Accesso all'area riservata

Dettaglio Bando
To​rna Indietro ​​​​​​​​​​​

Dettaglio bando di gara

BANDO RETTIFICATO - AVVISO INDAGINE DI MERCATO AFFIDAMENTO IN CONVENZIONE DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SANITARIO DI EMERGENZA/URGENZA A FAVORE DI ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO E DELLA CROCE ROSSA A MEZZO DI AMBULANZA E ALTRI MEZZI SIMILARI PER LE POSTAZIONI DELL’ASL NAPOLI 3 SUD RIENTRANTI NELLA RETE TERRITORIALE DEL SOCCORSO – SISTEMA 118 E IL TRASPORTO SANITARIO IN EMERGENZA

A.S.L. NAPOLI 3 SUD

Domenico Tomo

€ ,00 ()

Costo Fisso

Servizi

Sabato, 5 Dic 2020, ore 23: 59

Martedì, 15 Dic 2020, ore 12: 00

Esiti e Pubblicazioni

Tipologia Data Pubblicazione Descrizione Allegato
Esiti non presenti...

Avvisi

Tipologia Data Pubblicazione Descrizione Allegato

AVVISO_GARA

19/11/2020PROROGA DEL TERMINE PER LA PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE AL 15/12/2020

delibera n. 875 del 19.11.2020.pdf

Chiarimenti

Protocollo Domanda Risposta Allegato

PI049667-20

con la presente si chiede di chiarire per quali postazioni sia obbligatoria la figura professionale del medico. In particolare, nel regolamento ci è dato leggere che l'equipaggio base delle postazioni 118 è composto da autista-soccorritore e da infermiere, mentre occorre la figura del medico per quelli prestazioni precisate all'art. 2, comma 2, reg. ovvero per quei trasporti extra-ospedalieri in urgenza. Quindi, su tale delicato profilo, rilevato che tutte le postazioni elencate nell'Allegato A1 richiedano un ambulanza di tipo medicalizzata, tuttavia l'elenco è suddiviso in due tabelle una relativa ai trasporti emergenza/urgenza con suddivisione territoriale delle postazioni, la seconda relativa ai trasporti in emergenza suddivisa per i P.O. Quindi, si chiede se la figura del medico sia obbligatoria per tutti mezzi medicalizzati riferite ad entrambe le tabelle, oppure solo quelle relative ai P.O., oppure di chiarire effettivamente quando occorra tale figura professionale. Inoltre, si rileva che in relazione alle voci di spesa rimborsate relative agli stipendi delle figure professionali, mentre si fa riferimento al CCNL Anpas livello C e D, e quindi alle mansioni di autista ed infermiere, nulla è riferito al livello del medico, che nel caso di specie è richiesta l'alta specializzazione in emergenza e rianimazione, riconducibile almeno ad un livello E o addirittura F. Dunque, si chiedono chiarimenti in merito, soprattutto in considerazione del divieto da voi imposto in relazione all'incompatibilità di assumere personale già dipendente di un ASL, o struttura privata o accreditata al SSN, con conseguenziale ed evidente difficoltà ad assorbire le figure mediche che necessariamente sono già inserite in un sistema di subordinazione ospedaliera, sia pubblica o privata. Si precisa che l'art. 2, comma 2, del regolamento non prevede la presenza del medico a bordo. Nei successivi appalti specifici (uno per ciascuna postazione) verrà definita la configurazione del personale richiesto, tenendo conto della disponibilità di personale medico interno. In merito al rimborso per le retribuzioni del personale medico, resta ferma il principio generale di cui all'art. 56, co. 2, del D.lgs. 117/2017. Saluti.

PI048784-20

facendo seguito a quanto da voi chiarito in relazione alla partecipazione in ATS, riportandosi al dettato normativo statuito all'art. 48, comma 8, d.lgs. 50/2016 ss.mm.ii., si chiede di precisare se alla manifestazione occorra che la documentazione sia inviata solo la designata mandataria del raggruppamento (in caso di procedura questa è la modalità corretta), con precisazione all'interno dell'istanza del ruolo ricoperto all'interno dell'ats, nonché allegandoci gli Allegati A1 e DGUE delle mandanti; oppure se ciascuna associazione del costituendo raggruppamento debba aderire singolarmente alla manifestazione di interesse, dichiarando anche il ruolo assunto nella costituenda ATS. La questione sorge sulla circostanza che gli allegati della lex specialis da compilare non consentono di effettuare modifiche al testo, rendendo possibile esclusivamente la compilazione nelle parti "in giallo". Per tale motivo, il sottoscritto o.e. chiedeva se fosse possibile documentazione aggiuntiva a quella da voi indicata, o, in subordine, si chiede la modalità corretta con cui rispondere alla manifestazione in caso di ATS, non essendo possibile modificare il testo della lex specialis, nè integrare ulteriore documentazione. La corretta modalità è la prima (il mandatario presenta la manifestazione allegando i modelli A1 e DGUE propri e delle mandanti). E' possibile usare i campi editabili per chiarire la modalità di partecipazione. E' altresì possibile aggiungere ulteriore documentazione, se ritenuto opportuno. I modelli, infine, non sono protetti da password. E' possibile quindi sbloccarli (menu Revisione - Limita modifica), salvaguardando e non alterando il contenuto delle dichiarazioni da rendere.

PI048611-20

con la presente, il sottoscritto O.E. pone il seguente quesito: con la presente si chiede di chiarire la formula con cui verrà conferito il punteggio relativo alle risorse umane. Inoltre, si chiede di chiarire come verrà calcolato in caso di ATS.La formula "20 x nr. Volontari formati dell’Associazione valutata /nr. Volontari formati dell’Associazione con il maggior numero" è la classica formula dell'interpolazione lineare. Nel caso delle aggregazioni di Associazione, per non creare distorsioni, il numero dei volontari da conteggiare è commisurato alla percentuale di partecipazione di ciascuna Associazione all'aggregazione. Es. ATS con due associazioni: Associazione A con 10 volontari formati che dichiara una quota di partecipazione all'aggregazione del 90 % Associazione B con 200 volontari formati che dichiara una quota di partecipazione all'aggregazione del 10 % Si conteggeranno 29 volontari.

PI048608-20

nel caso in cui l'associazione volesse partecipare alla procedura comparativa in ATS, si chiede se già in tale fase di manifestazione di partecipazione all'indagine di mercato occorre partecipare nella forma dell'ATS con cui si vorrà concorrere, e, in caso di risposta affermativa, si chiede se occorre inserire nella busta amministrativa la dichiarazione di mandato collettivo alla mandataria - capogruppo dell'ATS costituenda. In particolare, nel regolamento all'art. 4 ci è dato leggere che chi voglia partecipare in ATS occorre che si aggreghi o con accordo di collaborazione o con mandato collettivo di rappresentanza entrambi nelle forme dell'atto pubblico. Ebbene, essendo tale fase relativa alla manifestazione di interesse, ed essendovi un ATS costituenda (e non già costituita) si chiede se basti la forma della scrittura privata semplice con cui si conferisce mandato collettivo di rappresentanza alla mandataria. Grazie Si conferma che le ATS, ancorché costituende, devono manifestare in quanto tali la volontà di essere destinatarie del successivo invito a presentare offerta. Si conferma che in caso di aggiudicazione le ATS devono rispettare i requisiti di cui all'art. 4 del Regolamento. Non deve essere presentata ulteriore documentazione in gara. Questa sarà richiesta e dovrà essere presentata in sede di gara. La successiva Lettera di Invito preciserà il contenuto della documentazione amministrativa da presentare. Per analogia e in virtù del principio del favor partecipationis, si applica ceteris paribus quanto previsto dall'art. 48, co. 8, del D.lgs. 50/2016 in materia di raggruppamenti non ancora costituiti.

PI046943-20

Considerato che la maggior parte delle ambulanze in servizio in Campania e sul territorio Nazionale nel vano guida sono composte da 2 posti e porta divisoria tra vano guida e sanitario, si chiede se il requisito di n 3 posti è da ritenersi obbligatorio e se tale vincolo vale anche per i muletti. Si conferma i requisiti di cui all'art. 6 del Regolamento e, in particolare, dei tre posti in cabina di guida. Si conferma quanto previsto sempre all'art. 6 del Regolamento, ove si prevede che l'ambulanza sostitutiva deve avere gli stessi requisiti del mezzo titolare.