che la relazione di radioprotezione consegnata in fase di sopralluogo indica una stratigrafia del materiale di schermatura della, diverso da quello indicato sulla tavola Tav_ARC_10. Si chiede di chiarire. 5.In merito ai requisiti minimi richiesti per l’Acceleratore lineare, con riferimento all’unità radiante, si segnala che le tecnologie offribili dalla scrivente NON dispongono dell’energia elettronica 10 MeV. Si chiede pertanto, ai fini di assicurare la partecipazione di tutte le aziende del settore, di poter inserire in configurazione un’energia elettronica equivalente con valore vicino a quella richiesta (9Mev o 12 MeV). 6.L’art.12 Sottoscrizione della documentazione del Disciplinare prevede che tutta la documentazione da produrre debba essere redatta in lingua italiana. Si chiede di confermare, limitatamente alle certificazioni di varia natura previste dalla normativa per le apparecchiature che vengono rilasciate solo in lingua inglese dalle case produttrici, che potranno essere inserite nella busta tecnica in lingua originale come avviene in tutte le procedure del settore. 7.In relazione alla documentazione da produrre per le buste amministrative e tecniche, Vi chiediamo se sia previsto un limite dimensionale sia dei singoli file sia di ciascuna busta nel suo complesso (espresso in MB). 8.In merito all’integrazione della strumentazione di diagnosi e trattamento con il sistema informativo in utilizzo presso la ASL di Avellino, oltre a tutti materiali ed i dispositivi (attivi e passivi) necessari per il collegamento allo stesso, si chiede: •di fornire le specifiche di integrazione richieste. •di confermare che il sistema informativo in utilizzo presso la ASL di Avellino sia dotato di interfacce Hl7 e che eventuali costi associati all’ implementazione di interfacce Hl7 lato sistemi informativi ospedalieri saranno in carico alla stazione appaltante. •di fornire dettagli in merito all’ attuale infrastruttura di rete e dispositivi passivi a servizio dei locali oggetto della procedura di gara Stante la complessa attività di preparazione della documentazione tecnico-progettuale che necessariamente dovrà coinvolgere società terze, peraltro attività fortemente impattate dalle chiusure estive, ai fini partecipativi siamo a chiedere a Codesto Spettabile Ente di concedere una proroga dei termini di presentazione delle offerte di almeno 30 giorni al fine di effettuare le opportune operazioni necessarie all’elaborazione di un plico tecnico completo ed esaustivo, che risponda in maniera congrua alle Vs esigenze. Auspicando in un Vs favorevole accoglimento e ringraziandoVi per l’attenzione, restiamo in attesa di un Vs cortese cenno di riscontro. L’occasione è gradita per porgere distinti saluti.
1. Con riferimento all’ ammontare dell’appalto, si chiede di confermare che gli importi indicati nel quadro economico del disciplinare di gara, relativi alla progettazione, realizzazione dei lavori e forniture, siano individualmente superabili fermo restando la base d’asta dell’appalto.
R: Non si conferma, in quanto gli importi relativi a forniture e lavori non sono singolarmente superabili.

2.Nella descrizione del contenuto della busta B – Riferimento punto 1 Offerta tecnica, si legge che la relazione generale dovrà essere costituita da un massimo di 50 pagine fronte retro. Stante la complessità della gara che si compone di fornitura, progettazione e lavori si chiede la possibilità di produrre un documento con un numero di pagine superiori o in alternativa la possibilità di inserire due relazioni, una dedicata ai requisiti minimi e l’altra con i criteri e sub-criteri di valutazione ognuna con un massimo di 50 pagine fronte retro.
R: Si conferma la possibilità di inserire due relazioni, una dedicata ai requisiti minimi e l’altra dedicata ai criteri e sub-criteri di valutazione, ognuna con un massimo di 50 pagine fronte-retro.

3.Nella descrizione del contenuto della busta B – Riferimento punto 8. Offerta tecnica, si legge che gli elaborati tecnici e grafici del progetto esecutivo del bunker radioterapico proposto dovranno avere una dimensione massima di 5 fogli formato A3 – fronte-retro. Stante la complessità del progetto si chiede la possibilità di inserire più elaborati tecnico-grafici ciascuno con un massimo di 5 fogli fronte-retro con formato idoneo alla tipologia dell’elaborato fino a un massimo di A0. Inoltre, si chiede di confermare che la dimensione massima di ogni singolo file potrà essere fino a 100MB.
R: Si conferma la possibilità di inserire più elaborati tecnico-grafici fino ad un massimo di n.20 fogli (non fronte-retro) del formato più idoneo alla tipologia dell'elaborato fino alla dimensione A0.
Per tutte le informazioni relative alle modalità di utilizzo della piattaforma telematica di gestione gara, si invita a contattare il servizio di assistenza del SISTEMA INFORMATIVO APPALTI PUBBLICI IN SANITÀ??? – SIAPS ai recapiti indicati nelle apposite sezioni del portale.

4.In relazione al dimensionamento della porta schermata, si segnala che la relazione di radioprotezione consegnata in fase di sopralluogo indica una stratigrafia del materiale di schermatura della, diverso da quello indicato sulla tavola Tav_ARC_10. Si chiede di chiarire.
R: Si confermano le indicazioni della relazione di radiprotezione in accordo alla normativa vigente di settore.

5.In merito ai requisiti minimi richiesti per l’Acceleratore lineare, con riferimento all’unità radiante, si segnala che le tecnologie offribili dalla scrivente NON dispongono dell’energia elettronica 10 MeV. Si chiede pertanto, ai fini di assicurare la partecipazione di tutte le aziende del settore, di poter inserire in configurazione un’energia elettronica equivalente con valore vicino a quella richiesta (9Mev o 12 MeV).
R: Si conferma; ogni eventuale equivalenza tecnico-funzionale e, se del caso, ogni eventuale elemento migliorativo dell’offerta rispetto al requisito minimo richiesto potrà essere valutata dalla Commissione Tecnica all’uopo designata.

6.L’art.12 Sottoscrizione della documentazione del Disciplinare prevede che tutta la documentazione da produrre debba essere redatta in lingua italiana. Si chiede di confermare, limitatamente alle certificazioni di varia natura previste dalla normativa per le apparecchiature che vengono rilasciate solo in lingua inglese dalle case produttrici, che potranno essere inserite nella busta tecnica in lingua originale come avviene in tutte le procedure del settore.
R: Si conferma l'utilizzo in lingua originale limitatamente alle certificazioni di varia natura previste dalla normativa per le apparecchiature.

7. In relazione alla documentazione da produrre per le buste amministrative e tecniche, Vi chiediamo se sia previsto un limite dimensionale sia dei singoli file sia di ciascuna busta nel suo complesso (espresso in MB).
R: Per tutte le informazioni relative alle modalità di utilizzo della piattaforma telematica di gestione gara, si invita a contattare il servizio di assistenza del SISTEMA INFORMATIVO APPALTI PUBBLICI IN SANITÀ??? – SIAPS ai recapiti indicati nelle apposite sezioni del portale.

8.In merito all’integrazione della strumentazione di diagnosi e trattamento con il sistema informativo in utilizzo presso la ASL di Avellino, oltre a tutti materiali ed i dispositivi (attivi e passivi) necessari per il collegamento allo stesso, si chiede:
•di fornire le specifiche di integrazione richieste
R: Sistema di gestione immagini digitali RIS/PACS di fornitura e licenza AGFA Gavaert modelli IMPAX 6.5 ed Elefante;
•di confermare che il sistema informativo in utilizzo presso la ASL di Avellino sia dotato di interfacce Hl7
R: Si conferma;
e che eventuali costi associati all’ implementazione di interfacce Hl7 lato sistemi informativi ospedalieri
saranno in carico alla stazione appaltante
R:Si conferma;
•di fornire dettagli in merito all’attuale infrastruttura di rete e dispositivi passivi a servizio dei locali  oggetto della procedura di gara
R: L'attuale infrastruttura di rete del P.O. si basa su un centro stella ubicato al livello S00 della struttura.
Le dorsali installate tra il centro stella ed i rack di piano sono in fibra ottica; in particolare al livello S02 è presente nelle immediate vicinanze del costituendo reparto di radioterapia un rack di piano con apparato attivo (switch), box ottico e patch panel.
Si fa presente che il progetto esecutivo alla tavola IE.08 prevede il dettaglio della rete dati/fonia a servizio del realizzando reparto. 

Stante la complessa attività di preparazione della documentazione tecnico-progettuale che necessariamente dovrà coinvolgere società terze, peraltro attività fortemente impattate dalle chiusure estive, ai fini partecipativi siamo a chiedere a Codesto Spettabile Ente di concedere una proroga dei termini di presentazione delle offerte di almeno 30 giorni al fine di effettuare le opportune operazioni necessarie all’elaborazione di un plico tecnico completo ed esaustivo, che risponda in maniera congrua alle Vs esigenze.
R: Si conferma; il termine di presentazione delle offerte/domande di partecipazione è pertanto fissato alla data di mercoledì 28.09.2022 alle ore 12.00.

PI064215-22

In considerazione della richiesta del disciplinare di gara circa la "definizione e fornitura di segnaletica direzionale, finalizzata ad un più agevole orientamento, da tutte le direzioni, verso i nuovi ambienti oggetto dell'appalto" si richiede a codesta spett.le stazione appaltante di fornire i file cad di tutti i piani con accesso dall'esterno per l'utenza. Oltre a ciò si richiede di confermare che non è presente, attualmente, un piano del colore per l'orientamento del paziente; in caso contrario si richiede di fornire tutto il materiale di orientamento ospedaliero e di instradamento dell'utenza verso i servizi offerti ai diversi livelli (piano colore, tipologia di servizi, livelli, differenziazione degli impianti elevatori, etc, etc.) Restiamo in attesa di Vs. riscontro e porgiamo cordiali saluti.
In allegato i file CAD richiesti, ad esclusione del livello S01 che, allo stato, si presenta a rustico.
Si conferma inoltre che non è attivato ad oggi alcun piano del colore per l'orientamento del paziente.

AV_DS01_01_PO_Ariano_Irpino.rar

PI063349-22

Buongiorno, per adempiere alle richieste progettuali in fase di gara, si chiede cortesemente con la massima sollecitudine, di ricevere gli elaboratori progettuali architettonici/strutturali in versione cad (.dwg), in particolare relativi alla zona bunker radioterapia e locale tac.Si fa presente che gli elaborati progettuali architettonici/strutturali in versione cad (.dwg) sono stati forniti (o lo saranno) all'atto del sopralluogo tecnico obbligatorio; unitamente a detti elaborati saranno fornite le deliberazioni ASL AV di verifica ed approvazione del progetto definitivo/esecutivo comprensive di relazione di radioprotezione, nonchè il DUVRI di gara.

PI062337-22

In relazione al sistema “Tomografo Assiale computerizzato (TAC simulatore)” ed al paragrafo “Consolle di Comando e relativa unità di elaborazione”, il Capitolato tecnico riporta a pag.5 la seguente richiesta: “Monitor LCD a colori ad alta risoluzione, ad elevato contrasto di dimensioni non inferiori a 24”. Si chiede di specificare che il parametro indicato sia caratteristica preferibile puramente indicativa e non pena esclusione. Ciò per consentire la più ampia partecipazione delle ditte fornitrici. Certi che un eventuale lieve variazione nella dimensione del Monitor non comporti alcuna sensibile variazione nel workflow clinico-operativo di gestione del sistema CT Simulatore. In attesa di riscontro si porgono cordiali saluti. La specifica tecnica “Monitor LCD a colori ad alta risoluzione, ad elevato contrasto di dimensioni non inferiori a 24” di cui al presente chiarimento è da ritenersi requisito minimo a pena di esclusione; ogni eventuale equivalenza tecnico-funzionale della specifica richiesta a condizioni di offerta differenti potrà essere valutata dalla Commissione Tecnica all'uopo designata.


Assistenza Ordini e Magazzino​​


dal lunedi al venerdi
dalle 08.00 alle 13.00 e dalle 13.45 alle 16.45
Tel +39 081 212 81 74 / opzione "2"
Fax +39 081 604 03 37

email: ordini@soresa.it

Segreteria


dal lunedi al venerdi
dalle 08.00 alle 13.00 e dalle 13.45 alle 16.45
Tel +39 081 212 81 74 / opzione "4"
Fax +39 081 750 00 12

email: segreteria@soresa.it

Assistenza SISTEMA INFORMATIVO APPALTI PUBBLICI IN SANITÀ​​​ - SIAPS​


dal lunedi al venerdi
dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00
Tel 800 078 666 (numero verde - da telefonia fissa nazionale)​​
Tel ​+39 0892857876 (da telefonia mobile o estero)​

email: hd-siaps@soresa.it