Accesso all'area riservata

Dettaglio Bando
To​rna Indietro ​​​​​​​​​​​

Dettaglio bando di gara

PROCEDURA APERTA PER LA CONCLUSIONE DI UNA CONVENZIONE PER LA FORNITURA DI DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE BRACCIA-MANI E VIE RESPIRATORIE OCCORRENTI ALLE AA.SS.LL./AA.OO. /AA.OO.UU. /IRCSS ED ALLE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE DELLA REGIONE CAMPANIA

SoReSa SPA

Francesco Chianese

€ 41.981.265,00 (Iva Esclusa)

Prezzo più basso

Forniture

Sabato, 27 Ott 2018, ore 13: 00

Lunedì, 12 Nov 2018, ore 13: 00

Esiti e Pubblicazioni

Tipologia Data Pubblicazione Descrizione Allegato
Esiti non presenti...

Avvisi

Tipologia Data Pubblicazione Descrizione Allegato
Esiti non presenti...

Chiarimenti

Protocollo Domanda Risposta Allegato

PI012505-18

1) Si chiede di confermare se quanto previsto all’art. 8 del Capitolato Tecnico “…Si precisa che, nel caso che il medesimo guanto sia offerto in più di un lotto, il prezzo offerto dovrà essere il medesimo, in caso contrario si riterrà valido il prezzo inferiore offerto…”, è riferito anche ad ogni altro dispositivo offerto nella presente procedura. 2) LOTTO 25 – FACCIALI FILTRANTI - Si chiede conferma che è SUFFICIENTE CHE il CERTIFICATO CE DI TIPO CONTENGA L’ATTESTAZIONE DI RILASCIO IN CONFORMITA’ ALLA NORMA EUROPEA ARMONIZZATA EN 149 (FFP3) e che NON E’ NECESSARIO PRODURRE CERTIFICATO CE DI TIPO CHE CONTENGA L’ATTESTAZIONE DI PROTEZIONE DA AGENTI DEL GRUPPO 2-3- AI SENSI DELLA DIRETTIVA CE 2000/54. Si osserva infatti che la Circolare del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali registrazione n. 0000015 del 27.06.2012 a firma del Direttore Generale dott. Giuseppe Umberto Mastropietro (che si allega alla presente richiesta di chiarimenti) conclude affermando che “….Stante quanto sopra esposto, si conclude che risultano idonei per la protezione da agenti biologici sia i dispositivi di protezione delle vie respiratorie provvisti di Certificazione CE di cui al Capitolo II della Direttiva 89/686/CEE che attesti la protezione da agenti biologici dei gruppi 2 e 3 così come definiti nella Direttiva 2000/54/CE, sia quelli provvisti di certificazione CE di cui al Capitolo II della Direttiva 89/686/CEE, basata sulla norma europea armonizzata EN 149”. Nello stesso senso si è espresso l’istituto INAIL nel documento in allegato (aggiornato al 12.12.2017). DOMANDA: 1 RISPOSTA: Si conferma che l'art 8 del capitolato di gara fa riferimento a tutte le tipologie di prodotti in gara. DOMANDA: 2 RISPOSTA: Come indicato, il dispositivo dovrà avere la certificazione che attesti la protezione da agenti biologici del gruppo 2 e 3 ai sensi della Direttiva 54/2000 CE e certificazione CE in conformità alla norma tecnica EN 149.

PI012492-18

1) Relativamente al Vs. lotto n. 2, è presente la dicitura: “guanti in lattice monouso sterili chirurgici, ipoallergenici, e da esame…” Chiediamo di specificare se il guanto in questione debba essere chirurgico o da esame; 2) Relativamente ai Vs. lotti n. 8 e 9 chiediamo conferma che lo spessore indicato si riferisca alla doppia parete e non a parete singola; 3) Chiediamo conferma che relativamente ai lotti dal n. 12 al n. 40 non è richiesta campionatura; 4) Chiediamo conferma che relativamente ai lotti dal n. 1 all’11 sia richiesta esclusivamente una campionatura di n. 2 confezioni di taglia 7,5 (sterile) o M (non sterile) a seconda del lotto di partecipazione.DOMANDA: 1 RISPOSTA: I dispositivi richiesti dovranno essere chirurgici, e se necessario, potranno esser usati anche per esame. DOMANDA: 2 RISPOSTA: Si precisa che lo spessore indicato fa riferimento alla doppia parete. DOMANDA: 3 RISPOSTA: Si conferma che la campionatura per i lotti dal 12 al 40 non è obbligatoria. Si precisa che, come è riportato nell'art 14.1 del disciplinare di gara "SoReSa, qualora la Commissione Giudicatrice lo ritenga necessario per una migliore valutazione dei prodotti, si riserva inoltre la possibilità di richiedere una integrazione della campionatura (sempre a titolo gratuito), anche per i lotti diversi da quelli per i quali è obbligatoria." DOMANDA: 4 RISPOSTA: Si conferma che relativamente ai lotti dal n. 1 all’11 sia richiesta esclusivamente una campionatura di n. 2 confezioni, dei diversi lotti, di taglia 7,5 (sterile) o M (non sterile) a seconda del lotto di partecipazione.

PI012467-18

1) in riferimento alla Vs. risposta n. PI012436-18 punto 2 cerchiamo di essere più chiari nella domanda. Trattandosi di guanti non sterili ed ambidestri, non si riesce a capire quale sia la convenienza di un confezionamento al paio visto che, il semplice dispenser da 100pz assolverebbe comunque la richiesta e costerebbe molto di meno. Chiediamo pertanto se il confezionamento al paio per i guanti non sterili sia un refuso o se sia una specifica richiesta degli utilizzatori; 2) relativamente ai Vs. lotti n. 8 e 9, vengono richieste le sostanze adriamicina e doxorubicina che sono la stessa cosa. Chiediamo pertanto conferma che sia corretto presentare un report con una delle due sostanze. DOMANDA: 1 RISPOSTA: Per i guanti non sterili ed ambidestri la dicitura "confezionati a paio" va considerata non apposta in quanto trattasi di refuso. DOMANDA: 2 RISPOSTA: Confermiamo che è possibile presentare un report con una delle due sostanze (adriamicina o doxorubicina).

PI012369-18

RICHIESTA CHIARIMENTI GARA: In riferimento alla procedura in oggetto in scadenza al 12/11/2018, siamo a chiedere i seguenti chiarimenti: CAPITOLATO TECNICO – ART. 6 – CARATTERISTICHE GENERALI DEI PRODOTTI: ? viene richiesta la conformità al Regolamento UE 425/2016, si chiede conferma che saranno altresì considerati idonei i prodotti conformi alla Direttiva 89/686/CE, come specificato dall’Articolo 47 del Regolamento 425/2016, riportato in seguito per semplicità di lettura: Articolo 47 Disposizioni transitorie: 1.Fatto salvo il paragrafo 2, gli Stati membri non ostacolano la messa a disposizione sul mercato dei prodotti contemplati dalla direttiva 89/686/CEE conformi a tale direttiva e immessi sul mercato anteriormente al 21 aprile 2019. 2.Gli attestati di certificazione CE e le approvazioni rilasciati a norma della direttiva 89/686/CEE rimangono validi fino al 21 aprile 2023, salvo che non scadano prima di tale data. ? Viene indicato: “… che i prodotti offerti dovranno avere marcatura CE come DPI, con i requisiti prescritti dalle norme tecniche di riferimento e relativi PITTOGRAMMI di pericolo”. Vi specifichiamo che l’apposizione del pittogramma è previsto solo per la tipologia di DPI in cui il pittogramma è definito, nella sua fattezza, dalla norma tecnica di riferimento. Tale pittogramma NON è previsto per la protezione respiratoria. Si chiede pertanto di voler confermare che tale requisito non sarà considerato come caratteristica tecnica per i prodotti DPI relativi alla protezione delle vie respiratorie LOTTO 25 ? oltre a quanto riportato per l’art.6 di cui sopra, nella descrizione si rileva “FACCIALE FILTRANTE PER LA PROTEZIONE DA AGENTI BIOLOGICI DI GRUPPO 2 E 3” si domanda se il livello di protezione richiesto è FFP2 od FFP3 in quanto la Circolare del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali nr.15 del 27 giugno 2012, che ha come oggetto: “Dispositivi di Protezione Individuale per la protezione delle vie respiratorie da agenti biologici aerodispersi” [Allegato 1] fissa le caratteristiche dei dpi per agenti biologici. In particolare, a conclusione di questa circolare, viene ribadito il concetto: “[…] fermo restando che l’utilizzo della norma europea armonizzata assicura la presunzione di conformità ai requisiti di cui all’Allegato II citato anche per quanto riguarda la protezione da agenti biologici” ma non menziona il livello di protezione, ribadendo comunque l’idoneità dei DPI certificati ai sensi della EN149. LOTTO 26 ? oltre a quanto riportato per l’art.6 di cui sopra, Si chiede quale livello di protezione deve avere il dispositivo (ai sensi della EN149) e se lo stesso deve essere dotato di valvola LOTTO 29 ? Si chiede se il DPI deve essere dotato di valvola LOTTI DA 31 A 40 ? si chiede se possono essere offerte maschere e filtri con attacco a baionetta (non EN138), stante il rispetto dei requisiti tecnici di protezione e certificazione LOTTO 35 ? Si chiede di rettificare il prezzo a base d’asta, in quanto sembrerebbe essere riferito al singolo filtro anziché all’unità di misura del lotto (coppia). Il prezzo di euro 5 a coppia non ci risulta essere in linea con il prezzo di mercato di questa tipologia di DPI. LOTTO 37 ? viene richiesto l’attacco del filtro EN148-1 a differenza degli altri filtri/maschere. È possibile fornire un filtro con attacco a baionetta e compatibile con le maschere del lotto 30? DOMANDA: CAPITOLATO TECNICO – ART. 6 – CARATTERISTICHE GENERALI DEI PRODOTTI: ? viene richiesta la conformità al Regolamento UE 425/2016, si chiede conferma che saranno altresì considerati idonei i prodotti conformi alla Direttiva 89/686/CE, come specificato dall’Articolo 47 del Regolamento 425/2016, riportato in seguito per semplicità di lettura: Articolo 47 Disposizioni transitorie: 1.Fatto salvo il paragrafo 2, gli Stati membri non ostacolano la messa a disposizione sul mercato dei prodotti contemplati dalla direttiva 89/686/CEE conformi a tale direttiva e immessi sul mercato anteriormente al 21 aprile 2019. 2.Gli attestati di certificazione CE e le approvazioni rilasciati a norma della direttiva 89/686/CEE rimangono validi fino al 21 aprile 2023, salvo che non scadano prima di tale data. RISPOSTA: si conferma che saranno considerati idonei i prodotti conformi alla Direttiva 89/686/CE, come specificato dall’Articolo 47 del Regolamento 425/2016. DOMANDA: Viene indicato: “… che i prodotti offerti dovranno avere marcatura CE come DPI, con i requisiti prescritti dalle norme tecniche di riferimento e relativi PITTOGRAMMI di pericolo”. Vi specifichiamo che l’apposizione del pittogramma è previsto solo per la tipologia di DPI in cui il pittogramma è definito, nella sua fattezza, dalla norma tecnica di riferimento. Tale pittogramma NON è previsto per la protezione respiratoria. Si chiede pertanto di voler confermare che tale requisito non sarà considerato come caratteristica tecnica per i prodotti DPI relativi alla protezione delle vie respiratorie RISPOSTA: Come indicato dal capitolato tecnico, i dispositivi dovranno essere conformi alle norme tecniche di riferimento, quindi la presenza dei pittogrammi sul dispositivo, laddove non prevista dalla norma tecnica di riferimento, non sarà considerata requisito minimo. DOMANDA: LOTTO 25 RISPOSTA: Il dispositivo richiesto è un FFP3 con certificazione che attesti la protezione da agenti biologici del gruppo 2 e 3. ai sensi della Direttiva 54/2000 CE e certificazione CE in conformità alla norma tecnica EN 149 DOMANDA: LOTTO 26 RISPOSTA: Il dispositivo richiesto è un FFP3 con valvola DOMANDA: LOTTO 29 RISPOSTA: Il dispositivo richiesto può essere con o senza valvola DOMANDA:LOTTI DA 31 A 40 RISPOSTA: Come richiesta dal capitolato, i dispositivi offerti dovranno avere l'attacco a baionetta (EN138) come requisito minimo. DOMANDA: LOTTO 35 RISPOSTA: Si conferma il prezzo a base d'asta DOMANDA:LOTTO 37 RISPOSTA: Come richiesta dal capitolato, i dispositivi offerti dovranno avere il raccordo filtro conforme alla norma EN 148-1 come requisito minimo.

PI012342-18

1) nella scheda punteggi tecnici vengono attribuiti dei punti alla quantità di polvere secondo la norma ASTM D 6124. Chiediamo conferma che possa essere accettata anche la norma EN 455-3 per contenuto di polvere; 2) potete spiegare la richiesta di un guanto da esaminazione confezionato al paio, ambidestro, ma in versione non sterile (per esempio lotto 1)? DOMANDA: 1 RISPOSTA: Ai fini dell'attribuzione del punteggio di qualità per la Quantità di polvere residua nel guanto è richiesta la presentazione di analisi e certificati secondo la norma tecnica ASTM D 6124. Non saranno, quindi, ritenuti valide certificazioni secondo altre norme tecniche . DOMANDA: 2 RISPOSTA: Con la dicitura "AMBIDESTRO" si intende che i dispositivi richiesti devono essere di forma anatomica intercambiabile.

PI012304-18

LOTTO 31, si evidenzia un errore nella norma, in quanto il raccordo unificato segue la norma EN148 e non 138. LOTTO 33, si evidenzia un errore nella norma, in quanto il raccordo unificato segue la norma EN148 e non 138. Inoltre, dato che viene richiesta coppia di filtri, i filtri utilizzati in coppia non hanno il raccordo EN148 LOTTO 34, si evidenzia un errore nella norma, in quanto il raccordo unificato segue la norma EN148 e non 138. Inoltre le semimaschere con raccordo EN148 hanno una sola connessione filtro e quindi non possono montare una coppia di filtri, ma solo un filtro Voce 35, si evidenzia un errore nella norma, in quanto il raccordo unificato segue la norma EN148 e non 138. Inoltre, dato che viene richiesta coppia di filtri, i filtri utilizzati in coppia non hanno il raccordo EN148 Voce 36, si evidenzia un errore nella norma, in quanto il raccordo unificato segue la norma EN148 e non 138. Inoltre, dato che viene richiesta coppia di filtri, i filtri utilizzati in coppia non hanno il raccordo EN148 LOTTO 38, non esiste un filtro a baionetta con raccordo EN148, quindi se viene richiesta una coppia di filtri con attacco a baionetta questi non sono dotati di raccordo unificato EN148, bensì ogni produttore ha filtri con proprio raccordo a baionetta che si devono adattare ad una specifica semimaschera dello stesso produttore LOTTO 39, non esiste un filtro a baionetta con raccordo EN148, quindi se viene richiesta una coppia di filtri con attacco a baionetta questi non sono dotati di raccordo unificato EN148, bensì ogni produttore ha filtri con proprio raccordo a baionetta che si devono adattare ad una specifica semimaschera dello stesso produttore LOTTO 40, non esiste un filtro a baionetta con raccordo EN148, quindi se viene richiesta una coppia di filtri con attacco a baionetta questi non sono dotati di raccordo unificato EN148, bensì ogni produttore ha filtri con proprio raccordo a baionetta che si devono adattare ad una specifica semimaschera dello stesso produttore. Costituiscono meri refusi: L'indicazione dell' EN 138, a riguardo è da considerarsi come norma tecnica di riferimento, a cui devo attenersi i dispositivi offerti per i lotti sopraindicati, la EN 148. La richiesta dell'attacco a baionetta che è da considerarsi NON APPOSTA.

PI012297-18

Relativamente ai lotti n. 2, 3, 6, 7, 8, 9 e 11 è presente la dicitura: " confezionati al paio,.....da permettere l'estrazione di un solo guanto per volta". Potete specificare cosa intendente per estrazione di un solo guanto alla volta, visto che trattasi di un confezionamento al paio? Trattasi di un refuso. Va considerata la dicitura: ".....da permettere l'estrazione di un paio per volta".

PI012143-18

Lotto 38 e simili: si specifica in più lotti la dicitura "RACCORDO FILTRO EN 138". Trattasi di un errore. E' richiesto il raccordo filtro come da EN148.