Accesso all'area riservata

Dettaglio Bando
To​rna Indietro ​​​​​​​​​​​

Dettaglio bando di gara

Procedura telematica aperta, ai sensi dell’art. 71 del D.Lgs. n. 36/2023 per l’affidamento del «Servizio di assistenza sanitaria di prossimità» in favore della A.S.L. di Salerno, da aggiudicarsi in base al criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa . CUP: C21H21000000007, C21J22000330006, C21B19000480001.

A.S.L. SALERNO

Fiocco Maria Anna

€ 4.827.463,40 (Iva Esclusa)

Offerta economicamente più vantaggiosa

Servizi

Domenica, 10 Dic 2023, ore 12: 00

Mercoledì, 20 Dic 2023, ore 12: 00

Esiti e Pubblicazioni

Tipologia Data Pubblicazione Descrizione Allegato
Esiti non presenti...

Avvisi

Tipologia Data Pubblicazione Descrizione Allegato
Esiti non presenti...

Chiarimenti

Protocollo Domanda Risposta Allegato

PI128347-23

Precisazioni Modello di dichiarazioni integrative.

Si precisa che il modello delle dichiarazioni integrative pubblicato, per mero refuso, non reca tutte le dichiarazioni previste nel Disciplinare di gara. Pertanto, si invitano gli Operatori Economici a rendere tutte le dichiarazioni di cui all'art. 19.1 del Disciplinare di gara, così come di seguito riportate:

“Ciascun concorrente, utilizzando preferibilmente il Modello Dichiarazioni predisposto dalla Stazione Appaltante, rende le dichiarazioni sottoscritte digitalmente come di seguito specificato:

1. la forma singola o associata con la quale partecipa alla gara. In caso di raggruppamento temporaneo, consorzio ordinario, aggregazione di retisti, GEIE, il concorrente fornisce i dati identificativi (ragione sociale, codice fiscale, sede) e il ruolo di ciascun partecipante. In caso di consorzio di cooperative, consorzio imprese artigiane o di consorzio stabile di cui all’articolo 65, comma 2 lettera b), c), d) del Codice, il consorzio indica il consorziato per il quale concorre alla gara;

2. i dati identificativi (nome, cognome, data e luogo di nascita, codice fiscale, comune di residenza etc.) dei soggetti di cui all’articolo 94, comma 3 del Codice, ivi incluso l’amministratore di fatto, ove presente, ovvero indica la banca dati ufficiale o il pubblico registro da cui i medesimi possono essere ricavati in modo aggiornato alla data di presentazione dell’offerta;

3. di non partecipare alla medesima gara contemporaneamente in forme diverse (individuale e associata; in più forme associate; in forma singola e quale consorziato esecutore di un consorzio; in forma singola e come ausiliaria di altro concorrente che sia ricorso all’avvalimento per migliorare la propria offerta). Se l’Operatore Economico dichiara di partecipare in più di una forma, allega la documentazione che dimostra che la circostanza non ha influito sulla gara, né è idonea a incidere sulla capacità di rispettare gli obblighi contrattuali;

4. di accettare, senza condizione o riserva alcuna, tutte le norme e disposizioni contenute nella documentazione gara;

5. di applicare il C.C.N.L. indicato dalla Stazione Appaltante o altro C.C.N.L. equivalente, con l’indicazione del relativo codice alfanumerico unico di cui all’articolo 16 quater del decreto-legge 76/2020;

6. di garantire, secondo quanto indicato al paragrafo 14, la stabilità occupazionale del personale impiegato, l'applicazione dei contratti collettivi nazionali e territoriali di settore, le pari opportunità generazionali, di genere e di inclusione lavorativa per le persone con disabilità o svantaggiate.il numero di dipendenti impiegati alla data di presentazione dell’offerta;

7. di aver assolto agli obblighi di cui alla Legge n. 68/1999;

8. di non essere incorso nell’interdizione automatica per inadempimento dell’obbligo di consegnare alla Stazione Appaltante, entro sei mesi dalla conclusione del contratto, la relazione di genere di cui all’articolo 47, comma 3, del decreto-legge n. 77/2022;

9. di assumersi l’obbligo, in caso di aggiudicazione del contratto, di assicurare le assunzioni necessarie per l'esecuzione del contratto o per la realizzazione di attività ad esso connesse o strumentali nel rispetto delle quote percentuali indicate dalla Stazione Appaltante al paragrafo 14 relativamente sia all’occupazione giovanile sia a quella femminile;

10. di essere edotto degli obblighi derivanti dal Codice di comportamento adottato dalla Stazione Appaltante reperibile sul profilo di committente sezione “Amministrazione Trasparente” e di impegnarsi, in caso di aggiudicazione, ad osservare e a far osservare ai propri dipendenti e collaboratori, per quanto applicabile, il suddetto codice, pena la risoluzione del contratto;

 11. di accettare il Patto di Integrità;

12. [nel caso di operatori economici non residenti e privi di stabile organizzazione in Italia] l’impegno ad uniformarsi, in caso di aggiudicazione, alla disciplina di cui agli articoli 17, comma 2, e 53, comma 3 del decreto del Presidente della Repubblica n. 633/1972 e a comunicare alla Stazione Appaltante la nomina del proprio rappresentante fiscale, nelle forme di legge;

13. [nel caso di operatori economici non residenti e privi di stabile organizzazione in Italia] il domicilio fiscale, il codice fiscale, la partita IVA, l’indirizzo di posta elettronica certificata o strumento analogo negli altri Stati Membri, ai fini delle comunicazioni di cui all’articolo 90 del Codice;

14. [in caso di operatori economici ammessi al concordato preventivo con continuità aziendale di cui all’articolo 372 del decreto legislativo 12 gennaio 2019, n. 14] gli estremi del provvedimento di ammissione al concordato e del provvedimento di autorizzazione a partecipare alle gare, nonché – se pertinente - dichiarazione che le altre imprese aderenti al raggruppamento non sono assoggettate ad una procedura concorsuale, ai sensi dell’articolo 95, commi 4 e 5, del decreto legislativo n. 14/2019. NB: Il concorrente deve presentare altresì una relazione di un professionista in possesso dei requisiti di cui all'articolo 2, comma 1, lettera o) del decreto legislativo succitato che attesta la conformità al piano e la ragionevole capacità di adempimento del contratto;

15. di autorizzare qualora un partecipante alla gara eserciti la facoltà di accesso agli atti, la Stazione Appaltante a rilasciare copia di tutta la documentazione presentata per la partecipazione alla gara oppure non autorizzare, qualora un partecipante alla gara eserciti la facoltà di accesso agli atti, la Stazione Appaltante a rilasciare copia dell’offerta tecnica e delle spiegazioni che saranno eventualmente richieste in sede di verifica delle offerte anomale, in quanto coperte da segreto tecnico/commerciale. Tale dichiarazione dovrà essere adeguatamente motivata e comprovata ai sensi dell’art. 53, comma 5, lett. a), del D.Lgs. n. 50/2016, applicabile sino al 31 dicembre 2023;

16. di aver preso visione e di accettare il trattamento dei dati personali di cui al paragrafo 33;

17. che le copie di tutti i documenti allegati all’offerta telematica in formato elettronico sono state formate a norma dell’art. 22 co 3 del D.Lgs. n. 82/2005 (Copie informatiche di documenti analogici) e/o dell’art. 23- bis del D.Lgs. n. 82/2005 (Duplicati e copie informatiche di documenti informatici) e nel rispetto delle regole tecniche di cui all’art. 71 del medesimo D.Lgs. n. 82/2005;

18. il possesso - nel caso in cui la cauzione provvisoria venga prestata in misura ridotta - dei requisiti premianti previsti per la garanzia provvisoria, ai sensi del comma 8 dell’art.106 del Codice;

19. gli estremi del conto corrente - se la garanzia è costituita in forma di cauzione mediante bonifico o con altri strumenti e canali di pagamento elettronici previsti dall'ordinamento vigente - su cui si richiede lo svincolo della cauzione.”

PI126831-23

Circa la possibilità della stazione appaltante di riscatto delle apparecchiature a fine contratto, si chiede di specificarne le modalità. Distinti saluti


Al termine dell’espletamento del servizio, l’Asl Salerno si riserva la facoltà di riscattare le apparecchiature fornite dall’aggiudicatario nella percentuale minima consentita dalla legge.    

  

PI126830-23

Si chiede di indicare dopo quanto tempo, dalla aggiudicazione della gara, avrà inizio il servizio di assistenza sanitaria oggetto del bando. Distinti saluti

Secondo quanto previsto dal Codice degli Appalti e dagli atti di gara.

 


PI126825-23

Egr. sig.ri, "si chiede in che modo i dispositivi dovranno interfacciarsi con la piattaforma dell'ASL, è possibile avere maggiori specifiche tecniche?" In attesa di un Vs riscontro si porgono Distinti Saluti

Le specifiche di integrazione dei dispositivi, oggetto della fornitura di cui trattasi, con la piattaforma applicativa web che la Asl metterà a disposizione, saranno definite successivamente, in accordo anche con la regione Campania, nell’ambito del progetto Sinfonia


PI126823-23

1.Le prestazioni infermieristiche da erogarsi (4° capoverso – punto 1. oggetto del servizio) comprendono anche le medicazioni complesse? 2.Il materiale/beni per le prestazioni infermieristiche da erogarsi (4° capoverso – punto 1. oggetto del servizio) sono a carico dell’Asl? 3.A pag. 15 del Capitolato si fa riferimento ad un Direttore Tecnico. Si chiede di confermare che il direttore tecnico coincide con il “Referente “di cui si parla nella tabella a pag. 12 del medesimo documento? 4.Si chiede dichiarare la differenza fra il Criterio A (lettera d) ed il criterio C (lettera a , b, c); 5.Si chiede di chiarire cosa si intenda a pag. 12 del Capitolato criterio B lettera c., con la locuzione “promuovere l’imprenditoria giovanile”, ovvero confermare se, oltre agli impegni di inclusione lavorativa previsti nel prosieguo del dettato della lettera C) (sempre del criterio B della pag.12 del Capitolato), il progetto proposto può permettere la promozione di altre azioni di assistenza socio-sanitaria ad altri operatori o progetti presenti e/o possibili sul territorio. 6.A pag. 42 del disciplinare si richiede che la relazione tecnica non debba superare le 40 facciate. Si chiede di confermare che in tale limite non sono compresi gli allegati e le schede tecniche. 7.A pag. 5 del Capitolato si richiede che per ogni ambulatorio infermieristico siano effettuate minimo 400 prestazioni infermieristiche a settimana. Per un corretto dimensionamento, si chiede di confermare che tale informazione è un refuso in quanto prevederebbe l’effettuazione di 133 prestazioni al giorno, numero incongruente rispetto a quanto riportato nella tabella a pag.15 del disciplinare di gara “numero di ore totali su base settimanale” dell’infermiere. 8.A pag. 13 del disciplinare si richiedono 14 ECG, oltre a 41 Holter pressori + 41 holter cardiaci+ 41 spirometri (di cui 27 da destinarsi alle farmacie). Si chiede di confermare che tale numero è un refuso visto che gli ambulatori sono 27, per cui non avrebbero tutti la disponibilità di tali apparecchiature contemporaneamente. 9.A pag. 6 del Capitolato la S.A. chiede che il servizio debba prevedere 2 figure infermieristiche presso l’ambulatorio di Valle dell’Angelo con compiti di coordinamento e controllo tra le varie strutture/ambulatori presenti sul territorio. Si chiede di confermare che tale responsabilità possa essere affidata ad una figura diversa dall’infermiere.

1)  Si, comprendono anche le medicazioni complesse.

2) Si, il materiale per le prestazioni infermieristiche sono a carico della Stazione Appaltante.

3)  il Direttore Tecnico può coincidere con il “Referente” indicato nella tabella  pag. 12 del Capitolato Speciale.

4) Si precisa che quanto espresso nel criterio “A” , (lettera d), è un di cui della progettazione, mentre il criterio “C”, (lett. a,b,c), individua gli elementi di dettaglio per singolo indicatore.

5) Si rinvia quanto previsto ai dettami di cui al PNRR.

6) Si conferma che la relazione tecnica non deve superare le 40 facciate e in tale limite non sono compresi gli allegati e le schede tecniche. La relazione tecnica dovrà essere allegata nel campo “relazione tecnica” e gli eventuali allegati/ schede tecniche potranno essere allegati nel campo “eventuale documentazione tecnica aggiuntiva”.

7) Si rinvia a quanto indicato nel Disciplinare di Gara.

8) Non si tratta di un refuso. Si precisa che le apparecchiature dovranno essere disponibili presso le 27 ambulatori infermieristici . Presso gli ambulatori infermieristici non è prevista la disponibilità contemporanea di tali apparecchiature.

9) Tale responsabilità non può essere affidata a figure diverse dall’infermiere.


PI125929-23

1.All'art. 19 punto 9 del disciplinare, è richiesta la documentazione prevista dal paragrafo 9 relativa al rispetto delle clausole sociali, si chiede di specificare cosa si debba presentare in quanto all'art.9 del disciplinare si parla di soggetti ammessi in forma singola e associati. 2.Si chiede di specificare se l'importo di polizza vada calcolato sull'importo complessivo massimo dell'appalto € 4.824.518,40 o sull'importo a base di gara per 2 anni di € 2.837.952,00 3. Si chiede conferma che Il modello 3 dichiarazione del titolare effettivo e la dichiarazione per l'identificazione del titolare effettivo vadano presentate solo in caso di partecipazione di società di capitale 4.Nel modello di dichiarazione relativa all'assenza di conflitti di interesse, chiedono di dichiarare Piano Nazionale di Ripresa e Resilenza, Missione..., Componente...., Investimento... si chiede conferma che tale parte si possa lasciare in bianco, o si debba compilare con i seguenti dati: Missione 5 Componente 3 Investimento Strategia Nazionale per le Aree Interne - Potenziamento dei servizi e delle infrastrutture territoriali di comunità

1) Occorre esibire la documentazione di cui al punto 9 dell’art. 19.1 del Disciplinare di gara, ovvero di “ assumersi l’obbligo, in caso di aggiudicazione del contratto, di assicurare le assunzioni necessarie per l’esecuzione del contratto o per la realizzazione di attività ad esso connesse o strumentali nel rispetto delle quote percentuali indicate dalla Stazione Appaltante al paragrafo 14 relativamente sia all’occupazione giovanile sia a quella femminile.”

2) L’importo di polizza va calcolato sull’importo complessivo massimo di gara di euro 4.824.518,40.

3) Attenersi alla normativa vigente e a quanto riportato nei modelli allegati.

4) Secondo le indicazioni degli atti di gara.


PI124904-23

1)A pagina 8 del Capitolato viene riportato che “La connettività alla rete internet (fissa o mobile) e alla rete telefonica (fissa o mobile/satellitare), ai della utilizzazione della piattaforma applicativa e dei contatti con l’utenza, sono a carico della ditta aggiudicataria, sia nelle sedi presso i Comuni che presso le farmacie”. A fronte di ciò, si chiede cortesemente di chiarire se “presso le farmacie” sia un refuso, considerato che, nonostante debba esserci un lavoro di rete costante con le farmacie, presso le stesse non sarà collocato il personale della ditta aggiudicataria.  Si, trattasi di un refuso. Infatti, si conferma che la connettività, in argomento presso le Farmacie non sarà a carico     della ditta aggiudicataria mentre resta confermato il costo a carico della ditta aggiudicataria per la connettività presso i Comuni.

PI123642-23

Si formulano i seguenti chiarimenti: 1.Si chiede conferma che un Consorzio di cui all'art. 65, co.2 lett. b) D.lgs 36/23 possa partecipare alla presente procedura indicando fra le consorziate esecutrici un altro consorzio che, a sua volta, dovrà indicare i consorziati per i quali concorre; 2.Con riferimento alla previsione di cui all’art. 9 del Disciplinare di gara - che di seguito si riporta per pronto riferimento - si chiede di precisare se l’espressione “consorzio” utilizzata nell’ultimo alinea ricomprenda anche l’ipotesi del consorzio di cooperative di cui all’art. 65 comma 2 lett. b). “Il concorrente che partecipa alla procedura in una delle forme di seguito indicate è escluso nel caso in cui la Stazione Appaltante accerti la sussistenza di rilevanti indizi tali da far ritenere che le offerte degli operatori economici siano imputabili ad un unico centro decisionale a cagione di accordi intercorsi con altri operatori economici partecipanti alla stessa gara: - partecipazione in più di un raggruppamento temporaneo o consorzio ordinario di concorrenti o aggregazione di operatori economici aderenti al contratto di rete (nel prosieguo, aggregazione di retisti); - partecipazione sia in raggruppamento o consorzio ordinario di concorrenti sia in forma individuale; - partecipazione sia in aggregazione di retisti sia in forma individuale. Tale esclusione non si applica alle retiste non partecipanti all’aggregazione, le quali possono presentare offerta, per il medesimo lotto, in forma singola o associata; - partecipazione di un consorzio che ha designato un consorziato esecutore il quale, a sua volta, partecipa in una qualsiasi altra forma”. Restando in attesa di Vs. cortese riscontro, l’occasione è gradita per porgere Distinti saluti

1)   1)     La partecipazione è consentita in conformità alle norme del Codice degli Appalti e degli atti di gara.

 2) 2)     La partecipazione è consentita in conformità alle norme del Codice degli Appalti e agli atti di gara..









1) 

 

 


PI122785-23

Al punto 19.1.2 del disciplinare è richiesta la domanda di partecipazione con imposta di bollo, si chiede conferma che non ci sia un modello di domanda di partecipazione predisposta dall’Ente Nel modello dichiarazioni integrative è richiesto di indicare “il seguente conto corrente per l’accredito della cauzione (solo se la garanzia è costituita in forma di cauzione) a seguito dello svincolo della stessa: N. Conto________________ presso____________________________________ Intestato a________________________________________________________ CAB_____________________ABI_____________________________________ IBAN __________________________________________ Si chiede di confermare che tale punto vada compilato solo in caso di costituzione di polizza tramite bonifico presso la Tesoreria o tramite fideiussione bancaria, e non tramite polizza assicurativa Si conferma quanto chiesto.

PI122341-23

Buongiorno, siamo a chiedere se copertina indice ed allegati devono essere compresi nella 40 pagine di progetto . GrazieSi conferma che la relazione tecnica non deve superare le 40 facciate e in tale limite non sono compresi gli allegati e le schede tecniche. La relazione tecnica dovrà essere allegata nel campo “relazione tecnica” e gli eventuali allegati/ schede tecniche potranno essere allegati nel campo “eventuale documentazione tecnica aggiuntiva".

PI122337-23

1.In riferimento ai requisiti di capacità economica finanziaria nel capitolato è richiesto un fatturato globale pari ad almeno € 4.256.928,00, mentre nel disciplinare un fatturato globale non inferiore ad € 2.837.952,00, si chiede di specificare quale debba essere il fatturato da possedere 2.Si chiede di specificare se l’importo della polizza provvisoria vada calcolata sul valore complessivo a base di gara per 2 anni di € 2.837.952,00 o sul valore complessivo, incluso di proroga, di € 4.256.928,00 .

1)  Bisogna attenersi all’importo contenuto nel Disciplinare di Gara.

2) L’importo della polizza provvisoria va calcolata sul valore complessivo, a base di gara incluso di proroga e altre opzioni, ovvero di euro 4.824.518,40.


PI122055-23

1.Nel disciplinare di gara è richiesto che l’operatore economico dovrà presentare il modulo per attestazione bollo. A tal proposito si indica che lo scrivente Operatore Economico è una Cooperativa Sociale di diritto ONLUS (Organizzazioni Non Lucrative di Utilità Sociale di Utilità Sociale ex art. 10 comma 8 del Decreto Legislativo n. 460 del 4 dicembre 1997, in attuazione dell’art. 3 commi da 186 a 188 della Legge 662/96) che, per sua natura, può beneficiare della esenzione al pagamento del bollo prevista dalla legge. Per tanto La Cooperativa beneficiando di tale esenzione,non presenterà il modulo per attestazione di bollo ma dichiarazione di esenzione bollo resa dal legale rappresentante e firmata digitalmente. Si chiede di dare conferma che tale modalità vada bene 2.In riferimento ai requisiti di capacità tecnica e professionale si richiede l’esecuzione di servizi analoghi negli ultimi tre anni antecedenti alla data di indizione della procedura di gara, si chiede conferma se per ultimi tre anni sia da intendersi 2020-21-22 3.Si chiede di specificare se il DUVRI e il Patto di integrità vadano presentati con la documentazione amministrativa 4.Si chiede di confermare che la polizza provvisoria vada calcolata sul valore complessivo a base di gara di € 2.837.952,00 5.Si chiede di confermare che l’allegato Modello 3 “dichiarazione Titolare effettivo e assenza di conflitto di interesse” e l’allegato “ Dichiarazione per l’identificazione del titolare effettivo” vadano presentati solo in caso di partecipazione di società di capitali 1) Attenersi a quanto previsto dalla normativa vigente in materia.

2) Gli ultimi tre anni vanno computati a ritroso dall’indizione della gara.

3) Attenersi a quanto disposto nel Disciplinare di Gara.

4) La polizza provvisoria va calcolata sul valore complessivo della gara ossia di euro 4.824.518,40.

5) Le ipotesi di individuazione di titolare effettivo e assenza di conflitto sono regolamentate dalla normativa vigente. 


PI122005-23

Gentilissimi Signori, si chiede cortesemente la documentazione in formato editabile. Ringraziando anticipatamente per il cortese riscontro, porgiamo cordiali saluti.

Vi riscontriamo che non è possibile inoltrare la documentazione in formato editabile.


PI121765-23

BUON GIORNO IN RELAZIONE AL REQUISITO AL PUNTO 11.3.A DOVE SI INDICA DI AVER PIU SERVIZI SANITARI FINO A 3.000.000 SIAMO A CHIEDERE SE VANNO BENE SERVIZI RESI ALL INTERNO DI RSA

La Stazione Appaltante si atterrà ai servizi analoghi ( servizi sanitari), ricadenti nel medesimo settore imprenditoriale indipendentemente dalla struttura dove sono stati prestati.


PI121376-23

1)Si chiede cortesemente se è possibile inserire nella Relazione Tecnica (40 facciate) tabelle con un carattere inferiore a 12. 2)Si chiede cortesemente di confermare se copertina ed indice della Relazione Tecnica non siano incluse nelle 40 facciate. 3)Si chiede di chiarire cortesemente quale sarà la % di riscatto (a termine dell’Appalto) sull’ammontare economico delle attrezzature elettromedicali da noi fornite. 4)Si chiede cortesemente di chiarire se il Direttore Tecnico (individuato dalla Ditta Aggiudicataria), indicato a pagina 15 del Capitolato, corrisponda al Referente (medesima figura) indicato a pagina 10 del Capitolato e nel criterio B. della griglia dei punteggi tecnici progettuali. 1) La Relazione Tecnica deve essere predisposta con caratteri che renda la stessa leggibile.

2) Non sono incluse.

3) L’Asl si riserva la facoltà di riscattare le apparecchiature a fine contratto alla percentuale minima consentita dalla legge.

4) Vedere riscontro del chiarimento n. 4, punto 3.


PI120514-23

Buongiorno, siamo a chiedere se il servizio è totalmente di nuova attivazione o se, almeno in parte, è già attivo. In caso di servizio già attivo si richiede di sapere se è esternalizzato, a chi è affidato e l'elenco del personale addetto. In attesa di riscontro, cordiali saluti.Si conferma che il servizio è di nuova attivazione.

PI119612-23

buongiorno, in relazione al requisiti 11.3. a del disciplinare di gara siamo a chiedere " se il requisito di uno o più servizi analoghi ( servizi sanitari) ricadenti nel medesimo settore imprenditoriale " può essere generato anche da servizi identici prestati all'interno di una o più RSA

Ci si atterrà al medesimo settore imprenditoriale .


PI119163-23

Ai fini del soddisfacimento del requisito di Capacità Tecnica e Professionale - art. 11.3 del Disciplinare di Gara - punto a) " esecuzione a regola d’arte, negli ultimi tre anni antecedenti alla data di indizione della procedura di gara, di uno o più servizi analoghi (servizi sanitari), ricadenti nel medesimo settore imprenditoriale e professionale cui afferisce l’Appalto, di importo non inferiore ad € 3.000.000,00 (complessivi nel triennio), con indicazione della denominazione dei committenti (pubblici o privati), dell’oggetto del contratto svolto, dei relativi importi contrattuali, delle date di inizio e di fine delle prestazioni. " Si chiede se rientrano i seguenti servizi prestati per conto di ASL e COMUNI : - Gestione in accreditamento di RSA - LOTTO 2 con 60 posti letti da n. 3 nuclei da 20 posti letto ciascuno di cui 1 RSA ALZHEIMER - ASL - Assistenza domiciliare SAD (Servizio assistenza domiciliare) e ADI (assistenza domiciliare integrata) in favore di persone diversamente abili - COMUNE - Casa per la vita (struttura residenziale a carattere socio- sanitario a media intensità assistenziale sanitaria per persone con problematiche psico-sociali e pazienti psichiatrici stabilizzati usciti dal circuito psichiatrico riabilitativo residenziale) - ASL - Comunità Riabilitativa Assistenziale Psichiatrica - ASL - Centro Diurno Socio - Educativo e Riabilitativo destinato a soggetti diversamente abili, anche psico-sensoriali, con notevole compromissione delle autonomie funzionali, che necessitano di prestazioni riabilitative di carattere sociosanitario- ASL E COMUNI - Centri diurni psichiatrici - struttura semiresidenziale funzioni terapeutico-riabilitative tese ad impedire e/o arrestare processi d'isolamento relazionale e di emarginazione ed a prevenire e contenere il ricovero -ASL - Comunità alloggio - struttura sanitaria residenziale socio-riabilitativa a più elevata intensità assistenziale, con copertura assistenziale per 12 ore giornaliere - ASL.

Vedere riscontro del chiarimento n. 13.



Assistenza Ordini e Magazzino​​


dal lunedi al venerdi
dalle 08.00 alle 13.00 e dalle 13.45 alle 16.45
Tel +39 081 212 81 74 / opzione "2"

email: ordini@soresa.it

Segreteria


dal lunedi al venerdi
dalle 08.00 alle 13.00 e dalle 13.45 alle 16.45
Tel +39 081 212 81 74 / opzione "4"

email: segreteria@soresa.it

Assistenza SISTEMA INFORMATIVO APPALTI PUBBLICI IN SANITÀ​​​ - SIAPS​


dal lunedi al venerdi
dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00
Tel 800 078 666 (numero verde - da telefonia fissa nazionale)​​
Tel ​+39 0892857876 (da telefonia mobile o estero)​

email: hd-siaps@soresa.it