Accesso all'area riservata

Dettaglio Bando
To​rna Indietro ​​​​​​​​​​​

Dettaglio bando di gara

BANDO RETTIFICATO - PROCEDURA APERTA PER L'AFFIDAMENTO ANNUALE DI SERVIZI INTEGRATI PER LA GESTIONE E MANUTENZIONE DI SISTEMI ED APPARECCHIATURE ELETTROMEDICALI DELL' AORN SANT'ANNA E SAN SEBASTIANO DI CASERTA.

A.O. "SANT'ANNA E SAN SEBASTIANO"

ANTONIETTA COSTANTINI

€ 653.000,00 (Iva Esclusa)

Offerta economicamente più vantaggiosa

Servizi

Giovedì, 11 Giu 2020, ore 10: 00

Martedì, 30 Giu 2020, ore 14: 00

Esiti e Pubblicazioni

Tipologia Data Pubblicazione Descrizione Allegato
Esiti non presenti...

Avvisi

Tipologia Data Pubblicazione Descrizione Allegato

AVVISO_GARA

08/07/2020verbale nr.1

verbale_20200708.pdf

AVVISO_GARA

05/06/2020avviso differimento termini

avviso_20200605.pdf

Chiarimenti

Protocollo Domanda Risposta Allegato

PI025440-20

Con riferimento all’allegato “A2 – DGUE” presente nella documentazione di gara, poiché lo stesso non corrisponde al modello di formulario di cui allo Schema allegato al D.M. del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 18 luglio 2016 e smi., in quanto carente di alcune dichiarazioni, si chiede gentilmente di chiarire quale DGUE vada presentato in sede di gara, se quello inserito nei documenti di gara oppure il modello di formulario conforme alle Linee Guida predisposte dal MIT.6.SI ALLEGA DGUE DI CUI ALLO SCHEMA DEL DM DEL MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DEL 18.07.2016 E SMI, DA COMPILARE E ALLEGARE ALLA DOMANDA

File editabile - schema di formulario DGUE adattato al Codice.doc

PI023812-20

Buongiorno, per la partecipazione alla presente iniziativa, nella forma di RTI costiuenda, si fa presente che in fase di sopralluogo abbiamo indicato una componente del raggruppamento come Mandataria. in fase di espletamento della documentazione abbiamo poi affidato tale ruolo ad altra azienda, anch'essa facente parte del raggruppamento da costituire. Sull'attestato di sopralluogo si legge che mandataria del raggruppamento è la prima azienda. Si chiede se questa errata indicazione sull'attestato di sopralluogo possa rappresentare un ostacolo alla partecipazione del raggruppamento alla presente iniziativa. LA DIVERSA INDICAZIONE DELL'ATTESTATO DI SOPRALLUOGO DELLA MANDATARIA DEL GRUPPO NON PREGIUDICA LA PARTECIPAZIONE ALLA GARA DA PARTE DEL RTI

PI023680-20

Buongiorno, avrei gentilmente bisogno del codice CIG della procedura per poter eseguire il pagamento del contributo ANAC. Cordiali saluti.avrei gentilmente bisogno del codice CIG della procedura per poter eseguire il pagamento del contributo ANAC. GIG 8263980408.

PI023669-20

Con riferimento a quanto riportato all’Art. 4 del CT, e specificatamente: “L’Assuntore dovrà obbligatoriamente stipulare una polizza assicurativa per “guasti accidentali” per ogni sistema e apparecchiatura EM sottoposta a canone manutentivo, prevedendo per ogni guasto accidentale una franchigia, pari al 20% del valore del danno accidentale, a carico dell’AORN Caserta.”, al fine di stimare correttamente gli oneri correlati a tale richiesta obbligatoria si chiede di fornire lo storico dei costi sostenuti dall’Azienda Ospedaliera per la risoluzione di “guasti accidentali”, nell’ultimo triennio.i costi sostenuti da questa AORN nell’ultimo triennio sono pari a circa 60.000,00/anno

PI023667-20

Si chiede di confermare che il seguente muletto presente all'Art. 11.1.2 del Capitolato Tecnico non sia in realtà richiesto in quanto ve ne sono solamente 2 all'interno dell'inventario fornito (le pompe di infusione verosimilmente vengono fornite in service o contratto simile): Pompa ad infusione tutte le apparecchiature muletto richieste nel CT dovranno essere messe a disposizione

PI023666-20

Si chiede di confermare che i seguenti muletti presenti all'Art. 11.1.2 del Capitolato Tecnico non sono in realtà richiesti in quanto non ve ne sono all'interno dell'inventario fornito: Rilevatore Battico Fetale Nasolaringofaringoscopiotutte le apparecchiature muletto richieste nel CT, dovranno essere messe a disposizione.

PI023064-20

1.Domanda: si chiede, di confermare che l’importo annuo a base d’asta, pari a € 653.000,00 IVA esclusa (art. 3.2 del Disciplinare di gara), sia da intendersi comprensivo degli oneri per la sicurezza dovuti a rischi da interferenza non soggetti a ribasso pari ad € 3.000,00 e che pertanto l’importo annuo a base d’asta, sul quale applicare lo sconto, sia pari a € 650.000,00.1.Si conferma che l’importo annuo a base d’asta su cui applicare lo sconto, al netto degli oneri di sicurezza aziendali è è pari a € 650.000,00.

PI023062-20

2.Domanda: si chiede di confermare che ai fini della redazione della dichiarazione relativa alla capacità economica e finanziaria, il fatturato specifico nel settore di attività oggetto dell’appalto sia riferito agli anni 2017/2018/2019 (come riportato a pag. 12) e non il 2016/2017/2018 (come riportato a pag. 27).2.Il fatturato specifico nel settore di attività oggetto dell’appalto è riferito agli anni 2017/2018/2019.

PI023061-20

4.Domanda: si chiede di perfezionare il CIG in quanto il sistema non permette il pagamento del contributo ANAC dando il seguente messaggio di errore “GAE07 – il codice inserito è valido ma non è attualmente disponibile per il pagamento. E’ opportuno contattare la stazione appaltante”.CIG PERFEZIONATO

PI023060-20

5.Domanda: si chiede di fornire l’allegato E - 81 al Disciplinare di gara, in quanto non presente fra i documenti pubblicati sulla piattaforma Soresa e richiesto ai partecipanti come documento obbligatorio da compilare (pag. 51 del Capitolato Tecnico).la dicitura E-81è un refuso. I dati da compilare dalla ditta aggiudicataria, indicati nell’art.16 del CT, sono riferiti al DUVRI.

PI023059-20

6.Domanda: nella “TABELLA ATTRIBUZIONE PUNTEGGIO” (pag. 39) si chiede di specificare meglio come vengono attribuiti i punteggi relativi alla voce tabellare “numero e tipologia di apparecchiature temporaneamente sostitutive (muletti), disponibili entro 24h da guasto bloccante (per ogni apparecchio aggiuntivo, rispetto al numero previsto nel paragrafo 11.1.2 del capitolato, sarà attribuito un punto).” La presenza di un punteggio tabellare comporta infatti l’esplicitazione di una formula con la quale vengono attribuiti i punteggi che, nel caso specifico, non viene fornita non consentendo di comprendere se, ad esempio, l’attribuzione dei 10 punti spetti al concorrente che abbia proposto 10 elettrobisturi in più rispetto al singolo elettrobisturi previsto dal Capitolato Tecnico, oppure a quello che abbia offerto un solo apparecchio ma di 10 tipologie aggiuntive di apparecchi oltre quelle già elencate. saranno oggetto di attribuzione punteggio sia il numero delle apparecchiature muletto aggiunte e sia la tipologia di muletto offerto rispetto a quanto riportato nell’elenco di cui al paragrafo 11.1.2 del CT.

PI023058-20

7.Domanda: nella “TABELLA ATTRIBUZIONE PUNTEGGIO” (pag. 39-40) si chiede di specificare meglio come vengono attribuiti i punteggi relativi alla voce tabellare “N° di corsi formativi specifici su apparecchiature EM critiche (ventilatori polmonari, sistemi di anestesia, ecotomografi, defibrillatori, … ) svolti dal personale tecnico, presso le case costruttrici delle stesse – per ogni corso saranno attribuiti 2 punti.” La presenza di un punteggio tabellare comporta infatti l’esplicitazione di una formula con la quale vengono attribuiti i punteggi che, nel caso specifico, non viene fornita non consentendo di comprendere se, ad esempio, il punteggio massimo spetti al concorrente che proponga 5 attestati per un solo tecnico oppure a quello che proponga 2 tecnici aventi ciascuno 3 attestati.la valutazione è riferita al numero totale dei tecnici individuati dalla società partecipante alla gara, per lo svolgimento delle attività all’interno dell’A.O.

PI023057-20

15.Si richiede una nuova classificazione delle apparecchiature, in quanto l’Allegato 4 riporta una suddivisione in 6 classi (A-B-C-D-E-F), mentre l’Allegato 2, con l’elenco delle apparecchiature, riconduce tutte le apparecchiature a sole 4 classi (A-B-C-D).i gruppi ad onerosità manutentiva omogenea sono 6: A-B-C-D-E-F. Nell’allegato 2 non sono riportati i gruppi di appartenenza.

PI023055-20

14.All’art. 13 del Capitolato Tecnico si legge “Le prestazioni aggiuntive proposte dalla Ditta concorrente verranno valutate in sede di offerta tecnica, a condizione che le stesse siano conformi alle specifiche esigenze dell’Azienda e che le stesse consentano una più completa e migliore erogazione dei servizi richiesti all’interno del presente Capitolato”. Domanda: si chiede di specificare in quale criterio di attribuzione dei punteggi tecnici, indicati all’art. 18.1 del Disciplinare di gara, siano valutate le eventuali proposte aggiuntive. l’art.13 del CT fa riferimento a prestazioni aggiuntive, rispetto a quelle minime richieste, tali che la Commissione Giudicatrice abbia la possibilità di assegnare un punteggio ricavandolo dalla tabella attribuzione punteggi.

PI023054-20

13.All’art. 16 del Disciplinare di gara si legge “La relazione non dovrà avere un numero superiore a 15 pagine fronte retro in formato A4, carattere “Time New Roman” dimensione 12 interlinea 1,5”. Domanda: posto che l’offerta non sarà presentata in forma cartacea, si chiede di confermare che il numero complessivo delle pagine della relazione tecnica è pari a 30 pagine in formato A4, carattere “Time New Roman” dimensione 12 interlinea 1,5.Si conferma che il numero complessivo delle pagine della relazione tecnica è 30.;

PI023050-20

12.All’art. 11.2 del CT si legge “La Ditta concorrente dovrà pertanto fornire, nel Piano Operativo delle attività preventive, precise indicazioni in merito alle procedure operative ed ai protocolli che intenderà adottare per le apparecchiature di cui all’Allegato 2. Domanda: si chiede a.a quale criterio di valutazione afferisca tale “piano operativo delle attività preventive” posto che questa voce non compare nei criteri di valutazione tecnica di cui all’art. 18.1 del Disciplinare di gara. b.Poiché il limite di pagine non consentirebbe di dettagliare le procedure operative e i protocolli richiesti si chiede se tale piano operativo possa essere riportato in allegato alla relazione tecnica.Le attività preventive dovranno essere una diretta conseguenza delle prescrizioni/indicazioni riportate nel manuale di manutenzione di ogni relativa apparecchiatura elettromedicale

PI023049-20

11.Domanda: nella “TABELLA ATTRIBUZIONE PUNTEGGIO” (pag. 40 del Disciplinare) si chiede di specificare meglio come vengono attribuiti i punteggi relativi alla voce tabellare “Laboratorio tecnico: tipologia della dotazione di strumentazione di diagnosi e simulatori. Elencare tipologie di analizzatori secondo i dettami delle norme particolari.” La presenza di un punteggio tabellare comporta infatti l’esplicitazione di una formula con la quale vengono attribuiti i punteggi che, nel caso specifico, non viene fornita.trattasi di refuso in quanto il punteggio sarà attribuito in modo discrezionale

PI023047-20

10.Domanda: nella “TABELLA ATTRIBUZIONE PUNTEGGIO” (pag. 40 del Disciplinare) si chiede di specificare meglio come vengono attribuiti i punteggi relativi alla voce tabellare “Numero di contratti che saranno stipulati con case costruttrici […] per apparecchiature EM critiche ed ecografi […]. Per ogni contratto stipulato sarà attribuito un punto, per ogni contratto stipulato con società costruttrice di ecografi saranno attribuiti 2 punti.” Si richiede la classificazione di “apparecchiature EM critiche”, non presente all’interno degli allegati. A titolo esemplificativo, l’autoclave, la cui funzionalità ha un impatto sull’attività operatoria, è considerata “apparecchiatura critica”? La specifica “Gruppo di appartenenza cfr. par. 5” trattasi di refuso e non va considerata, inoltre, l’esempio relativo all’autoclave non è calzante in quanto quest’ultima non è un’apparecchiatura critica.

PI023046-20

9.Domanda: nella “TABELLA ATTRIBUZIONE PUNTEGGIO” (pag. 40 del Disciplinare) si chiede di specificare meglio come vengono attribuiti i punteggi relativi alla voce tabellare “documentazione procedure attività (con esplicito riferimento ai principi dei Sistemi di Gestione della Qualità, tipo “Vision 2000”)”. Ad esempio: si chiede se verranno attribuiti 5 punti sulla base del possesso o meno di una Certificazione es. Vision 2000, ISO 9000, etc. e se sia sufficiente allegare il relativo certificato in corso di validità.si conferma la modalità di attribuzione del punteggio con la presentazione del certificato in corso di validità purché sullo stesso sia riportato il riferimento al SGQ.

PI023045-20

8.Domanda: nella “TABELLA ATTRIBUZIONE PUNTEGGIO” (pag. 40) si chiede di specificare meglio come vengono attribuiti i punteggi relativi alla voce tabellare “N° di anni di attività del personale tecnico presso aziende ospedaliere di rilievo nazionale/IRCCS/AOU/ASL. Per ogni anno superiore al valore minimo 5 previsto dal capitolato, sarà attribuito un punto.” Anche in questo caso si richiede l’esplicitazione della formula di attribuzione del punteggio, non essendo chiaro se sia preferibile la presenza di 1 tecnico con 10 anni di esperienza, oppure 2 tecnici con 5 anni di esperienza in più ciascuno.la valutazione è riferita al numero totale dei tecnici individuati dalla società partecipante alla gara, per lo svolgimento delle attività all’interno dell’A.O.

PI023044-20

Domanda: si chiede di fornire l’allegato E - 81 al Disciplinare di gara, in quanto non presente fra i documenti pubblicati sulla piattaforma Soresa e richiesto ai partecipanti come documento obbligatorio da compilare (pag. 51 del Capitolato Tecnico).la dicitura E-81è un refuso. I dati da compilare dalla ditta aggiudicataria, indicati nell’art.16 del CT, sono riferiti al DUVRI.

PI023041-20

Domanda: si chiede di perfezionare il PASSOE in quanto il sistema non permette la creazione dello stesso dando il seguente messaggio di errore “il CIG indicato non esiste o non è stato ancora definito”.CIG PERFEZIONATO

PI023039-20

Domanda: si chiede, di confermare che l’importo annuo a base d’asta, pari a € 653.000,00 IVA esclusa (art. 3.2 del Disciplinare di gara), sia da intendersi comprensivo degli oneri per la sicurezza dovuti a rischi da interferenza non soggetti a ribasso pari ad € 3.000,00 e che pertanto l’importo annuo a base d’asta, sul quale applicare lo sconto, sia pari a € 650.000,00.1.Si conferma che l’importo annuo a base d’asta su cui applicare lo sconto, al netto degli oneri di sicurezza aziendali è pari a € 650.000,00.

PI023026-20

Buongiorno, con riferimento alla presente procedura siamo a trasmettere rischieste di chiarimento come di seguito: 1.Con riferimento al requisito di capacità economica e finanziaria di cui al paragrafo 7.2, lett. b) si chiede conferma che il fatturato minimo specifico richiesto possa essere realizzato altresì per Servizi di manutenzione di apparecchiature elettromedicali. 2.Il Disciplinare di gara al paragrafo 15.3.1, n. 3), pag. 30, prevede che “per la Ditta subappaltatrice dovrà essere presentata Dichiarazione sostitutiva, …, con la quale l’impresa subappaltatrice indica le parti della fornitura che intende subappaltare.”. Si chiede conferma che trattasi di refuso e che invece di ditta subappaltatrice debba intendersi ditta “concorrente”. 3.La documentazione di gara comprende due modelli denominati rispettivamente “A3 - Modulo trattamento dati” e “A5 - Scheda fornitore”. Si chiede conferma che gli stessi debbano essere compilati ed inseriti nella documentata amministrativa presentata a corredo dell’offerta. 4.Il Paragrafo 16 del Disciplinare di gara relativo al contenuto della Offerta Tecnica, prevede che “La relazione tecnica non dovrà avere un numero superiore a 15 pagine fronte-retro …”. Poiché trattasi di documento dematerializzato si chiede conferma che la Relazione tecnica dovrà avere un numero di pagine non superiore a 30. 5.Il Disciplinare di gara al paragrafo 17 prevede che nell’apposito campo della piattaforma SIAPS l’operatore economico concorrente dovrà indicare, con riferimento all’offerta economica, “il valore complessivo annuo offerto”. Si chiede conferma se detto valore complessivo annuo offerto debba comprendere anche l’importo degli oneri per la sicurezza da interferenze stimato da codesta Stazione Appaltante in € 3.000,00/anno. 6.Il Capitolato Tecnico a pag. 51 prevede che “Nella predisposizione dell’offerta i partecipanti devono compilare obbligatoriamente l’allegato E - 81 al Disciplinare di gara.”. Si chiede di voler rendere disponibile il modello E-81 citato non rinvenibile tra la documentazione di gara ed altresì di confermare che lo stesso andrà prodotto nella busta telematica di Offerta Tecnica. 7.Il Capitolato Tecnico, par. 3., pag. 7, ultimo cpv, prevede che “L’Azienda si riserva inoltre la facoltà di escludere dall’appalto i servizi di cui alle lettere a), b), c), d), e), f), g) del presente articolo per le apparecchiature: - di nuova acquisizione in garanzia; - detenute dall’Azienda a titolo diverso dalla proprietà (es. leasing operativo, comodato d’uso, service, noleggio) che prevedono contrattualmente la copertura manutentiva; - affidate a terzi.”. Si chiede, ai fini di un corretto dimensionamento dell’offerta tecnica ed economica, di voler fornire elenco di dette apparecchiature anche in considerazione che su quelle di nuova acquisizione in garanzia andranno effettuate ai sensi del paragrafo 21 del Capitolato stesso le prestazioni di cui ai punti e), h) ed i) del paragrafo 3. 8.Il paragrafo 5 del Capitolato Tecnico dispone che “Le apparecchiature sono state suddivise in sei gruppi in base al criterio dell’incidenza del costo dei servizi da prestare sul valore di rinnovo delle apparecchiature stesse” ma successivamente ne elenca solo 4, così come solo 4 sono indicate al paragrafo 21 del Capitolato stesso e nell’allegato “elenco apparecchiature all2”, mentre sei classi tornano ad essere indicate nel documento “all4 gruppi”. Si chiede quindi di chiarire tale incongruenza. Si richiede altresì di fornire in documento “all4 gruppi” in formato .xls. 9.Il paragrafo 9.3, ultimo cpv, prevede che “Qualora l’Azienda, per qualunque motivo, non possa mettere a disposizione propri locali per la realizzazione del laboratorio e/o del magazzino e/o del Centro di Ricezione delle Chiamate, la Ditta aggiudicataria è comunque tenuta a garantire il pieno rispetto delle condizioni contrattuali per il servizio, potendosi organizzare a tal fine in maniera autonoma.”. Ai fini della corretta gestione dell’offerta tecnica ed economica si chiede conferma che sia possibile eventualmente installare un laboratorio prefabbricato o similari negli spazi dell’Azienda Ospedaliera. 10.Il Capitolato tecnico al paragrafo 11.1 prevede “Sono comprese nel servizio la riparazione degli accessori, secondo quanto specificato nella Direttiva sui dispositivi medici, e la fornitura dei materiali di consumo e di quelli soggetti ad usura di cui all’allegato 5 del presente Capitolato.”. Si chiede conferma che trattasi di refuso e la previsione sia da intendersi che sia compresa nel servizio la fornitura dei materiali di consumo e di quelli soggetti ad usura ad eccezione di quelli di cui all’allegato 5 al Capitolato nominato “Materiali esclusi nell’appalto”. 11.All’art. 11.2 del Capitolato Tecnico è previsto “In ogni caso ogni apparecchiatura oggetto del presente Appalto dovrà risultare verificata entro i primi 6 mesi dalla data di attivazione del servizio, qualora non rientrante nella periodicità biennale e non risultante già verificata nell’anno precedente”. Al fine del corretto dimensionamento dell’offerta tecnica ed economica si chiede di avere l’elenco delle apparecchiature risultate già verificate nell’anno precedente e pertanto non rientranti nella periodicità biennale. 12.Ai fini dell’adeguamento canone di cui al paragrafo 21 del Capitolato Tecnico si chiede di meglio chiarire le modalità dello stesso in considerazione che la durata dell’appalto è di 12 mesi. 13.Con riferimento alla clausola sociale prevista al paragrafo 24 del Capitolato Tecnico, si chiede di meglio specificare le mansioni del personale già presente in appalto. 14.Con riferimento alla clausola sociale prevista al paragrafo 24 del Capitolato Tecnico ed alla Tabella di attribuzione punteggi in coda allo stesso, si chiede conferma che nel caso di riassorbimento del personale uscente, lo stesso sia in possesso dei requisiti previsti per il personale per l’esecuzione dell’appalto così come richiesti dal Capitolato ed oggetto di valutazione secondo i seguenti criteri: “N° di corsi formativi specifici su apparecchiature EM critiche (ventilatori polmonari, sistemi di anestesia, ecotomografi, defibrillatori,…), svolti dal personale tecnico, presso le case costruttrici delle stesse - per ogni corso saranno attribuiti 2 punti. tabellare Max 10 punti” e “N° di anni di attività del personale tecnico presso aziende ospedaliere di rilievo nazionale/IRCSS/AOU/ASL. Per ogni anno superiore al valore minimo 5 previsto dal capitolato, sarà attribuito 1 punto. tabellare Max 5 punti”. Diversamente, in caso di riassorbimento del personale uscente, così come previsto dalla clausola sociale, si chiede come saranno attribuiti i punteggi relativi ai due criteri sopra citati. 1-SI CONFERMA 2-SI conferma che la dichiarazione relativa alle parti della fornitura che si intende subappaltare deve essere resa dalla ditta concorrente 3-Si conferma che “A3- modulo trattamento dati” e “A5 -Scheda fornitore” devono essere compilati e inseriti nella documentazione amministrativa. 4-Si conferma che il numero complessivo delle pagine della relazione tecnica è 30.; 5-Nella piattaforma siaps è previsto un campo per il valore complessivo dell’offerta economica e un campo per oneri sicurezza aziendali, il dettaglio dell’offerta economica sarà esplicitato nel modello A6 offerta economica 6-la dicitura E-81è un refuso. I dati da compilare dalla ditta aggiudicataria, indicati nell’art.16 del CT, sono riferiti al DUVRI. 7-l’elenco dettagliato sarà disponibile, come stabilito ai sensi del paragrafo 11.6 del CT. In tale paragrafo è precisato che la ditta aggiudicataria “entro 30 giorni dovrà terminare il censimento delle apparecchiature…”. Le apparecchiature detenute dall’Azienda a titolo diverso dalla proprietà (es. leasing operativo, comodato d’uso, service, noleggio) non sono contemplate nell’elenco di cui all’allegato n.2. 8-i gruppi ad onerosità manutentiva omogenea sono 6: A-B-C-D-E-F. Nell’allegato 2 non sono riportati i gruppi di appartenenza. 9-saranno messi a disposizione dell’aggiudicatario locali all’interno dell’Azienda Ospedaliera. 10-i materiali di consumo sono compresi nei costi dell’appalto ad esclusione di quelli di cui all’allegato 5. 11-tale elenco sarà fornito alla ditta aggiudicataria in sede di consegna dell’appalto servizio 12-si precisa che l’adeguamento del canone al termine dei 12 mesi è riferito alla quantificazione degli apparecchi in uscita, dovuti al fuori uso, ed a eventuali apparecchiature introdotte in Azienda, in aggiunta all’elenco di cui al censimento prodotto dalla società aggiudicataria ai sensi dell’art. 11.6 del CT. 13-le mansioni del personale già presente sono le seguenti: n°1 amministrativo, n°1 ingegnere responsabile di commessa, n°3 tecnici addetti alla manutenzione delle apparecchiature. 14-la valutazione verrà effettuata secondo la tabella attribuzione punteggi anche per il personale uscente.

PI023011-20

Si chiede di confermare che l'allegato E - 81 al Disciplinare di gara citato all'art.16 . NORME DI SICUREZZA del Capitolato Tecnico si riferisa all'allegato DUVRI pubblicato sul portale Soresa e, pertanto, l'allegato E-81 indicato nella dicitura "Nella predisposizione dell’offerta i partecipanti devono compilare obbligatoriamente l’allegato E - 81 al Disciplinare di gara" si rifersca appunto all'allegato DUVRIla dicitura E-81è un refuso. I dati da compilare dalla ditta aggiudicataria, indicati nell’art.16 del CT, sono riferiti al DUVRI.

PI023006-20

10.Con riferimento agli articoli n.7, 17 e 24 del CT, si segnala l’assenza di alcune informazioni: si chiede pertanto di rendere disponibili tali informazioni mancanti, di seguito evidenziate: •All’ARTICOLO 7 – IMPORTO DELL’APPALTO L’importo della base d’asta annuale per i servizi di gestione delle apparecchiature biomediche è fissato in € 650.000,00 (seicentocinquantamila/00) IVA esclusa, comprensivo di € …………………,00 (……………./00) IVA esclusa per gli oneri relativi alla sicurezza non soggetti a ribasso, per un importo complessivo pari a ……………………..,00 (……………………) IVA esclusa. Per quanto su esposto l’importo complessivo dell’appalto per anni uno risulta pari ad € ………………………..,00 IVA esclusa, come da quadro economico che qui si riporta: A – importo oneri gestione e manutenzione Gestione e manutenzione annuale - Importo totale a base d’asta € 650.000,00 oltre IVA B – importo oneri relativi alla sicurezza Oneri della sicurezza, importo totale non soggetto a ribasso € ……………,00 Importo complessivo dell’appalto € …………..,00 IVA compresa C – somme a disposizione I.V.A. 22 %, accantonamento ai sensi del D.Lgs. 50/16 e ss.mm.e ii., oneri per espletamento gara, versamenti A.V.L.P., ecc. € ……………..,00 •All’ARTICOLO 17 - ASSICURAZIONE Le somme assicurate e i massimali non devono essere inferiori ad € …………….,00 (………….). •All’ARTICOLO 24 - CLAUSOLA SOCIALE (ex art.50 D.Lgs.50/16 e s.m.i.) oMASSIMALE ANNUO (Iva esclusa e oneri di sicurezza inclusi): Euro ………,00 ocosti annui di sicurezza da interferenza non soggetti a ribasso: Euro …….,00 11.Si chiede di meglio specificare, per ciascun punteggio tecnico tabellare di seguito ripotato, quale sia la formula adottata per l’attribuzione del punteggio tecnico, in particolare: •Numero e tipologia di apparecchiature temporaneamente sostitutive (muletti), disponibili entro 24h dal guasto bloccante (per ogni apparecchio aggiuntivo, rispetto al numero previsto nel paragrafo 11.1.2 del capitolato, sarà attribuito un punto) - PUNTI 10. RICHIESTA: in riferimento al paragrafo 11.1.2 – “Apparecchiature temporaneamente sostitutive”, si chiede di confermare che il punteggio sarà assegnato conteggiando il numero complessivo supplementare di apparecchiature offerte, in termini di numerosità e/o tipologie aggiuntive rispetto a quanto richiesto nel CT, fino a un massimo di 10 punti. •N° di corsi formativi specifici su apparecchiature EM critiche (ventilatori polmonari, sistemi di anestesia, ecotomografi, defibrillatori,…), svolti dal personale tecnico, presso le case costruttrici delle stesse - per ogni corso saranno attribuiti 2 punti – PUNTI 10. RICHIESTA: si chiede di confermare che tali corsi debbano essere stati conseguiti dal personale offerto quale residente per il servizio. Al fine di rispondere a tale richiesta ed in osservanza della Clausola Sociale, si chiede di specificare, per ciascun componente della squadra tecnica ad oggi operativa, quanti e quali corsi di formazione specifici presso le case costruttrici di apparecchiature EM critiche siano stati svolti dal personale tecnico residente. •N° di anni di attività del personale tecnico presso aziende ospedaliere di rilievo nazionale/IRCSS/AOU/ASL. Per ogni anno superiore al valore minimo 5 previsto dal capitolato, sarà attribuito 1 punto. – PUNTI 5. RICHIESTA: si chiede di confermare che il parametro valutato sia la SOMMA degli anni di attività prestata, da tutto il personale tecnico offerto quale residente, presso aziende ospedaliere di rilievo nazionale/IRCSS/AOU/ASL. Al fine di rispondere a tale richiesta ed in osservanza della Clausola Sociale, si chiede di specificare, per ciascun componente della squadra ad oggi operativa, quanti anni abbia prestato servizio presso aziende ospedaliere di rilievo nazionale/IRCSS/AOU/ASL. •Numero di contratti che saranno stipulati con case costruttrici, durante la durata dell’appalto, per apparecchiature EM critiche ed ecografi (elencare costruttori e gruppo di appartenenza-cfr. par. 5). Per ogni contratto stipulato sarà attribuito un punto, per ogni contratto stipulato con società costruttrice di ecografi saranno attribuiti 2 punti. – PUNTI 10. RICHIESTA: si chiede di meglio specificare cosa s’intenda per “NUMERO DI CONTRATTI”. In particolare, si chiede di dettagliare le modalità di conteggio del “Numero di Contratti” e le tipologie di contratto che rientrano nel computo di cui sopra. •Laboratorio tecnico: tipologia della dotazione di strumentazione di diagnosi e simulatori. Elencare tipologie di analizzatori secondo i dettami delle norme particolari. – PUNTI 5. RICHIESTA: si chiede di confermare che il criterio di calcolo del punteggio preveda di assegnare n.1 punto ad ogni analizzatore offerto in modalità residente, fino ad un massimo di 5 analizzatori. 12.Facendo riferimento alla seguente specifica dettagliata all’ART. 11.2.2-Verifiche periodiche di sicurezza elettrica- del CT: “Tale servizio dovrà essere effettuato da personale tecnico in possesso di specifico titolo professionale e di esperienza lavorativa specifica, da documentare in sede di offerta.” ed atteso che ad oggi non esiste alcun titolo professionale specifico necessario per l’esecuzione dell’attività di verifica di sicurezza elettrica si chiede di confermare che il diploma di Perito, o equipollente, sia ritenuto sufficiente all’esecuzione dell’attività. Inoltre, volendo rispondere alla Clausola Sociale, si chiede di indicare quanti e quali operatori, di cui all’elenco del personale attualmente impiegato, sia rispondente ai requisiti minimi richiesti per l’esecuzione dell’attività di Verifica di sicurezza elettrica. 10• All’ARTICOLO 7 – IMPORTO DELL’APPALTO L’importo complessivo della base d’asta annuale per i servizi di gestione delle apparecchiature biomediche è fissato in € 653.000,00 (seicentocinquantamila/00) IVA esclusa, di cui € 3000,00 (tremila/00) IVA per gli oneri relativi alla sicurezza non soggetti a ribasso. Per quanto su esposto l’importo complessivo dell’appalto, per anni uno, risulta pari ad € 653.000,00 (seicentocinquantatremila/00) IVA esclusa, come da quadro economico che qui si riporta: A – importo oneri gestione e manutenzione Gestione e manutenzione annuale - Importo € 650.000,00 oltre IVA B – importo oneri relativi alla sicurezza Oneri della sicurezza, importo totale non soggetto a ribasso € 3.000,00 Importo complessivo dell’appalto € 653.000,00 IVA oltre iva C – somme a disposizione: trattasi di refuso. I• All’ARTICOLO 17 – ASSICURAZIONE Le somme assicurate e i massimali non devono essere inferiori ad € 2.500.000,00 (duemilionicinquecento). • All’ARTICOLO 24 - CLAUSOLA SOCIALE (ex art.50 D.Lgs.50/16 e s.m.i.) si riporta in allegato i dati relativi al personale, messi a disposizione ai sensi del Regolamento UE 679/2016, attualmente in forza alla società uscente Hospital Consulting Spa e presenti nell’AORN di Caserta: livelloScatti di anzianitàqualificaDislocazione lavorativa 24impiegatoAORN Caserta 52impiegatoAORN Caserta 22impiegatoAORN Caserta 52impiegatoAORN Caserta 51impiegatoAORN Caserta 11.saranno oggetto di attribuzione punteggio sia il numero delle apparecchiature muletto aggiunte e sia la tipologia di muletto offerto rispetto a quanto riportato nell’elenco di cui al paragrafo 11.1.2 del CT. -la valutazione è riferita al numero totale dei tecnici individuati dalla società partecipante alla gara, per lo svolgimento delle attività all’interno dell’A.O. -la valutazione è riferita al numero totale dei tecnici individuati dalla società partecipante alla gara, per lo svolgimento delle attività all’interno dell’A.O. -si conferma che per ogni contratto stipulato con le case costruttrici sarà attribuito 1 punto, per ogni contratto stipulato con società costruttrice di ecografi saranno attribuiti 2 punti. -si conferma 12 si conferma che il diploma di Perito, o equipollente, è ritenuto sufficiente all’esecuzione dell’attività di Verifiche periodiche di sicurezza elettrica, per quanto attiene il personale attualmente impiegato, quest’ultimo dovrà essere in possesso dei requisiti minimi richiesti dal CT.

PI023005-20

1.Con riferimento a quanto riportato a pagina 35 del DG, l’offerta tecnica dovrà contenere, a pena di esclusione, i seguenti documenti: a) relazione tecnica dei servizi/forniture offerti; b) dichiarazione sottoscritta dal legale rappresentante o da altro soggetto avente titolo contenente l'indicazione analitica delle parti dell'Offerta Tecnica coperte da riservatezza con riferimento ai marchi, Know-How, brevetti etc.” Contrariamente a quanto sopra indicato, a pagina 36 del medesimo Disciplinare viene riportato quanto segue: “Si evidenzia che, ove ritenuto opportuno, nel campo all'uopo predisposto, denominato "Ulteriore Documentazione Tecnica'', potranno essere inoltre inserite…….Segreti tecnici e commerciali e relativa documentazione a comprova.” Si chiede pertanto di confermare che l’elemento di cui al punto b) e d il documento “Segreti tecnici e commerciali” siano la medesima dichiarazione, da produrre a pena esclusione. 2.A pagina 43 del CT si dichiara quanto segue: “L’Assuntore dovrà redigere i programmi di formazione per il personale dell’U.O.C. Tecnologia Ospedaliera e HTA, con relativi crediti formativi (CFU).” Si chiede di confermare che sia richiesta per il personale dell’Azienda l’erogazione di formazione con attribuzione di Crediti Formativi Professionali (CFP) e non Crediti Formativi Universitari (CFU). 3.In riferimento a quanto riportato a pagina 46 del CT: “Le prestazioni aggiuntive proposte dalla Ditta concorrente verranno valutate in sede di offerta tecnica, a condizione che le stesse siano conformi alle specifiche esigenze dell’Azienda e che le stesse consentano una più completa e migliore erogazione dei servizi richiesti all’interno del presente Capitolato.” si chiede di specificare in quale degli elementi di valutazione riportati nella griglia di assegnazione dei punteggi tecnici, saranno valutate eventuali prestazioni aggiuntive e secondo quale criterio di attribuzione del relativo punteggio. 4.Si chiede di confermare che gli oneri della sicurezza da interferenza non soggetti a ribasso ammontano ad € 3.000,00 e quindi la base d’asta comprensiva dei suddetti oneri, al netto dell’IVA, sia pari a € 653.000,00. 5.A pagina 51 del CT è richiesta come obbligatoria la compilazione dell’allegato E - 81 al Disciplinare di gara. Poiché tale allegato non risulta presente tra i documenti di gara, se ne chiede la pubblicazione. 6.A pagina 2 dell’Allegato “A6 offerta economica” è richiesta, ai fini della formulazione dell’offerta economica, la compilazione di una tabella: “Di seguito è riportata la tabella da compilare per la formulazione dell’Offerta Economica.” Non essendo possibile rilevare tale tabella nel documento, si chiede di rettificare l’Allegato A6. 7.In riferimento all’articolo 24 del CT - CLAUSOLA SOCIALE (ex art.50 D.Lgs.50/16 e s.m.i.), si chiede di fornire per ciascun componente dell’organico attualmente impiegato per il servizio: •Titolo di studio •Mansione •Impegno orario •Anni di esperienza nel settore •Costo Aziendale Annuo •Corsi formativi specifici su apparecchiature EM critiche, effettuati presso le case costruttrici delle stesse (con particolare riferimento a quanto richiesto nella TABELLA ATTRIBUZIONE PUNTEGGI riportata a pagina 63 del CT) •“specifico titolo professionale” ed “esperienza lavorativa specifica” per l’esecuzione delle verifiche di sicurezza elettrica (con particolare riferimento a quanto richiesto, per il personale verificatore, all’art. 11.2.2 del CT) 8.Si richiede conferma che il personale richiesto per il servizio e composto das on.1 Direttore Tecnico di Commessa on.4 Tecnici on.1 Amministrativo sia da intendersi come residente e dedicato a tempo pieno per il servizio. 9.Si chiede di meglio definire la tabella riportata all’ART.24 del CT: •Si chiede conferma che, coerentemente con quanto richiesto all’articolo 9.4 del CT, i n.6 operatori indicati in tabella siano da intendersi come: on.1 Direttore Tecnico di Commessa on.4 Tecnici on.1 Amministrativo. •Si chiede di confermare che il monte ore annuo, indicato per n°6 operatori, pari a 2.080 ore annue per figura (40*52=2080 ore/anno), sia da intendersi al lordo delle assenze per ferie, malattia, permessi previsti da CCNL. •Si chiede di indicare gli importi relativi a “MASSIMALE ANNUO” e “COSTI ANNUI DI SICUREZZA DA INTERFERENZA NON SOGGETTI A RIBASSO”, non riportati in tabella. •Si chiede di confermare che l’indicazione “LOTTO II” riportato alla prima colonna della suddetta tabella rappresenti un refuso. 1.si conferma. 2.Si conferma la richiesta, per il personale dell’Azienda, dell’erogazione di formazione con attribuzione di Crediti Formativi Professionali (CFP). 3.l’art.13 del CT fa riferimento a prestazioni aggiuntive, rispetto a quelle minime richieste, tali che la Commissione Giudicatrice abbia la possibilità di assegnare un punteggio ricavandolo dalla tabella attribuzione punteggi. 4.si conferma che gli oneri della sicurezza da interferenza non soggetti a ribasso ammontano ad € 3.000,00 e quindi la base d’asta comprensiva dei suddetti oneri, al netto dell’IVA, sia pari a € 653.000,00. 5.la dicitura E-81è un refuso. I dati da compilare dalla ditta aggiudicataria, indicati nell’art.16 del CT, sono riferiti al DUVRI. 6.La tabella a cui si fa riferimento corrisponde al facsimile “Dichiarazione di offerta” 7.si riporta in allegato i dati relativi al personale, messi a disposizione ai sensi del Regolamento UE 679/2016, attualmente in forza alla società uscente Hospital Consulting Spa e presenti nell’AORN di Caserta: livelloScatti di anzianitàqualificaDislocazione lavorativa 24impiegatoAORN Caserta 52impiegatoAORN Caserta 22impiegatoAORN Caserta 52impiegatoAORN Caserta 51impiegatoAORN Caserta 8.SI CONFERMA 9.SI CONFERMA -è da intendersi al netto delle assenze -sono riportati negli atti di gara -trattasi di refuso.

PI022964-20

8.Si chiede di confermare che l’Allegato E-81 citato all’art. 16 del Capitolato Tecnico coincida con il documento denominato DUVRI e debba esser inserito solamente all’interno della documentazione amministrativa.la dicitura E-81è un refuso. I dati da compilare dalla ditta aggiudicataria, indicati nell’art.16 del CT, sono riferiti al DUVRI.

PI022961-20

6.Il Capitolato Tecnico chiede di dettagliare all’interno del progetto offerto numerose attività non oggetto di valutazione tecnica (es. formazione, consulenza, ecc.). Considerando il numero limitato di pagine a disposizione si chiede di confermare che sia sufficiente, per tali attività, una dichiarazione di rispetto delle prescrizioni del Capitolato.si conferma

PI022960-20

5.Il Capitolato tecnico (artt. 5 e 21), così come l’inventario delle apparecchiature presenti (All. 2 dal Capitolato tecnico) riportano 4 classi di apparecchiature (A, B, C e D), mentre l’allegato 4 “Gruppi ad onerosità di servizio omogenea” riporta 6 classi di apparecchiature (A, B, C, D, E ed F), discordi da quanto riportato all’All. 2 (es Transilluminatore All. 2 gruppo D, Transilluminatore All. 4 gruppo E). Si chiede di ripubblicare l’Allegato 4 coretto.Il Capitolato tecnico (artt. 5 e 21) contiene 6 gruppi di apparecchiature ad onerosità manutentiva omogenea.

PI022959-20

4.Si segnala che la tabella all’art. 24 del capitolato tecnico non è compilata e riporta un numero di operatori (6) superiore a quanto indicato all’articolo stesso (5 unità) alla pagina precedente.l’art.24 del CT riporta, correttamente, il numero di operatori della ditta uscente, pari a 5, e quello richiesto per la ditta entrante, aggiudicataria del servizio: n°6 operatori (n°1 amministrativo, n°4 tecnici addetti alla manutenzione, n°1 ingegnere responsabile di commessa). Si riportano di seguito i dati relativi al personale, messi a disposizione, ai sensi del Regolamento UE 679/2016, dalla società uscente Hospital Consulting Spa, e presenti nell’AORN di Caserta: livelloScatti di anzianitàqualificaDislocazione lavorativa 24impiegatoAORN Caserta 52impiegatoAORN Caserta 22impiegatoAORN Caserta 52impiegatoAORN Caserta 51impiegatoAORN Caserta

PI022958-20

3.Si chiede di confermare che i seguenti punteggi saranno attribuiti secondo il criterio “SI/NO” come da tabella attribuzione punteggi alla penultima pagina del documento “Capitolato Tecnico” (discorde da quanto riportato all’art. 18.1 del disciplinare): a.Documentazione procedure attività (con esplicito riferimento ai principi dei Sistemi di Gestione della Qualità, tipo “Vision 2000”) b.Caratteristiche sistema informativo (foto delle diverse apparecchiature), modulo software per la gestione degli Indici di Priorità di Sostituzione (IPS) delle apparecchiature dai dati manutentivi. c.Modalità di marchiatura per il censimento delle apparecchiature EM, degli accessori e in particolare delle ottiche con metodologia tale da non compromettere la certificazione CE (sistema laser- datamatrix) oltre ai parametri sopra riportati si precisa che anche “Tempi di intervento manutenzione apparecchiature, qualora i predetti tempi possano essere monitorati e rilevati dalla piattaforma informatica gestionale” sono soggetti ad attribuzione del punteggio secondo il criterio SI/NO.

PI022957-20

2.All’art. 18.1 è riportata la tabella di valutazione dell’offerta tecnica. Si chiede di specificare: a.Cosa si intende per “apparecchio aggiuntivo rispetto al numero previsto nel paragrafo 11.1.2 del capitolato”, ovvero se verranno conteggiate tipologie aggiuntive o apparecchi già richiesti in numero aggiuntivo rispetto al numero minimo richiesto. b.Come si intendono attribuire i punti relativi ai corsi formativi del personale tecnico, ovvero se verranno calcolati complessivamente o per ciascun tecnico c.Come si intendono attribuire i punti relativi ai corsi formativi del personale tecnico dal momento che l’art. 24 del capitolato tecnico riporta la clausola sociale. A tal fine si chiede di fornire copia dei certificati dei corsi svolti presso le case costruttrici dal personale tecnico oggetto di clausola sociale inerenti apparecchiature EM critiche. d.Come si intendono attribuire i punti relativi agli anni di attività del personale tecnico presso aziende ospedaliere di rilievo nazionale/IRCCS/AOU/ASL, ovvero se verranno calcolati complessivamente o per ciascun tecnico e.Come si intendono attribuire i punti relativi agli anni di attività del personale tecnico presso aziende ospedaliere di rilievo nazionale/IRCCS/AOU/ASL del personale tecnico dal momento che l’art. 24 del capitolato tecnico riporta la clausola sociale. A tal fine si chiede di fornire gli anni di attività del personale tecnico presso aziende ospedaliere di rilievo nazionale/IRCCS/AOU/ASL svolti dal personale tecnico oggetto di clausola sociale. f.Come si intendono attribuire i punti relativi alla dotazione di strumentazione di diagnosi e simulatori A.saranno oggetto di attribuzione punteggio sia il numero delle apparecchiature muletto aggiunte e sia la tipologia di muletto offerto rispetto a quanto riportato nell’elenco di cui al paragrafo 11.1.2 del CT. B.la valutazione è riferita al numero totale dei tecnici individuati dalla società partecipante alla gara, per lo svolgimento delle attività all’interno dell’A.O. C.la valutazione è riferita al numero totale dei tecnici individuati dalla società partecipante alla gara, per lo svolgimento delle attività all’interno dell’A.O. D.la valutazione è riferita al numero totale dei tecnici individuati dalla società partecipante alla gara, per lo svolgimento delle attività all’interno dell’A.O. E.la valutazione è riferita al numero totale dei tecnici individuati dalla società partecipante alla gara, per lo svolgimento delle attività all’interno dell’A.O. F.per mero errore è stata riportata la modalità di attribuzione punteggio tabellare anziché discrezionale. L’attribuzione del punteggio sarà, dunque, effettuato con il criterio discrezionale.

PI022956-20

1.All’art. 16 del Disciplinare di gara viene indicato che il progetto deve essere lungo 15 pag. fronte e retro carattere times new roman 12 interlinea 1,5: si chiede di confermare, rattandosi di offerta telematica, che il progetto possa esser lungo 30 pagine pdf.Si conferma che il numero complessivo delle pagine della relazione tecnica è 30.

PI022923-20

Si segnala che sul Portale ANAC non è possibile procedere al pagamento del contributo ANAC per la partecipazione ed inoltre non è possibile procedere alla generazione del Passoe richiesto. Si chiede di procedere all’attivazione in tempo utile per la presentazione dell’offerta. SI E' PROCEDUTO AL PERFEZIONAMENTO DEL CIG.

PI022922-20

Con riferimento ai requisiti di cui all’art. 7.2 lettera b) e all’art.7.3 del Disciplinare di gara si chiede conferma che, in caso di partecipazione di un costituendo RTI di tipo orizzontale, non sia richiesta alcuna corrispondenza tra la quota percentuale di possesso del suddetto requisito né con la quota percentuale di partecipazione al RTI né con la quota percentuale di esecuzione dei servizi. Quanto precede fermo restando che il requisito in questione deve essere soddisfatto dal RTI nel suo complesso e posseduto in misura maggioritaria dalla mandataria Si conferma, come indicato al punto 7.4 del disciplinare “Nei raggruppamenti temporanei, la mandataria deve, in ogni caso possedere i requisiti ed eseguire le prestazioni in misura maggioritaria ai sensi dell’art. 83, comma 8 del Codice”.

PI022921-20

Si chiede conferma che la dichiarazione di impegno del fideiussore al rilascio della garanzia definitiva, richiesto all’Art.10 punto 2 del disciplinare di gara, possa essere contenuto all’interno del testo della garanzia provvisoria.Si conferma, al punto 6 dell’art.10 a pag.17 del Disciplinare è previsto che la garanzia provvisoria contiene “l’impegno a rilasciare la garanzia definitiva, ove rilasciata dal medesimo garante”.

PI022920-20

Si chiede conferma che la garanzia provvisoria debba essere intestata a favore di “Azienda Ospedaliera di Rilievo Nazionale Sant’Anna e San Sebastiano - Via Palasciano 81100 Caserta”Si conferma l’intestazione.

PI022919-20

Si chiede di confermare che l’importo a base d’asta sia pari ad €.650.000,00 oltre IVA, esclusi gli oneri della sicurezza non soggetti a ribasso d’asta pari ad €.3.000,00 oltre IVASi conferma che l’importo a base d’asta è pari ad €.650.000,00 oltre IVA, esclusi gli oneri della sicurezza non soggetti a ribasso d’asta pari ad €.3.000,00

PI022918-20

Si chiede di confermare che in caso di RTI costituendo il modello “A1 DOMANDA DI PARTECIPAZIONE” deve essere predisposto e rilasciato singolarmente da ciascuna società costituenda.Si confema.

PI022916-20

Si chiede di chiarire quale sia il triennio di riferimento da considerare per la dimostrazione del requisito di capacità Economica e Finanziaria (Fatturato Specifico), in quanto sul Disciplinare di gara al punto 7.2 - lettera b) (pag.12) viene indicato il triennio ANNI 2017-2018-2019, mentre al punto 15.2 lettera g) (pag.27) viene indicato il triennio ANNI 2016 – 2017 – 2018.Il triennio di riferimento da considerare per la dimostrazione del requisito di capacità Economico e Finanziaria è il seguente anni 2017-2018-2019.

PI022703-20

In riferimento alla procedura aperta in oggetto, con la presente siamo a richiederVi dei chiarimenti al fine di una corretta presentazione della documentazione: 1.Con riferimento al Disciplinare di Gara art. 2.2 “Chiarimenti” in cui viene indicato quale termine per la presentazione degli stessi le 0re12:00 del 5 giugno 2020 ed in considerazione che l’appuntamento per il sopralluogo è stato assegnato alla scrivente per le ore 9:00 di pari data, essendovi la concreta possibilità che in sede di sopralluogo emergano elementi sui quali porre quesiti, si chiede di posticipare di almeno 24 ore il termine per la presentazione degli stessi. 2.Nel Disciplinare di gara art. 7.2) “Requisiti di capacità economica e finanziaria” lett. b) viene richiesto un fatturato minimo specifico per servizi di gestione e manutenzione apparecchiature elettromedicali realizzato complessivamente negli esercizi finanziari 2017/2018/2019 non inferiore all’importo annuo dell’appalto mentre all’art. 15.2) “Documento di Gara Unico Europeo” lett. g) viene richiesto di dichiarare un fatturato specifico, nel settore di attività oggetto dell’appalto riferito agli anni 2016/2017/2018. Si chiede gentilmente di chiarire che per il triennio 2016/2017/2018 trattasi di refuso e che il requisito va dimostrato negli esercizi finanziari 2017/2018/2019. 3.Inoltre, per quanto riguarda sempre l’art.7.2) “Requisiti di capacità economica e finanziaria” lett. b) Fatturato minimo specifico, viene indicato che dovrà essere prodotta in formato elettronico (copia scansionata) e il concorrente dovrà dichiarare ai sensi del DPR n. 445/2000 che gli atti allegati sono corrispondenti agli originali in proprio possesso. Si chiede di chiarire quali siano gli atti a cui il disciplinare fa riferimento. 4.Nel Disciplinare di gara art. 7.3) “Requisiti di capacità tecnica e professionale” viene richiesto che il concorrente deve dimostrare di aver eseguito nell’ultimo triennio 2017/2018/2019 servizi integrati per la gestione e manutenzione di sistemi e apparecchiature elettromedicali regolarmente e con buon esito e che il requisito è provato mediante copia scansionata del certificato rilasciato dai committenti, con dichiarazione ai sensi del DPR n. 445/2000 che gli allegati sono corrispondenti agli originali in possesso. Si chiede di chiarire se i certificati a comprova del requisito siano da presentare già in questa fase di gara. 5.Nel Disciplinare di gara art. 15.3) “Dichiarazioni integrative e documentazione a corredo” punto 3) (in caso di subappalto) viene indicato che per la Ditta subappaltatrice dovrà essere presentata Dichiarazione sostitutiva, da presentarsi secondo le modalità indicate al punto 13 del Disciplinare, resa ai sensi degli artt. 46 e 47 del DPR 445/2000 e smi, con la quale l’impresa subappaltatrice indica le parti della fornitura che intende subappaltare. Si chiede gentilmente di chiarire che l’impresa subappaltatrice è un refuso in quanto il subappalto viene indicato dall’operatore economico in qualità di appaltatore. 6.Con riferimento all’allegato “A2 – DGUE” presente nella documentazione di gara, poiché lo stesso non corrisponde al modello di formulario di cui allo Schema allegato al D.M. del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 18 luglio 2016 e smi., in quanto carente di alcune dichiarazioni, si chiede gentilmente di chiarire quale DGUE vada presentato in sede di gara, se quello inserito nei documenti di gara oppure il modello di formulario conforme alle Linee Guida predisposte dal MIT. 7.Con riferimento al Disciplinare di Gara, art. 3.2 si chiede di confermare che l’importo indicato a base d’asta (€ 653.000,00 + Iva) è COMPRENSIVO degli oneri per la sicurezza per rischi da interferenze, posto che sull’allegato “A6 offerta economica” la stessa è identificata in € 650,000,00 + Iva. 8.Con riferimento all’allegato “A6 Offerta economica” e nello specifico alla dichiarazione del punto 6) che, ai sensi dell’art. 87, comma 4, del D. Lgs. n. 163/2006, i costi relativi alla sicurezza sono: _________; si chiede gentilmente di chiarire che l’articolo e il D.Lgs. a cui si fa riferimento è un refuso. 9. Con riferimento all’offerta economica si chiede di chiarire che oltre la stima dei costi aziendali relativi alla salute ed alla sicurezza suoi luoghi di lavoro di cui all’art. 95, comma 10 del codice, vadano indicati anche i costi della manodopera, così come disciplinato nel medesimo articolo e comma del codice, e che pertanto il facsimile possa essere modificato all’occorrenza. 10.Con riferimento al disciplinare di gara art. 17) Contenuto della Busta C) Offerta economica, viene richiesto che il concorrente nel campo “Spiegazioni ex art. 97” appositamente predisposto, dovrà allegare una dichiarazione attinente alle spiegazioni di cui all’art. 97, comma 1, del Codice, ritenute pertinenti in merito agli elementi costitutivi dell’offerta. Si chiede di chiarire se tale dichiarazione è obbligatoria in questa fase di gara. 1.LA RICHIESTA DI CHIARIMENTI RISULTA GIA' PROROGATA AL GIORNO 11.06.20; 2.Si conferma che il requisito va dimostrato negli esercizi finanziari 2017/2018/2019. Nel DGUE è presente un refuso. 3.I certificati devono essere presentati in questa fase o autocertificati ai sensi del DPR N. 445/2000; 4.Nel caso specifico si fa riferimento alle copie scansionate del fatturato minimo specifico. 5.Trattasi di refuso, il subappalto viene indicato dall’operatore concorrente. 6.SI ALLEGA DGUE DI CUI ALLO SCHEMA DEL DM DEL MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DEL 18.07.2016 E SMI, DA COMPILARE E ALLEGARE ALLA DOMANDA 7.Si conferma che l’importo di 653.000,00 + iva è comprensivo degli oneri per la sicurezza aziendale. 8.Trattasi di refuso l’articolo di riferimento è l’art.95, comma 10 del nuovo Codice Appalti 9.Considerato che all’art.17) Contenuto della Busta C) offerta economica è richiesto che il concorrente nell’apposito campo predisposto “Spiegazioni ex art.97 “dovrà allegare una dichiarazione attinente alle spiegazioni di cui all’art.97 c.1 del Codice degli Appalti, ritenute pertinenti in merito agli elementi costitutivi dell’offerta, nella stessa devono essere indicati i costi della manodopera. 10.La dichiarazione si deve rendere in questa fase

PI016884-20

SI PUBBLICANO ALLEGATI 1-2-3-4-5.SI PUBBLICANO ALLEGATI 1-2-3-4-5.

allegati 1_5.rar