Accesso all'area riservata

Dettaglio Bando
To​rna Indietro ​​​​​​​​​​​

Dettaglio bando di gara

PROCEDURA APERTA PER L’AFFIDAMENTO QUINQUENNALE DEL SERVIZIO TRASPORTO PROVETTE NAT PROVENIENTI DAL DIPARTIMENTO DEI CENTRI TRASFUSIONALI CAMPANIA NORD PER LA VALIDAZIONE BIOLOGICA DEGLI EMOCOMPONENTI PRESSO IL CENTRO TRASFUSIONALE DELL’ AORN S. ANNA E S. SEBASTIANO – CASERTA

A.O. "SANT'ANNA E SAN SEBASTIANO"

Capobianco Teresa

€ 600.000,00 (Iva Esclusa)

Offerta economicamente più vantaggiosa

Servizi

Giovedì, 14 Ott 2021, ore 12: 00

Mercoledì, 27 Ott 2021, ore 12: 00

Esiti e Pubblicazioni

Tipologia Data Pubblicazione Descrizione Allegato
Esiti non presenti...

Avvisi

Tipologia Data Pubblicazione Descrizione Allegato
Esiti non presenti...

Chiarimenti

Protocollo Domanda Risposta Allegato

PI073433-21

Con determinazione nr.801 del 14.10.2021 è stato integrato il capitolato tecnico speciale di appalto relativo alla procedura aperta per l'affidamento quinquennale del servizio di trasporto delle provette NAT provenienti dal Dipartimento dei Centri Trasfusionali Campania Nord per la validazione biologica degli emocomponenti presso il Centro Trasfusionale dell'AORN Sant'Anna e San Sebastiano di Caserta, per la parte riferita al "PIANO DI CONVALIDA E PROPOSTA PROGETTUALE" previsto dall'art.2 sotto il punto a) 4 bis. Pertanto ai fini della formulazione dell'offerta, le Ditte partecipanti dovranno osservare il capitolato tecnico e speciale di appalto, allegato n.2 al succitato provvedimento di gara.Con determinazione nr.801 del 14.10.2021 è stato integrato il capitolato tecnico speciale di appalto relativo alla procedura aperta per l'affidamento quinquennale del servizio di trasporto delle provette NAT provenienti dal Dipartimento dei Centri Trasfusionali Campania Nord per la validazione biologica degli emocomponenti presso il Centro Trasfusionale dell'AORN Sant'Anna e San Sebastiano di Caserta, per la parte riferita al "PIANO DI CONVALIDA E PROPOSTA PROGETTUALE" previsto dall'art.2 sotto il punto a) 4 bis. Pertanto ai fini della formulazione dell'offerta, le Ditte partecipanti dovranno osservare il capitolato tecnico e speciale di appalto, allegato n.2 al succitato provvedimento di gara.

Determina Dirigenziale_801_2021.pdf

PI071760-21

CIG 89038319C6CIG 89038319C6

PI070731-21

Gent.mi, si chiede cortesemente di indicare il CIG di gara in quanto quello da voi indicato non è completo e/corretto. Al fine di provvedere al pagamento del contributo ANAC e del PAssoe il CIG deve essere di 10 caratteri. Saluti CIG 89038319C6

PI069731-21

Si chiede cortesemente di inviare il CIG di gara corretto. SalutiCIG 89038319C6

PI067847-21

Quesito n.1 Letto l’articolo 1 del Capitolato Tecnico e Speciale, oggetto e durata della fornitura si chiede se Gli operatori economici partecipanti debbano essere iscritti ad apposito albo nazionale delle persone fisiche e giuridiche che esercitano l’autotrasporto di cose di terzi, visto che oltre ai campioni biologici debbono trasportare anche documentazione amministrativa. Quesito n.2 Letto articolo 1 lettera b): L’Appaltatore ha l’obbligo, per tutta la durata del contratto, di fornire all’Azienda committente che ne faccia richiesta prodotti della stessa tipologia o analoghi a quelli offerti, presenti nel listino dell’azienda ma non indicati nella documentazione tecnica, applicando una percentuale di sconto a listino, uguale a quella indicata nell’offerta per ogni riferimento, si chiede di specificare meglio quali saranno i prodotti da eventualmente fornire atteso che l’oggetto di gara è il mero servizio di trasporto provette (in dotazione ai reparti di appartenenza e/o alle divisioni operative). Quesito n.3 Letto l’articolo 2 si chiede di specificare l’effettivo percorso che i mezzi dovranno eseguire, al fine di poter meglio formulare offerta economica Quesito n 4 Letto l’articolo 4:i mezzi impiegati devono essere coibentati, refrigerati e nuovi, si rammenta che la normativa di riferimento in materia di autoveicoli destinati al trasporto plasma, organi e campioni biologici è il Decreto dirigenziale 9 settembre 2008 del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti il quale prevede all’art. 1 che i citati autoveicoli, destinati al trasporto di plasma ed organi , rientrino nella categoria dei veicoli definiti all’art. 54 comma 1 lettera g del codice della strada, ossia “ autoveicoli per uso speciale: veicoli caratterizzati dall'essere muniti permanentemente di speciali attrezzature e destinati prevalentemente al trasporto proprio. Su tali veicoli è consentito il trasporto del personale e dei materiali connessi col ciclo operativo delle attrezzature e di persone e cose connesse alla destinazione d'uso delle attrezzature stesse” ; Che come noto l’art. 177 co. 1 del Decreto del ministero dei trasporti e della navigazione del 05 novembre 1996, pubblicato in Gazzetta Ufficiale 268 del 15 novembre 1996, al comma 1 assimila i veicoli destinati al trasporto di plasma e organi a veicoli speciali e che quindi sulla relativa carta di circolazione essi debbano essere classificati come veicoli ad uso speciale destinati al trasporto di organi e plasma e come tali immatricolati a tale scopo; Che nel corpo normativo attinente al trasporto di organi, plasma e campioni biologici non si evince mai la descrizione dei veicoli dedicati a tale scopo come quelli richiesti dall’art. 4 del CSA “automezzi coibentati e refrigerati”; Che appare inverosimile che il servizio di trasporto campioni biologici debba essere svolto con veicoli refrigerati e coibentati secondo la normativa ATP, in quanto il trasporto del sangue e dei suoi derivati unitamente ai campioni biologici, viene svolto con particolari contenitori adibiti a tale scopo: infatti il trasporto dei campioni biologici deve avvenire mediante un contenitore primario, un secondario e un terziario dotato di stabilizzatore di temperatura interno oltre ad un sistema di tracciamento dei tempi e delle temperature, mentre per il trasporto sangue e derivati il trasporto deve avvenire mediante un contenitore a temperatura controllata che varia da 0 a +4 gradi dotato di sistema di tracciabilità interno, nonché sistema di tracciamento tempi e temperature. Pertanto è ragionevole dedurre che i campioni ematici nonché il sangue ed i loro derivati debbano viaggiare “OBBLIGATORIAMENTE” in contenitori propri e separati e non in una unica cella coibentata e refrigerata, che invece deve essere utilizzata per il trasporto di alimenti a temperatura controllata (ATP) e non al trasporto di materiale ematico di qualsivoglia natura. Che nel caso specifico la richiesta prevista nel Capitolato Speciale di Appalto è relativa al trasporto di prodotti ematici , campioni biologici e presidi sanitari vari , ossia di materiali con caratteristiche speciali e necessitanti una particolare modalità di trasporto, e quindi di una particolare e attrezzato veicolo idoneo all’uso per il quale è richiesto; Quesito n.5 Vista la norma che regola il servizio de quo: l’art. 177 co. 1 del Decreto del ministero dei trasporti e della navigazione del 05 novembre 1996, pubblicato in Gazzetta Ufficiale 268 del 15 novembre 1996, al comma 1 assimila i veicoli destinati al trasporto di plasma e organi a veicoli speciali e che quindi sulla relativa carta di circolazione essi debbano essere classificati come veicoli ad uso speciale destinati al trasporto di organi e plasma e come tali immatricolati a tale scopo si chiede se gli autoveicoli in oggetto dovranno essere immatricolati ad uso speciale adibiti al trasporto sangue, in caso negativo specificare la motivazione, visto il particolare e complesso servizio . Quesiti n.6 Si chiede alla stazione appaltante se è prevista la clausola di salvaguardia sociale, in caso affermativo si chiede di conoscere il contratto applicato dalla ditta uscente e lo stato di servizio dell’unico dipendente. 1.NON SI NECESSITA DI ISCRIZIONE 
2.LA PREVENZIONE DEVE INTENDERSI CASSATA 
3.IL SIMT DEL DIPARTIEMNTO CAMPANIA NORD SONO:AORN MOSCATI DI AVELLINO,P.O. MOSCATI DI AVERSA,AORN SAN PIO DI BENEVENTO E AORN CASERTA.
4.SI CONFERMA QUANTO RICHIESTO ALL'ART.4 DEL CAPITOALTO TECNICO
5.LA PROCEDURA DI GARA SI RIFERISCE AL TRASPORTO PROVETTE:CAMPIONI DIAGNOSTICI DESTIANTI AD INDAGINI DI LABORATORIO;PERTANTO, NON RIENTRA TRA I VEICOLI SPECIALI PER IL TRASPORTO DI PLASMA, SANGUE E ORGANI.
6.NON E' PREVISTA NESSUNA CLAUSOLA.

PI066911-21

Richiesta n. 1 Si chiede conferma che i punti di prelievo dei campioni di sangue destinati alla NAT e Virologia del SIT della A.O. di Caserta sono: •Azienda Ospedaliera di Rilievo Nazionale e di Alta Specialità "San Giuseppe Moscati" di Avellino. •Presidio Ospedaliero di Ariano Irpino di Avellino. •Presidio Ospedaliero di Aversa dell’ASL Caserta. Richiesta N. 2 All’art. “a.3 – Criteri e modalità di trasporto dei campioni” del Capitolato Tecnico e Speciale d’Appalto viene specificato che “I contenitori utilizzati per il trasporto del materiale biologico devono rispettare le attuali normative riferite a: - Protezione dei lavoratori previste dalla Direttiva CEE n. 678 del 26/11/90, dalla Circolare n. 16 del 20/07/94 e dal D. Lgs. 81/08. – UNI EN 837. Si chiede di confermare che quest’ultimo riferimento è un refuso in quanto la norma UNI EN 837-1: 1998 è relativa a “Manometri – manometri a molla tubolari – Dimensioni, metrologia, requisiti e prove”. Richiesta N. 3 Si chiede cortesemente di specificare cosa sia il GdP riportato all’art. 3 del Capitolato Tecnico e Speciale d’Appalto. Richiesta N. 4 Relativamente al contenuto della relazione tecnica, con riferimento ai punti 5 e 6 “requisiti-Caratteristiche tecniche” della tavola N. 2, si chiede di confermare che con l’espressione “Schede tecniche del produttore e/o dell’azienda distributrice su tutto il territorio nazionale firmate e timbrate dallo stesso produttore e/o dell’azienda distributrice su tutto il territorio nazionale riportante il numero CIG” e con l’espressione “Per le aziende non produttrici: Dichiarazione del produttore e/o dell’azienda distributrice su tutto il territorio nazionale (indirizzata all’Ente Appaltante) attestante l’autorizzazione a partecipare alla gara e riportante l’oggetto ed il numero CIG di gara” ci si riferisca ai contenitori secondari e terziari. Richiesta N. 5 Relativamente al contenuto della relazione tecnica, con riferimento ai punti 5 e 6 “requisiti-Caratteristiche tecniche” della tavola N. 2, si chiede di confermare che siano considerati validi anche dichiarazioni di ditte distributrici che operino a livello regionale/locale (Campania e/o Caserta) e non necessariamente nazionale. Richiesta N. 6 Si chiede cortesemente di confermare che il limite dei 50 fogli dell’offerta tecnica sia corrispondente a 100 facciate. Richiesta N. 7 Relativamente al criterio di valutazione n. 2 della tabella n. 3 di cui all’art. 17.1 del Disciplinare di Gara, si chiede di indicare dove consultare il “Art. 6 - Sistemi di tracciabilità software”. Richiesta N. 8 Relativamente al criterio di valutazione n. 4 della tabella n. 3 di cui all’art. 17.1 del Disciplinare di Gara, si chiede di indicare dove consultare il “Art. 8 - Piano di Convalida”. Richiesta N. 9 Relativamente al criterio di valutazione n. 5 della tabella n. 3 di cui all’art. 17.1 del Disciplinare di Gara, si chiede di indicare dove consultare il “Art. 4 - Tavola N. 1”. 1.I SIMT DEL DIPARTIMENTO CAMPANIA NORD SONO:AORN MOSCATI DI AVELLINO, P.O. MOSCATI DI AVERSA, AORN SAN PIO DI BENEVENTO E AORN CASERTA.
2.TRATTASI DI REFUSO, SI DOVEVA INTENDERE LE UNI EN 829/98 COME ANCHE MENSIONATO A PAG.37 TAVOLA 2
3.SI TRATTA DI UN REFUSO, PER GDP SI INTENDE IL DEC
4.SI CONFERMA:CONTENITORI SECONDARI E TERZIARI
5.SI CONFERMA QUANTO GIA' RICHIESTO NEL DISCIPLINARE, PREVEDE CHE LE DITTE DISTRIBUTRICI OPERINO SULL'INTERO TERRITORI NAZIONALE
6.IL COMPUTO DI 50 FOGLI VA EFFETTUATO CONSIDERANDO IL FOGLIO FRONTE RETRO
7.TRATTASI DI REFUSO ART.6, VEDASI ART.2 PUNTO A4 DEL CAPITOLATO TECNICO "SOFTWARE DI GESTIONE PER LA TRACCIABILITA'"
8.IL PIANO DI CONVALIDA E' DETTAGLIATO NEL CAPITOLATO TECNICO E APPROVATO CON DETERMINAZIONE N.706/21
9.IL RINVIO DEVE INTENDERSI ALL'ART.2 TAVOLA N.1


Assistenza Ordini e Magazzino​​


dal lunedi al venerdi
dalle 08.00 alle 13.00 e dalle 13.45 alle 16.45
Tel +39 081 212 81 74 / opzione "2"
Fax +39 081 604 03 37

email: ordini@soresa.it

Segreteria


dal lunedi al venerdi
dalle 08.00 alle 13.00 e dalle 13.45 alle 16.45
Tel +39 081 212 81 74 / opzione "4"
Fax +39 081 750 00 12

email: segreteria@soresa.it

Assistenza SISTEMA INFORMATIVO APPALTI PUBBLICI IN SANITÀ​​​ - SIAPS​


dal lunedi al venerdi
dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00
Tel 800 078 666 (numero verde - da telefonia fissa nazionale)​​
Tel ​+39 0892857876 (da telefonia mobile o estero)​

email: hd-siaps@soresa.it