Accesso all'area riservata

Dettaglio Bando
To​rna Indietro ​​​​​​​​​​​

Dettaglio bando di gara

BANDO RETTIFICATO - PROCEDURA APERTA PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PROGETTAZIONE DI FATTIBILITÀ TECNICA ED ECONOMICA, DEFINITIVA ED ESECUTIVA E IL COORDINAMENTO DELLA SICUREZZA IN FASE DI PROGETTAZIONE PER LA REALIZZAZIONE DEL NUOVO COMPLESSO OSPEDALIERO SAN GIOVANNI DI DIO E RUGGI D’ARAGONA”

SoReSa SPA

Domenico Tomo

€ 13.377.648,49 (Iva Esclusa)

Offerta economicamente più vantaggiosa

Servizi

Giovedì, 22 Nov 2018, ore 10: 00

Giovedì, 29 Nov 2018, ore 12: 00

Esiti e Pubblicazioni

Tipologia Data Pubblicazione Descrizione Allegato

Altro

21/09/2018DETERMINA DI INDIZIONE N. 179 DEL 21/09/2018

Determinazione n.179 del 2018 indizione servizi di progettazione realizzazione complesso ospedaliero Ruggi.pdf

Altro

21/11/2018DETERMINA DI PROROGA DEL TERMINE PER LA PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE N. 215 DEL 21/11/2018

Determinazione n.215 del 2018 differimento termine presentazione offerte progettazione Ruggi.pdf

Avvisi

Tipologia Data Pubblicazione Descrizione Allegato

AVVISO_GARA

16/10/2018Si comunica il calendario per i sopralluoghi di cui al par. 11 del Disciplinare di gara.

CALENDARIO SOPRALLUOGHI.pdf

AVVISO_GARA

19/10/2018Per facilità di consultazione, si allega al presenta avviso lo “Stralcio aerofotogrammetrico in formato Dwg”, il “Fascicolo di Indagini” e la “Relazione Fonometrica” di cui al par. 1.7 del DIP.

Documentazione.zip

AVVISO_GARA

21/11/2018PROROGA TERMINE PER LA PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE AL 29/11/2018 ORE 12:00. POSTITICPO PRIMA SEDUTA PUBBLICA AL 30/11/2018 ORE 10:00.

Avviso di Proroga.docx.p7m

AVVISO_GARA

21/11/2018RACCOMANDAZIONI PER CARICAMENTO OFFERTE

Raccomandazioni per Presentazione Offerte.docx.p7m

AVVISO_GARA

26/11/2018RISOLUZIONE MALFUNZIONAMENTI - RACCOMANDAZIONI PER CARICAMENTO OFFERTE

Ulteriori Raccomandazioni per Presentazione Offerte.pdf.p7m

AVVISO_GARA

27/11/2018ULTERIORI RACCOMANDAZIONI TECNICHE

Raccomandazioni tecniche per Presentazione Offerte_bis.pdf.p7m

Chiarimenti

Protocollo Domanda Risposta Allegato

PI013623-18

In merito al cap. 18 OFFERTA ECONOMICA e al paragrafo MODALITA’ DI COMPILAZIONE DELLA BUSTA TECNICA E DELLA BUSTA ECONOMICA del documento “Procedura aperta – Manuale per gli Operatori Economici”, si chiede di chiarire come e quanto si potrà scaricare il template per l’offerta economica in quanto attualmente non disponibile e se l’offerta in formato Excel da caricare debba rispettare tale format. Si ringraziaL'Offerta Economica DEVE ESSERE IMPUTATA DIRETTAMENTE A SISTEMA. NON DEVE ESSERE ALLEGATO NESSUN DOCUMENTO AGGIUNTIVO. All'atto dell'effettivo caricamento dell'offerta economica (dopo aver caricato la documentazione ammnistrative e l'offerta tecnica), il sistema propone di compilare i campi relativi all'offerta economica. Con la compilazione di questi campi e la successiva firma digitale del .pdf generato dal sistema si completa la procedura. Nel caso di appalti con un numero molto elevato di lotti, per semplificare tale fase, il sistema propone la possibilità di scaricare un Excel conforme al template di offerta economica su cui indicare la propria offerta. Una volta compilato l'Excel, ne dovrà essere fatto l'upload a sistema. In caso di problemi tecnici è possibile richiedere il supporto dell'help desk So.Re.Sa. al numero 081 2128174, chiedendo del "supporto SIAPS". Cordiali saluti.

PI013622-18

Con riferimento alla sottoscrizione dell’Offerta tecnica si chiede di confermare puntualmente le seguenti modalità, riferite a ciascuno dei criteri motivazionali di seguito indicati alla pag. 50 e seguenti del disciplinare: A) Gli elaborati di cui al punto A-professionalità e adeguatezza dell’offerta, saranno firmati digitalmente dai soggetti di cui al paragrafo 14 (ovvero da tutti i componenti il Raggruppamento) e inoltre dagli autori, ovvero dai soggetti firmatari, dei tre servizi presentati; in caso di impossibilità alla firma digitale da parte dell’autore perché sprovvisto di firma digitale, si potrà procedere con la firma autografa dell’autore con presentazione di idoneo documento di identità in corso di validità. B) Gli elaborati di cui al punto B-proposta metodologica dell’offerta, saranno firmati digitalmente dai SOLI soggetti di cui al paragrafo 14 (ovvero da tutti i componenti il Raggruppamento). C) Gli elaborati di cui al punto C-professionalità e modalità di svolgimento delle prestazioni, saranno firmati digitalmente dai soggetti di cui al paragrafo 14 (ovvero da tutti i componenti il Raggruppamento) e inoltre da tutti i soggetti facenti parte dell’organigramma, dei quali verranno presentati i curricula; in caso di impossibilità alla firma digitale da parte di alcuni dei soggetti inseriti nell’organigramma, si potrà procedere con la firma autografa del professionista con presentazione di idoneo documento di identità in corso di validità. D) Gli elaborati di cui al punto D-interazione/integrazione con la stazione appaltante e controllo della qualità e dei tempi, saranno firmati digitalmente dai SOLI soggetti di cui al paragrafo 14 (ovvero da tutti i componenti il Raggruppamento). E) Gli elaborati di cui al punto E-criteri ambientali con la stazione appaltante e controllo della qualità e dei tempi, saranno firmati digitalmente dai SOLI soggetti di cui al paragrafo 14 (ovvero da tutti i componenti il Raggruppamento). Si resta in attesa di Vs. cortese riscontro. Distinti SalutiSi conferma. SI precisa inoltre che i Curricula devono prevedere anche l'espressa sottoscrizione della clausola inerente al consenso al trattamento dei dati personali. Cordiali saluti.

PI013617-18

Con riferimento alla Busta amministrativa da caricare a sistema che dovrà essere contenuta in un’unica cartella compressa (disciplinare pag. 32), si chiede di specificare se si debba rispettare una dimensione massima per tale cartella di documentazione amministrativa. Si resta in attesa di Vs. cortese riscontro. Distinti SalutiSi conferma che non vi sono limiti per la documentazione amministrativa. Cordiali saluti.

PI013594-18

Buongiorno, Si chiede gentilmente di indicare quale sia il massimale richiesto per la polizza di responsabilità civile professionale prevista in caso di aggiudicazione della gara. Grazie, Cordiali saluti L’aggiudicatario dovrà essere munito, a far data dall’approvazione del progetto esecutivo, di una polizza di responsabilità civile professionale per i rischi derivanti dallo svolgimento delle attività di propria competenza, per tutta la durata dei lavori e siano all’emissione del certificato di collaudo. La polizza dovrà coprire, oltre alle nuove spese di progettazione, anche i maggiori costi che la stazione appaltante dovrà sopportare per le varianti resesi necessarie in corso di esecuzione. Cordiali saluti

PI013586-18

In riferimento alle figure professionali minime richieste dal disciplinare di gara e al Quesito PI013314-18 con Risposta PI013570-18 si chiede conferma che: - il responsabile della redazione dell’attestato di prestazione energetica ai sensi del D.M. 26/06/2015 sia un EGE certificato (settore civile) - l'esperto sugli aspetti energetici ambientali sia un soggetto accreditato, secondo la norma internazionale ISO/IEC 17024 così come richiesto nei CAM DM 11/10/2017. Cordiali saluti Si conferma quanto già chiarito con la risposta al quesito PI013314-18. Si precisa che la Commissione giudicatrice, nell'ambito dell'esercizio del proprio autonomo potere, sulla base della documentazione di cui al par. 17, lett. C, del Disciplinare, valuterà la PROFESSIONALITÀ E MODALITÀ DI SVOLGIMENTO DELLE PRESTAZIONI sulla base dei criteri di cui al par. 19.1 del Disciplinare. Cordiali saluti.

PI013584-18

Salve, In relazione alla risposta PI012287-18, per maggior chiarezza, ci confermate che le prestazioni accessorie (quali indagini geologiche, geotecniche, sismiche, sondaggi, ecc.) sono escluse dai servizi di gara? Grazie Cordiali salutiSi rinvia alla risposta al quesito PI013314-18. Cordiali saluti.

PI013583-18

Salve, Capitolato speciale cap 2.1 – Obblighi dell’Appaltatore • Si chiede se Autodesk Revit sia accettato dall’Ente come strumento di modellazione BIM Grazie, Cordiali salutiUlteriori informazioni relative agli strumenti di modellazione BIM saranno fornite in corso di espletamento del servizio di progettazione. Cordiali saluti.

PI013582-18

Capitolato speciale cap 4.5 – Cauzioni • Si chiede quale sia l’importo della fidejussione richiesta a garanzia, non essendo specificato nella schema di Contratto • Si chiede altresì quando, rispetto alla sua data di rilascio, il Certificato di Verifica di Conformità assuma carattere di definitività. Grazie, Cordiali salutiCome indicato al par. 1.5 del Capitolato e 22 del Disciplinare "l’aggiudicatario deve presentare la garanzia definitiva da calcolare sull’importo contrattuale, secondo le misure e le modalità previste dall’art. 103 del Codice". In merito al processo di Verifica e Validazione dei livelli progettuali si rinvia a quanto previsto dall'art. 26 del Codice dei Contratti Pubblici. Cordiali saluti.

PI013581-18

Buon pomeriggio, . Capitolato speciale cap. 4.3 – Modalità pagamento e fatturazione • Si chiede cosa si intenda per “accettazione da parte della stazione appaltante” ai fini del pagamento della rata del 50% di ogni fase di progettazione e per “verifica ed approvazione” ai fini del pagamento della rata finale del 40% di ogni fase, e quali siano i tempi relativi • Si chiede altresì, non avendone trovato indicazione, se non sia prevista una fidejussione a garanzia della quota di anticipo del 10% Grazie Cordiali salutiIn merito alle fasi di Validazione e Verifica degli elaborati progettuali, si inviata a far riferimento a quanto previsto dall'art. 26 del Codice dei Contratti Pubblici. In merito ai tempi richiesti, si ritiene che il citato paragrafo 4.3 del Capitolato indichi in modo dettagliato i termini per ciascuna fase del processo di pagamento. In merito, infine, alle garanzie e cauzioni richieste, si rinvia a quanto previsto dai paragrafi 1.8 e 4.5 del Capitolato. Cordiali saluti.

PI013580-18

Buon pomeriggio, Si chiede se Autodesk Revit sia accettato dall’Ente come strumento di modellazione BIM Grazie Cordiali salutiSi precisa che la gara in esame ha per oggetto la selezione di un soggetto cui verrà affidata la progettazione della struttura ospedaliera. La selezione avverrà sulla base del miglior rapporto prezzo/qualità. Il punteggio relativo alla qualità dell'offerta verrà assegnato dalla Commissione giudicatrice sulla base della documentazione di cui al par. 17 del Disciplinare, applicando i criteri di cui al par. 19.1. Non è richiesta la presentazione di elaborati progettuali che saranno oggetto della prestazione appaltata. Cordiali saluti

PI013526-18

Con riferimento al quesito PI013182-18 con il quale si rimanda ai paragrafi 20.1 lett. c) e 22 punto 1) del Disciplinare di Gara, si chiede quindi di confermare che il caricamento sul sistema AVCPASS dei documenti a comprova dei requisiti avverrà in fase successiva alla scadenza di presentazione delle offerte ed in particolare solo a seguito di richiesta della Stazione Appaltante, richiesta che potrà avvenire o in caso di sorteggio oppure prima dell’aggiudicazione. Si resta in attesa di Vs. cortese riscontro. Distinti SalutiSi conferma. Cordiali saluti.

PI013523-18

Buongiorno si chiede cortesemente di chiarire se l'allegato A5 debba essere presentato, in caso di RTP, congiuntamente oppure singolarmente da ciascun membro del Raggruppamento. Ringraziando si porgono i migliori salutiE' richiesta la presentazione di un'unica dichiarazione con il contenuti del modello A5 da presentarsi secondo le modalità di cui al par. 14 del Disciplinare. Cordiali saluti.

PI013515-18

Si chiede se i curricula vitae del personale indicato nell’organigramma al punto C del paragrafo 17 del Disciplinare di gara devono essere caricati all’interno della piattaforma Soresa come un unico file (cartella zippata) o possono essere caricati singolarmente per ciascun soggetto. Per facilitare il lavoro della Commissione giudicatrice, sarebbe preferibile salvare tutti i file relativi ai CV in un'unica cartella compressa. Cordiali saluti

PI013496-18

Buongiorno, In merito agli elaborati da produrre per l’offerta tecnica sui criteri B (proposta metodologica), C (professionalità e modalità di svolgimento delle prestazioni), D (interazione/integrazione con la stazione appaltante e controllo della qualità e dei tempi) ed E (criteri ambientali) si chiede: gli elaborati devono essere firmati anche da chi redige gli stessi elaborati? Se la risposta è affermativa, qualora gli autori non dispongano di firma digitale, è possibile apporre la firma autografa solo sull’ultima pagina delle relazioni in formato DIN A4? Grazie, SalutiE' richiesta la firma digitale dell'intera offerta tecnica secondo le modalità di cui al par. 14 del Disciplinare. Cordiali saluti.

PI013495-18

Buongiorno, In merito agli elaborati da produrre per l’offerta tecnica sul criterio A, “Professionalità e adeguatezza dell’offerta”, gli autori dei tre progetti non dispongono di firma digitale e quindi chiediamo: la firma autografa si può apporre solo sull’ultima pagina delle tre relazioni di 10 facciate in formato DIN A4? Grazie, SalutiCirca il formato delle cartelle che formano la Relazione tecnica, il numero massimo di facciate, il font e le modalità di numerazione, si rinvia a quanto precisato al par. 17 del Disciplinare di gara. Si rinvia a quanto precisato con la risposta al quesito PI011741-18 in merito alla firma autografa. Il Disciplinare di gara non richiede, nel caso di firma autografa, la firma di ogni singola facciata della relazione. Cordiali saluti.

PI013490-18

Con riferimento all’Allegato a5 punto 1), si chiede di specificare: nell’elenco dei professionisti incaricati dei servizi di progettazione viene riportata la colonna “Codice Fiscale/P.IVA”; considerato che in tale elenco ci saranno i professionisti indicati nominativamente, quale Codice Fiscale si inserirà quello personale, ma come si dovrà inserire come Partita IVA laddove il professionista indicato faccia parte di una società partecipante e quindi non abbia una Partita IVA personale? Inoltre, in quale campo bisogna inserire la figura professionale (con riferimento a quelle indicate alla pag. 53 del Disciplinare) che ricoprirà, ad esempio “responsabile progettazione categoria E.10”, oppure “geologo”, ecc…. Si resta in attesa di Vs. cortese riscontro. Distinti Saluti Con l’Allegato A5, al punto 1, devono essere indicati gli operatori economici che concorrono all’affidamento dell’incarico di progettazione in esame (come previsto dall’art. 24, co. 5, del Codice). Tale tabella deve essere compilata quale che sia la forma di partecipazione tra quelle previste dall’art. 46 del Codice (professionista singolo, associazione di professionisti, società, consorzi, RTP, GEIE, ecc…). I valori da inserire dipendono dalla forma di partecipazione: un libero professionista o un RTP di professionisti, ciascuno munito di propria P.IVA, ad esempio, inserirà anche il numero di P.IVA. Per il secondo punto, si rinvia a quanto previsto al par. 17, punto C, del Disciplinare. Cordiali saluti.

PI013470-18

La lex di gara prevede che il responsabile dell’organizzazione sanitaria, sia parte integrante del gruppo di lavoro. Proprio in ragione di tale previsione si chiede di voler chiarire se tale figura professionale possa essere oggetto di apposito contratto di avvalimento, quale soluzione alternativa al fatto che detto professionista debba assumere il ruolo di mandante ovvero debba avere un rapporto stabile di natura autonoma, subordinata o parasubordinata (esdipendente, consulente con contratto di collaborazione coordinata) con il concorrente. Tale richiesta di chiarimento nasce da quanto previsto dalla nota illustrativa al bando tipo n. 3 dell’ANAC in cui, con riferimento all’istituto dell’avvalimento, si asserisce quanto segue: “per i professionisti che fanno parte del gruppo di lavoro, sono stati previsti dei requisiti specifici, articolati tra requisiti di idoneità professionale e requisiti di capacità tecnica. Sono stati previsti quali requisiti di idoneità professionale quelli del professionista esecutore (art 24 comma 5 del Codice), del coordinatore per la sicurezza (art. 98, d.lgs. 81/2008), del geologo (art. 31, comma 8) e del professionista antincendio (art.16, d.lgs. 139/2006); sono stati considerati, quali requisiti di capacità tecnica, gli ulteriori titoli di studio/ professionali (punto 7.3 lett. k del Disciplinare) volti all’inclusione, nel cd skill group, di professionalità ulteriori e distinte da quelle sopra menzionate. Laddove la stazione appaltante necessiti, infatti, di ulteriori professionalità, potrà richiedere gli idonei titoli di studio/professionali tra i requisiti di capacità tecnica. Si precisa che, richiedere una specifica professionalità quale requisito di idoneità professionale comporta che il concorrente non potrà fare ricorso all’avvalimento, in quanto trattasi di requisiti ritenuti intrinseci e propri dell’affidatario. Diversamente la richiesta di una specifica professionalità quale requisito di capacità tecnica comporta, invece, che la stessa possa essere oggetto di avvalimento, nei termini indicati dall’art. 89, comma 1 del Codice, ossia solo se i soggetti ausiliari «eseguono direttamente i lavori o i servizi per cui tali capacità sono richieste». Pertanto, in caso di avvalimento dei requisiti di capacità tecnica è d’obbligo l’esecuzione diretta del servizio da parte del soggetto ausiliario”. Come emerge dalla menzionata Nota Illustrativa, l’ANAC, nell’ambito del gruppo di lavoro, ha fatto un netto distinguo tra i requisiti di idoneità professionale che devono essere necessariamente posseduti dal concorrente/componente del gruppo di lavoro e quelli di capacità tecnica che, viceversa, possono essere garantiti con il ricorso all’istituto dell’avvalimento. In applicazione di tali coordinate interpretative, deve ritenersi che la figura del responsabile dell’organizzazione sanitaria, non potendosi assimilare a quelle figure professionali che devono garantire la copertura dei requisiti di idoneità professionale (quali ad esempio il coordinatore per la sicurezza, il geologo (art. 31, comma 8) e il professionista antincendio), debba essere considerato come un requisito di capacità tecnica, suscettibile di avvalimento. In tale caso, il contratto di avvalimento deve prevedere che il soggetto ausiliario si impegni verso il concorrente e verso la stazione appaltante, per tutta la durata del contratto, ad eseguire direttamente il servizio per cui è stata richiesta la specifica professionalità. Né sotto il profilo delle responsabilità, la stazione appaltante potrebbe ritenersi meno garantita visto che l’ausiliario è solidamente responsabile con il concorrente delle prestazioni oggetto del contratto. Si fa notare che i soli requisiti DI CAPACITÀ TECNICA E PROFESSIONALE richiesti ai fini della partecipazione alla gara in esame sono indicati al paragrafo (e relativi sotto paragrafi) 7.2.3 del Disciplinare di gara. In merito alla figura del responsabile dell'organizzazione sanitaria si rinvia a quanto chiarito con le risposte ai quesiti PI013428-18, PI012287-18, PI012110-18 e PI011785-18. Cordiali saluti.

PI013428-18

Si chiede conferma che in base a quanto riportato all’art. 6 del disciplinare di gara “Soggetti ammessi alla gara in forma singola ed associata e condizioni di partecipazione” secondo le disposizioni dell’art. 46 del Codice, il Responsabile dell’organizzazione sanitaria non rientrando nei soggetti di cui sopra NON debba far parte del costituendo raggruppamento. Sarà quindi inserito tra le figure professionali ritenute necessarie, riportate al p.to 17 c) del disciplinare di gara “Offerta Tecnica – Professionalità e modalità di svolgimento delle prestazioni”, come consulente esterno Grazie, cordiali salutiLA STAZIONE APPALTANTE NON ENTRA NEL MERITO DELLE MODALITA' E DELLA FORMA DI PARTECIPAZIONE DEI CONCORRENTI. SI CONFERMA QUANTO CHIARITO CON LE RISPOSTE AI QUESITI PI012287-18, PI012110-18 e PI011785-18. SI PRECISA CHE L'ART. 31, CO. 8, DEL D.LGS. 50/2016, NEL FISSARE UN DIVIETO DI SUBAPPALTO PER LE ATTIVITA' DI PROGETTAZIONE E COORDINAMENTO DELLA SICUREZZA, PREVEDE DELLE ECCEZIONE RELATIVAMENTE, TRA L’ALTRO, ALLA PREDISPOSIZIONE DI ELABORATI SPECIALISTICI E DI DETTAGLIO. CORDIALI SALUTI.

PI013426-18

Con riferimento all’offerta tecnica da redigere per la gara in oggetto ed in particolare alla sottoscrizione della stessa con firma digitale, si chiede quanto di seguito. Al punto 17, pag. 55 del Disciplinare viene detto: “[…] l’offerta tecnica, a pena di esclusione, dovrà essere firmata digitalmente, oltre che dai soggetti indicati al par. 14, anche da tutti i soggetti che redigono i vari elaborati […]” Si chiede di specificare quali siano i “soggetti che redigono i vari elaborati”. Inoltre al paragrafo 14 pag. 33 del Disciplinare viene detto che, in caso di partecipazione di costituendi raggruppamenti, l’offerta tecnica dovrà essere firmata digitalmente dal Legale Rappresentante di tutti i soggetti raggruppati. Si chiede pertanto di specificare se sia sufficiente che gli elaborati dell’offerta tecnica vengano firmati soltanto dai legali rappresentanti dei componenti il raggruppamento. Si resta in attesa di Vs. cortese riscontro. Distinti SalutiSI RINVIA A QUANTO CHIARITO CON LA RISPOSTA AI QUESITI PI012733-18 E PI011741-18. CORDIALI SALUTI

PI013406-18

Buon pomeriggio, nella busta amministrativa ci sono N documenti, alcuni a firma del singolo operatore economico, altri a firma di tutti i membri del rti -la cartella che contiene i file firmati digitalmente deve a sua volta essere rifirmata? da chi? Grazie, Cordiali salutiSi conferma che la Busta Amministrativa (ossia la cartella compressa che include tutti i file che compongono l'offerta amministrativa) deve essere firmata secondo le regole indicate al par. 14 del Disciplinare di gara. Cordiali saluti

PI013321-18

Con riferimento al quesito n. PI013300-18, nel quale viene specificato, con riferimento all’ l’Allegato A1-Dichiarazione di partecipazione, che: “nel caso di Raggruppamenti l'offerta è presentata dall'Operatore qualificato come mandatario. Se non costituito, la domanda di partecipazione va firmata, per accettazione, anche da tutte le mandanti”. Al punto 16.4 lett. d) del Disciplinare di Gara viene detto: “nel caso di raggruppamento temporaneo non ancora costituito: dichiarazione (utilizzando preferibilmente l’Allegato A1-Dichiarazione di partecipazione) resa da tutti i concorrenti attestante [...]” Se ne deduce quindi che l’Allegato A1 debba essere reso singolarmente da ciascun componente il raggruppamento, ovvero capogruppo e mandanti; in questo caso, ciascun componente potrà firmare SOLO il proprio Allegato A1 oppure dovrà firmare comunque ANCHE quello reso dalla capogruppo? Inoltre, se tutti i componenti il Raggruppamento rendono l’Allegato A1, che va presentato in bollo, considerato che: al quesito PI013302-18 viene detto che l’obbligo di presentare tale allegato A1 in bollo viene assolto dal versamento dell’IMPOSTA DI BOLLO; alla pag. 56 del Disciplinare di Gara viene detto che “in caso di partecipazione in forma associata, l’obbligo dell’assolvimento dell’imposta di bollo deve essere ottemperato una sola volta ed è dovuto, in caso di RTI costituendi, solo dalla mandataria capogruppo” si chiede di specificare quindi: se sia sufficiente che la sola capogruppo presenti l’Allegato A1 IN BOLLO ottemperando al versamento dell’IMPOSTA DI BOLLO e che le mandanti presentino ciascuna un proprio Allegato A1 NON IN BOLLO; oppure che sia la capogruppo, sia le mandanti presentino ciascuna un proprio Allegato A1 e sia la capogruppo sia le mandanti ottemperino al VERSAMENTO DELL’IMPOSTA DI BOLLO. Si resta in attesa di Vs. cortese riscontro. Distinti SalutiSi conferma che è sufficiente la presentazione di un'unica domanda di partecipazione che dovrà essere firmata per accettazione, nel caso di raggruppamenti costituendi, anche dai soggetti mandanti. In merito all'assolvimento dell'importo di bollo, si faccia riferimento a quanto previsto al par. 18 del Disciplinare. Cordiali saluti.

PI013320-18

Buongiorno, In riferimento al sopralluogo, si chiede conferma che al sopralluogo possano partecipare anche altre persone non precedentemente indicate nella richiesta di sopralluogo, tali persone saranno indicate nella delega che sarà prodotta per il sopralluogo. Si chiede inoltre conferma che se nel frattempo, tra la richiesta di sopralluogo e l’effettuazione del sopralluogo stesso, in caso di RTP costituendo si siano aggiunte altre mandanti, le stesse possano essere indicate (e firmatarie) nella delega che verrà presentata per effettuare il sopralluogo. Grazie e saluti Si conferma. Cordiali saluti

PI013314-18

QUESITO 1) Relativamente alla figura “esperto sugli aspetti energetici ambientali” indicata tra le figure professionali minime richieste, si chiede se è richiesto: a. Un professionista in possesso di attestato di accreditamento da parte dagli organismi di certificazione energetico-ambientale accreditati, secondo la norma internazionale ISO/IEC 17024 (Leed, Breeam, Casaclima, ecc…) b. Un professionista Esperto in gestione dell’energia UNI CEI 11339 settore industriale c. Un professionista Esperto in gestione dell’energia UNI CEI 11339 settore civile d. Uno qualsiasi dei professionisti sopra elencati QUESITO 2) Relativamente alla figura “responsabile della redazione dell’attestato di prestazione energetica ai sensi del D.M. 26/06/2015 ” indicata tra le figure professionali minime richieste, si chiede di indicare quali requisiti professionali sono richiesti affinché si consideri idoneo i professionali individuato per tale ruolo QUESITO 3) Si chiede di confermare che solo eventuali rilievi e/o indagini ad integrazione di quelli già allegati al DIP posto a base di gara sono da considerare a carico dell’Appaltatore. RISPOSTA QUESITI n. 1 e n. 2 La figura di Esperto in Gestione dell’Energia (EGE) deve essere in possesso di certificazioni accreditate da Enti di Accreditamento designati dal proprio stato membro ai sensi del Regolamento CE 765/2008 - per la conformità alla norma UNI CEI 11339:2009 nel settore EGE civile. RISPOSTA QUESITO n. 3 Le spese per eventuali ulteriori indagini, ad integrazione di quelle allegate alla documentazione di gara, saranno poste a carico della Regione Campania. Cordiali saluti

PI013308-18

Buon pomeriggio, Con riferimento alla risposta PI012738-18 si chiede di precisare cosa si intende per “autori” dei progetti e degli elaborati, che nel loro complesso, formano il contenuto dell'offerta tecnica. Non abbiamo capito se gli elaborati descrittivi dei tre progetti, che presenteremo con la nostra offerta tecnica per rispondere al criterio di valutazione “PROFESSIONALITÀ E ADEGUATEZZA DELL’OFFERTA”, devono essere firmati da chi sta preparando (oggi) gli elaborati da presentare in gara per descrivere i tre progetti, o se invece devono essere firmati da chi ha lavorato al progetto originale dell’opera. Quale delle due diverse interpretazioni descritte è corretta? Grazie, Cordiali salutiSi rinvia a quanto chiarito con la risposta ai quesiti PI012733-18, PI012732-18 e PI011741-18. L'autore è il soggetto cui è stato affidato l'incarico e la responsabilità della progettazione e ne firma gli elaborati. Cordiali saluti.

PI013302-18

Con riferimento all’Allegato A1-Dichiarazione di partecipazione, ed in particolare al fatto che lo stesso debba essere presentato IN BOLLO, si chiede: l’obbligo di presentare tale allegato A1 in bollo viene assolto dal versamento dell’IMPOSTA DI BOLLO di cui al punto 18 pag. 56 del Disciplinare di Gara? Si resta in attesa di Vs. cortese riscontro. Distinti SalutiSi conferma. Cordiali saluti

PI013300-18

Con riferimento all’Allegato A1-Dichiarazione di partecipazione, il Disciplinare di gara prescrive che in caso di raggruppamento temporaneo non ancora costituito, lo stesso debba essere firmato digitalmente “oltre che dal soggetto che rilascia la dichiarazione, anche da tutti gli operatori economici che costituiranno il raggruppamento temporaneo”. a) Si chiede: in caso di partecipazione alla gara di un raggruppamento temporaneo non ancora costituito, il “soggetto che rilascia la dichiarazione” è il capogruppo? b) In caso affermativo, si chiede: tale allegato A1 andrà reso solo a nome della capogruppo cioè, nella parte iniziale, prima del “dichiara ed attesta sotto la propria responsabilità” andranno inseriti solo i dati della capogruppo? c) Se l’allegato A1 viene reso solo dalla capogruppo, in che modo i soggetti mandanti renderanno le dichiarazioni di cui ai punti b), c), d), e), f), g), h), i), j) e k) dell’Allegato A1? Si resta in attesa di Vs. cortese riscontro. Distinti SalutiNel caso di Raggruppamenti l'offerta è presentata dall'Operatore qualificato come mandatario. Se non costituito, la domanda di partecipazione va firmata, per accettazione, anche da tutte le mandanti. Cordiali saluti.

PI013289-18

Con riferimento al punto 13 del Disciplinare di Gara, che recita: “nel caso di RTP, il PASS OE deve essere acquisito per ciascun componente il Raggruppamento”, si chiede conferma che con tale locuzione si intenda che, in caso di raggruppamento costituendo, ciascun mandante e/o ciascun ausiliario e/o ciascun subappaltatore e/o ciascuna consorziata di consorzio stabile, genera la propria componente PASS OE in qualità di MANDANTE IN RTI e successivamente il capogruppo genera il PASS OE unico del Raggruppamento in cui compariranno tutti i soggetti (mandanti e/o soggetti ausiliari e/o subappaltatori e/o consorziate di consorzio stabile). Si resta in attesa di Vs. cortese riscontro. Distinti SalutiSi conferma. Circa le modalità operative è possibile far riferimento alle guide presenti sul portale dell'ANAC. E' disponibile, sempre sul portale ANAC, anche una sezione formativa (https://www.anticorruzione.it/portal/public/classic/Servizi/Formazione/OperatoreEconomico). Cordiali saluti.

PI013274-18

In riferimento alle risposte ai quesiti PIO12287-18 e PIO12110-18, si chiede di confermare che le seguenti due figure professionali richieste: (1) Responsabile dell’organizzazione sanitaria e (2) Archeologo, possano entrambe figurare quali consulenti esterni, indicati nominativamente dal concorrente, con la specificazione delle rispettive qualificazioni professionali e la presentazione dei loro CV.Si rinvia a quanto chiarito in risposta al quesito PI012110-18. Cordiali saluti.

PI013264-18

Si chiede come effettuare l’iscrizione al portale Soresa della figura professionale del Geologo (mandante in RTI). Nello specifico, nella sezione dedicata all’iscrizione del soggetto al portale come Operatore economico è richiesto obbligatoriamente il numero di iscrizione alla camera di commercio di cui il libero professionista in questione non è munito.Nel caso di professionisti, il sistema consente la registrazione anche senza l'indicazione del numero di iscrizione alla Camera di Commercio. In caso di ulteriori problemi tecnici è possibile richiedere il supporto dell'help desk So.Re.Sa. al numero 081 2128174, chiedendo del "supporto SIAPS". Cordiali saluti.

PI013262-18

In merito alla procedura in oggetto siamo a porre i seguenti quesiti: 1_In merito al Quesito: PI011741-18 - Risposta: PI012126-18 n. 2, si chiede di confermare la seguente interpretazione: La Relazione di cui al Criterio A – inerente la professionalità ed adeguatezza dell’offerta consistente in n. 3 eseguiti negli ultimi 10 anni, dovrà essere firmata dai legali rappresentanti di un costituendo raggruppamento e dagli autori delle singole prestazioni. Ad esempio dal firmatario quale responsabile delle integrazioni specialistiche, dal geologo, dal C.S.P., ecc. La restante documentazione dell’offerta tecnica (Curricula Vitae, Organigramma, Relazioni di cui ai Criteri B, C, D ed E) dovrà invece essere firmata dai soli soggetti di cui al par. 14 del Disciplinare di gara, e quindi dai soli legali rappresentanti del concorrente. Pertanto le 17 figure responsabili previste a pag. 53 / 69 del disciplinare di gara non dovranno firmare alcun elaborato dell’offerta tecnica. 2_I Curricula Vitae dovranno essere predisposti per i soli professionisti responsabili dei vari settori specialistici, oppure anche per tutto lo staff di supporto facente parte del gruppo di lavoro? 3_In merito alla documentazione tecnica aggiuntiva di cui a pag. 54/69 del disciplinare di gara siamo a chiedere se la ulteriore documentazione debba limitarsi a schede tecniche di attrezzature utilizzate, dépliant, brochure, certificazioni ecc., inerenti le caratteristiche del/i soggetto/i partecipante/i e non ad elementi aggiuntivi inerenti i 7 criteri dell’offerta tecnica. Si chiede inoltre, a livello di punteggio, che peso sarà attribuito a questa ulteriore documentazione. Distinti saluti Dott. Ing. Dino Bonadies 1. Si rinvia alle risposte ai quesiti PI011741-18 (punto II), PI012733-18 e PI012732-18. 2. Come indicato al par. 17, lett. C, si valuteranno i “Curricula Vitae del personale indicato nell’organigramma” 3. Si conferma che la documentazione aggiuntiva, la cui presentazione è meramente facoltativa, si compone dei documenti accessori indicati, a titolo esemplificativo, al par. 17 del Disciplinare di gara. La valutazione della Commissione giudicatrice, nell’esercizio della sua autonomia, sarà formulata secondo le regole del par. 19.1 del Disciplinare di gara. Cordiali saluti.

PI013260-18

In riferimento alle risposte ai quesiti PI012823-18 e PI012663-18, si chiede di confermare che i mandanti debbano iscriversi al portale SORESA in modo da consentire al capogruppo di completare correttamente lo step “Busta Amministrativa” --- partecipa in forma di RTI --- inserisci mandante.Si conferma. Qualora si selezioni l'opzione "partecipa in forma di RTI" il Sistema richiede la specificazione delle ditte mandanti (che pertanto devono essere preventivamente registrate). Tuttavia si precisa che tale selezione incide esclusivamente sulle modalità di visualizzazione delle offerte sulla Piattaforma. Ai fini della gara rileva, viceversa, la forma di partecipazione che il concorrente dichiara, ai sensi del DPR 445/2000, con la presentazione della domanda di partecipazione e della restante documentazione dell'Offerta Amministrativa. Pertanto, ove non si selezioni l'opzioni "partecipa in forma di RTI", non viene pregiudicata ai fini della gara la forma aggregata di partecipazione che il concorrente dichiara di adottare. Cordiali saluti

PI013251-18

Con riferimento al quesito PI011741-18 con il quale si dice che: “[…] l’offerta sia firmata digitalmente da soggetto munito del potere di rappresentare l’operatore economico concorrente (legale rappresentante o altro soggetto munito di idonea procura) […]”, si chiede conferma che per la partecipazione di un MANDANTE di un Raggruppamento, che non faccia parte degli Stati Membri dell’UE, si possa procedere facendo predisporre alla società straniera una PROCURA SPECIALE dedicata esclusivamente alla presente procedura di gara nella quale la società straniera possa delegare e quindi conferire procura speciale ad un soggetto italiano autorizzandolo a: utilizzare la propria PEC per tutte le comunicazioni inerenti la procedura di gara, nonché per l’iscrizione al sistema AVCPASS; utilizzare la propria firma digitale per la sottoscrizione di tutti i documenti amministrativi, tecnici ed economici inerenti la presente procedura di gara; rappresentare la società relativamente a tutti gli aspetti che riguardano la presente procedura di gara in fase di partecipazione alla stessa. Si resta in attesa di Vs. cortese riscontro. Distinti SalutiSi conferma che tutti gli operatori economici partecipano per tramite di un rappresentante legale o procuratore dotato di idonei poteri di rappresentanza. Tali soggetti, come indicato al par. 14 del Disciplinare, firmano digitalmente le Offerte. Nel caso di procuratori, dovrà essere allegata all'Offerta Amministrativa (par. 16.3.1 de Disciplinare) la Procura dalla quale il procuratore sottoscrittore dell’offerta trae i relativi poteri di firma. Cordiali saluti.

PI013212-18

Alla pagina 22 del disciplinare di gara punto 7.2.3 lett. B sono riportate le caratteristiche dei cosiddetti “Servizi di punta” laddove, in particolare, vengono richiesti “due servizi per lavori analoghi, per dimensione e caratteristiche tecniche”. Si chiede di conoscere se nella categoria IA.01 è possibile comprovare tale requisiti avendo svolto servizi relativi a grandi collettori, impianti di sollevamento e di depurazione di speciale complessità anche se non afferenti ad infrastrutture legate ad edilizia ospedaliera. Si chiede di conoscere se tali requisiti risultino idonei come servizi analoghi.Si rinvia alle risposte ai quesiti PI012359-18 e PI011780-18. Cordiali saluti

PI013210-18

Buongiorno si chiede: 1. In relazione alla riperimetrazione delle aree a rischio idraulico del fiume Fuorni chiediamo la documentazione inoltrata all’autorità di distretto idrografico appennino meridionale per la nuova riperimetrazione e il parere favorevole della summenzionata Autorità; 2. In relazione ai fabbricati ex Finmatica presenti sul sito di intervento si richiedono i rilievi degli stessi, 3. In relazione al progetto della fermata M9 della Metropolitana di Salerno si richiede il progetto della stessa e le planimetrie progettuali della tratta di futuro intervento, che la interessa. Grazie, cordiali salutiUlteriori elaborati e/o atti inerenti al contesto di intervento, saranno resi disponibili in sede di esecuzione del contratto di appalto. Cordiali saluti

PI013209-18

Con riferimento alla previsione del punto 14 del Disciplinare di gara, secondo cui “tutte le dichiarazioni sostitutive ai fini della partecipazione alla presente procedura di gara […] dovranno essere sottoscritte con firma digitale, […] fatto salvo quanto disposto dall’art. 38 del DPR 445/2000”, si chiede di confermare che gli operatori economici provenienti da altri Stati membri possano trasmettere validamente la documentazione di gara sottoscritta con firma autografa e presentata unitamente alla copia del documento di identità, ai sensi del combinato disposto degli artt. 38, comma 2 e 3 del DPR n. 445/2000 e 65, comma 1, lett. c) del D.Lgs. 82/2005Si conferma, fermo restando quanto chiarito con le risposte ai quesiti PI012733-18 e PI012814-18. Cordiali saluti.

PI013201-18

Buongiorno, in merito al paragrafo 17 lett. A del disciplinare di gara viene richiesta “documentazione relativa a n. 3 servizi, eseguiti negli ultimi 10 anni, relativi ad interventi ritenuti dal concorrente significativi della propria capacità a realizzare la prestazione sotto il profilo tecnico…”. Tale richiesta risulta in contrasto con quanto indicato nel bando tipo Anac n.3 approvato dal Consiglio dell’Autorità con delibera n. 723 del 31 luglio 2018 ed entrato in vigore il 27 agosto 2018 successivamente alla pubblicazione delle Linee guida Anac n.1 nel quale non viene previsto alcun riferimento ad ambiti temporali limitanti per la valutazione del merito tecnico e oltremodo limitante per una ampia partecipazione e concorrenzialità dei concorrenti. Si chiede, in ragione delle motivazioni riportate, di permettere di presentare servizi svolti che vadano oltre i limiti temporali degli ultimi dieci anni indicati dal disciplinare di gara. Cordiali saluti Si fa notare, preliminarmente, che trattasi di strumenti di regolamentazione flessibile emanati ai sensi dell'art. 213, co. 2, del D.Lgs. 50/2016 e s.m.i. Si fa notare, ulteriormente, che lo stesso Bando tipo n.3, nel paragrafo in cui descrive i CRITERI DI VALUTAZIONE DELL’OFFERTA TECNICA, espressamente afferma che "la stazione appaltante compila le tabelle sopra indicate in relazione ai criteri prescelti per la valutazione dell’offerta tecnica, sulla base degli esempi forniti nell’allegato n. 1 e nelle Linee guida n. 1". Cordiali saluti.

PI013192-18

buongiorno, si desidera chiedere il seguente chiarimento: In riferimento al CRITERIO A – e alla presentazione dei 3 servizi analoghi – si era inteso fosse interesse della Committenza premiare il Concorrente che – più di ogni altro – può presentare una esperienza, la più possibile completa, in progettazioni similari. Sulla scorta di ciò si chiede di confermare che sia più premiante presentare 3 servizi validi per tutti gli aspetti premianti (sub criteri A.1, A.2 ed A.3) piuttosto che 3 servizi validi, ciascuno, per un singolo sub criterio. Grazie. Cordiali saluti. Trattasi di aspetti riservati alla valutazione autonoma della Commissione giudicatrice da nominarsi ai sensi dell'art. 77 del Codice. Cordiali saluti.

PI013186-18

Si chiede il seguente chiarimento: Il punto 7.2.6 del Disciplinare di gara recita: “[…] Non rileva la mancata realizzazione dell’opera oggetto di progettazione […]”. La nota Illustrativa del Bando-tipo n. 3 dell’ANAC (approvato dal Consiglio dell’Autorità con delibera n. 723 del 31 luglio 2018) recita al punto 7: […] nel caso in cui il committente sia privato, sono considerati ultimati i servizi per i quali l’opera progettata è stata in concreto realizzata (parere ANAC prec. n. 179 del 21 ottobre 2015) [...]”. Si chiede pertanto quale criterio debba essere utilizzato per la spendibilità dei servizi svolti per committenti privati tra i due seguenti: 1) i servizi svolti per committenti privati possono essere utilizzati se le relative opere progettate sono state in concreto realizzate? (come recita la nota Illustrativa del Bando-tipo n. 3 dell’ANAC) oppure: 2) i servizi svolti per committenti privati possono essere utilizzati anche se le relative opere progettate non sono state in concreto realizzate? (come recita il Disciplinare) Si resta in attesa di Vs. cortese riscontro. GrazieSi conferma quanto già chiarito con la risposta al quesito PI012725-18. Cordiali saluti.

PI013182-18

Si chiede il seguente chiarimento: In merito alle modalità che verranno utilizzate per la comprova dei requisiti, viene specificato in diversi punti del Disciplinare che la comprova avverrà attraverso il Sistema AVCPASS; si chiede di chiarire se il caricamento della documentazione a comprova dei requisiti nel sistema AVCPASS debba essere effettuata dagli operatori economici partecipanti già in fase di gara oppure se il caricamento avverrà in fase successiva alla presentazione delle offerte ed a seguito di esplicita richiesta dell’Ente. Si resta in attesa di Vs. cortese riscontro. GrazieSi rinvia a quanto chiarito ai par. 20.1, lett. c), e 22, punto 1), del Disciplinare di gara. Cordiali saluti

PI012952-18

Si chiede il seguente chiarimento: Con riferimento al punto 7.2.2 del Disciplinare di Gara, al quale viene chiesto: “fatturato globale minimo per servizi di ingegneria ed architettura, di cui all’articolo 3, co. 1, lett. vvvv) del Codice, DA INTENDERSI COME SERVIZI ULTIMATI [..]” Considerato che al 31 dicembre di ciascun esercizio finanziario un operatore economico chiude la fatturazione dello specifico esercizio, che però può essere afferente ad un servizio che viene svolto a cavallo di due esercizi finanziari successivi, si chiede di specificare cosa si intenda per “servizi ultimati”. Si resta in attesa di Vs. cortese riscontro. GrazieCome riportato al par. 7.2.2, punto A, del Disciplinare di gara, il requisito fa riferimento al fatturato specifico relativo ai servizi oggetto del presente appalto maturato nei migliori tre esercizi finanziari degli ultimi cinque esercizi disponibili antecedenti la data di pubblicazione del bando. Il requisito dovrà essere comprovato secondo le modalità indicate in predetto paragrafo (a seconda dei casi, Bilancio approvato, Modello Unico o la Dichiarazione IVA). Cordiali saluti

PI012940-18

Si chiede il seguente chiarimento: Con riferimento alla Vs. risposta n. PI012683-18 con la quale viene chiarito che “preferibilmente si registrano tutti gli operatori che concorrono in via aggregata, oltre la mandataria”, si chiede di specificare: in caso di partecipazione di un consorzio stabile quale mandante di un Raggruppamento Temporaneo partecipante, è necessario che si iscrivano al Portale So.Re.Sa. anche le CONSORZIATE designate nell’ambito della partecipazione alla gara, oppure è sufficiente che si iscriva solo il Consorzio Stabile? Si resta in attesa di Vs. cortese riscontro. GrazieSi rinvia a quanto descritto nel manuale, si precisa che non è richiesta la registrazione delle consorziate esecutrici. Cordiali saluti.

PI012853-18

Buongiorno, Relativamente a quanto indicato nel Disciplinare di Gara a pag. 50 per la documentazione grafica e descrittiva relativa al criterio A “Professionalità e adeguatezza dell’offerta”, si chiede se anche per il testo sulle 24 tavole tipo DIN A1 si deve utilizzare il font Times New Roman non inferiore a 12 pt con interlinea singola. Relativamente a quanto indicato nel Disciplinare di Gara a pag. 52 per la documentazione descrittiva relativa al criterio B “Proposta metodologica dell’offerta”, si chiede se anche per il testo sulle 8 cartelle in formato DIN A3 si deve utilizzare il font Times New Roman non inferiore a 12 pt con interlinea singola. Grazie, cordiali saluti Si conferma.

PI012823-18

buongiorno, si pone il seguente quesito: Nel caso di partecipazione in costituendo Raggruppamento Temporaneo di Imprese, si chiede cortesemente di confermare che solo la Società Mandataria ha l’obbligo dell’iscrizione al portale SORESA. Grazie Si conferma. Si rinvia, inoltre, a quanto chiarito con la risposta al quesito PI012663-18. Cordiali saluti.

PI012814-18

Si chiede se l'uso di firma digitale remota rilasciata da Infocert può essere utilizzata per la firma della documentazione richiesta. Cordiali salutiCome previsto al par. 14 del Disciplinare, le offerte devono essere sottoscritte con firma digitale ai sensi del D.lgs. n. 82/2005 (Codice dell’Amministrazione Digitale). Cordiali saluti.

PI012805-18

Spettabile Soresa, in merito alla redazione della documentazione amministrativa in particolare del DGUE _Allegato A2 e dell’integrazione al DGUE_ Allegato A2 bis, può essere redatto anche da OE residenti in paesi extra UE aderente all’AAP (nello specifico stato appartenente agli Stati Uniti D’America)? In tal caso quali sono le modalità di compilazione? Nel caso in cui la produzione del DGUE non fosse consentita quale documentazione deve essere prodotta?Si rinvia a quanto chiarito con la risposta al quesito PI012456-18. Cordiali saluti

PI012804-18

Spettabile Soresa, ai fini della definizione del progetto ospedaliero necessitiamo di sapere dei 716 posti letto: - n°posti letto dedicati al Day Hospital - n° posti letto dedicati al Day Surgery Inoltre ci serve sapere quanti sono i posti dedicati all’Osservazione breve intensiva (OBI) sia tradizionale che pediatrica, e se sono inclusi all’interno del 716 posti letto definiti dal bando. Indicazioni in merito alla ripartizione funzionale dei posti letto configurati dal decreto commissariale n. 8/2018 - Piano ospedaliero regionale 2016/2018 - saranno fornite in sede di esecuzione del contratto di appalto. Cordiali saluti

PI012798-18

buongiorno, si desidera porre i seguenti quesiti: quesito n. 1 In riferimento al Doc B4 - All Dip 21 risultano mancanti i seguenti allegati citati nella relazione geologica: • Carta della Microzonazione sismica • Indagini geognostiche: o Stratigrafie dei sondaggi geognostici con relativa ubicazione • Indagini Down Hole • Certificati di analisi di laboratorio quesito n. 2 In merito alla figura del “Responsabile dell’Organizzazione Sanitaria”, dai quesiti finora pubblicati non emerge chiaramente se tale figura può essere un Consulente esterno al Raggruppamento oppure se debba far parte del Raggruppamento stesso in qualità di "mandante". Si chiede cortesemente di chiarire questo aspetto. Grazie. In riferimento alla carta della Microzonazione sismica, si segnala che il relativo elaborato allegato 17 è contenuto nel file B4 -All.-DIP-1-18. pdf rinvenibile all’interno della cartella B4 -DIP E ALLEGATI.Zip. All’interno della cartella Documentazione par.1.7 DIP.Zip è possibile rinvenire la cartella “Stratigrafie S. Leonardo.Zip” all’interno della quale sono contenuti i file: - Foto cassette sondaggi.pdf - Prove laboratorio.pdf - Stratigrafie S.Leonardo.pdf - Ubicazione S.Leonardo.pdf Tenuto conto della mera finalità descrittiva delle relazioni allegate, ulteriori indagini sito-specifiche, da porre a supporto della progettazione, saranno effettuate in sede di esecuzione del contratto di appalto. In merito alla figura del Responsabile dell'Organizzazione Sanitaria si rinvia alle risposte ai quesiti: PI013428-18, PI012287-18, PI012110-18 e PI011785-18. Cordiali saluti.

PI012752-18

In relazione alla presentazione dei tre servizi svolti indicati al punto A Professionalità ed adeguatezza del servizio,paragrafo 17 a pagina 50 del Disciplinare di gara; si chiede se una società partecipata italiana che fa parte per il 51% di una società sovraordinata estera (società madre) può utilizzare un servizio/progetto realizzato dalla società madre di cui giuridicamente fa parte.Si precisa che l'Avvalimento, ai sensi dell'art. 89, co. 1, del D.Lgs. 50/2016, può avere ad oggetto i soli "requisiti di carattere economico, finanziario, tecnico e professionale di cui all'articolo 83, comma 1, lettere b) e c), necessari per partecipare ad una procedura di gara". Cordiali saluti

PI012736-18

Buongiorno, I Curricula Vitae indicati a pag. 53, primo capoverso, del DISCIPLINARE DI GARA, dovranno recare la firma autografa? E’ necessario allegare la copia di un documento di identità ai CV? Grazie, Cordiali salutiI Curricula preferibilmente devono essere firmati digitalmente. In mancanza, devono recare firma autografa con copia di un documento di identità. Cordiali saluti

PI012735-18

Buongiorno, I file indicati a pag. 50 del DISCIPLINARE DI GARA, (CV, ORG, CR1, CR2 etc.) devono essere in formato pdf? Inoltre ci sono delle restrizioni relativamente alla dimensione massima che questi file possono avere? GrazieI singoli file presentati (Relazione e Organigramma) devono essere firmati digitalmente dal rappresentante legale (o procuratore) dell'O.E. partecipante. Si consiglia di non caricare file di dimensioni superiori ai 25 MB. Si consiglia, infine, di iniziare le operazioni di caricamento dei file in congruo anticipo rispetto alla scadenza del termine per la presentazione dell'offerta. Cordiali saluti.

PI012733-18

Buongiorno, Relativamente ai quesiti PI012447-18 e PI011741-18, si chiede di chiarire che i soggetti che dovranno firmare i tre progetti presentati ai fini del criterio di valutazione “PROFESSIONALITÀ E ADEGUATEZZA DELL’OFFERTA”, oltre a quelli indicati al par. 14 del Disciplinare di gara, sono gli autori degli elaborati per la presente gara e non i progettisti che hanno firmato i progetti. Relativamente al quesito PI011741-18 (cito: “Inoltre, i tre progetti presentati ai fini del criterio di valutazione “PROFESSIONALITÀ E ADEGUATEZZA DELL’OFFERTA” dovranno recare la firma digitale degli autori”) e al penultimo capoverso del par. 17 del DISCIPLINARE DI GARA (cito: “l’offerta tecnica […] dovrà essere firmata […] anche da tutti i soggetti che redigono i vari elaborati”) si chiede di chiarire se la firma i soggetti che redigono i vari elaborati, devono firmare tutti gli elaborati che hanno personalmente redatto o solo quelli relativi ai tre progetti presentati ai fini del criterio di valutazione A “PROFESSIONALITÀ E ADEGUATEZZA DELL’OFFERTA”. GrazieI progetti e gli elaborati, che nel loro complesso formano il contenuto dell'offerta tecnica, devono essere firmati dai propri autori. Questa firma non deve essere confusa con la firma digitale della Documentazione Amministrativa e dell'Offerta Tecnica ed Economica (rif. par. 14 del Disciplinare di gara) che deve essere apposta dal soggetto munito di idonei poteri di rappresentare l'operatore economico concorrente. Cordiali saluti.

PI012732-18

Buongiorno, Alla pag. 51 (par. 17) del DISCIPLINARE DI GARA è indicato che il singolo servizio di progettazione di cui al “criterio A” (“PROFESSIONALITÀ E ADEGUATEZZA DELL’OFFERTA” desunta da tre servizi attinenti …), dovrà essere corredato da una scheda sintetica in cui dovranno essere riportati anche: 1. il nominativo del progettista firmatario 2. il certificato di esecuzione del servizio rilasciato dal committente in allegato. I quesiti che poniamo sono i seguenti: a) Relativamente al punto 1 di cui sopra, qualora per la legge dello Stato in cui l’opera è stata progettata, il progetto sia stato firmato dalla Società (ossia dal legale rappresentate o dalla persona che ne ha facoltà) e non dal singolo progettista, è sufficiente indicare il nome della Società? b) Relativamente al punto 2, qualora il certificato di esecuzione del servizio rilasciato dal committente sia in lingua inglese o francese, è sufficiente allegare una copia dell’originale e la traduzione semplice in lingua italiana? Ossia si conferma che, per il citato certificato, non è necessaria la traduzione giurata in lingua italiana? Il certificato di esecuzione rilasciato dal Committente dovrà essere incluso nel file CR1 che sarà collocato a sistema nella cartella compressa? Grazie, Cordiali salutiI progetti presentati devono essere riconducibili all'operatore economico concorrente e ne devono testimoniare la capacità a realizzare la futura prestazione sotto il profilo tecnico sulla base della valutazione di progetti affini che il concorrente ha realizzato negli ultimi 10 anni. Nel caso prospettato, ancorché non firmatari dei progetti, è richiesta la dichiarazione dei soggetti autori degli elaborati presentati. Cordiali saluti.

PI012730-18

Buongiorno, in merito alla figura del Responsabile dell’organizzazione sanitaria si chiede: a) conferma che possa essere espresso come soggetto mandante in RTP non costituito. b) conferma che il Responsabile dell’organizzazione sanitaria inserito come mandante in RTP debba essere identificato nella “Allegato- A1 - Dichiarazione di partecipazione” come professionista singolo, di cui all’art. 46, co. 1, lett. a), del Codice, pur non essendo ingegnere o architetto o prestatore di servizi di ingegneria e architettura. Grazie Cordiali saluti a) È possibile, nell’ambito di un RTI verticale, relativamente all’attività accessoria di supporto ai fornitori di servizi attinenti all’architettura e all’ingegneria. In tale caso, il soggetto deve presentarsi come operatore economico ai sensi dell’art. 45, co. 2, del D.Lgs. 50/2016. b) Deve essere presentata un’unica la Dichiarazione di Partecipazione, firmata secondo le modalità indicate al par. 16.1, pag. 38, del Disciplinare di gara. In caso di Raggruppamento devono essere compilate le parti dell’Allegato A1 ad esso pertinenti. Cordiali saluti.

PI012725-18

Buongiorno, si chiede il seguente chiarimento: Al punto 7.2.6 del Disciplinare di gara viene detto: “[…] i servizi possono essere stati svolti per committenti pubblici o privati. Non rileva la mancata realizzazione dell’opera oggetto di progettazione” Tale affermazione sembra andare in contrasto con quanto affermato dal Consiglio di Stato, sez. V, 25 maggio 2015 n. 2567 che recita: “[…] l’art. 263, secondo comma, del D.P.R. 5 ottobre 2010, n. 207, deve essere interpretato nel senso che […] i servizi resi in favore di committenti privati sono valutabili solo se l’opera progettata è stata in concreto realizzata”. Tale Sentenza del Consiglio di Stato viene altresì richiamata nella Delibera ANAC n. 97 del 07.02.2018, che recita: “[…] contratti pregressi affidati da committenti privati, tenuto conto che, secondo la più recente interpretazione dell’art. 263, comma 2, D.P.R. 207/2010, i servizi resi in favore di committenti privati sono valutabili solo se l’opera progettata è stata in concreto realizzata (Parere di precontenzioso n. 179 del 21 ottobre 2015; Consiglio di Stato, sez. V, 25 maggio 2015 n. 2567), la documentazione prodotta entro il termine perentorio di cui all’art. 48 avrebbe anche dovuto recare la dimostrazione dell’avvenuta esecuzione dei lavori progettati” Si chiede pertanto se ai fini della spendibilità dei servizi prestati per committenti privati, gli stessi debbano essere caratterizzati necessariamente dall’avvenuta esecuzione delle opere cui afferiscono o, viceversa se, essendo il disciplinare lex specialis di gara, si possano vantare quali requisiti per la partecipazione alla gara i servizi svolti per committenti privati sebbene le opere oggetto di realizzazione non siano state eseguite né siano state oggetto di autorizzazioni e approvazioni da parte di enti pubblici.Si precisa che l'art. 217, co. 1, lett. u), del D.Lgs. 50/2016 e s.m.i. ha abrogato la Parte III del DPR 207/2010 (incluso l'articolo citato). Come chiarito con la risposta al quesito PI012316-18, le "Linee Guida Anac n. 1, ai punti 2.2.2.2. e successivi, ha fornito ulteriori indicazioni in merito ai servizi utilizzabili ai fini della comprova dei requisiti di partecipazione. Cordiali saluti.

PI012667-18

Domanda n°4 – DPI Al punto 1.7 a pagina 9 del DPI si menziona che al concorrente verranno forniti tutti gli elaborati in possesso della Amministrazione. Potreste fornirci tale documentazione? Si veda quanto chiarito con le riposte ai quesiti PI012213-18 e PI012571-18 nonché con l'Avviso del 19/10/2018. Inoltre, per ulteriore semplicità di consultazione, tale documentazione è stata aggiunta agli atti di gara nella sezione "Bandi di gara" relativamente alla gara in oggetto. Cordiali saluti

PI012666-18

Domanda n°3 – Offerta Tecnica A pagina 52 il disciplinare recita "Ove ritenuto necessario dal concorrente alla relazione potrà essere allegata apposita documentazione", tale documentazione rientra negli 8 A3 previsti nelle righe successive o si possono produrre elaborati ulteriori? Si veda quanto chiarito con la risposta al quesito PI012110-18. Cordiali saluti

PI012665-18

Domanda n°2 – Offerta Tecnica Nelle varie relazioni le copertine e gli indici sono ricomprese nelle pagine assegnate? O sono escluse? Si veda la risposta al quesito PI012447-18. Cordiali saluti

PI012663-18

Domanda n°1 – Riferimento Disciplinare di gara -capitolo 5 - pagina 14/69 A - In caso di partecipazione in RTI costituendo, si conferma che è sufficiente che sia la sola Mandataria ad iscriversi al Portale e che quindi non sia richiesto alle mandanti l'iscrizione al portale? B - In caso di partecipazione in RTI costituendo, si conferma che sarà la sola Mandataria a inviare tramite portale tutta la documentazione anche per conto delle Mandanti?" A – Preferibilmente si registrano tutti gli operatori che concorrono in via aggregata, altre la mandataria. B – Si conferma. Cordiali saluti.

PI012657-18

In merito alla figura del responsabile dell'organizzazione sanitaria si chiede il seguente chiarimento: la figura del consulente sanitario, non possedendo alcun requisito economico finanziario e tecnico-professionale e non avendo nessun corrispettivo conteggiato nella parcella a base di gara, può essere indicato come consulente esterno al costituendo RTP e non rientrante tra le prestazioni previste dall'art. 31 co.8 del regolamento e quindi non soggetto alla regolamentazione del subappalto? In caso di risposta affermativa si chiede quale documentazione/dichiarazione dovrà presentare. Cordiali salutiSi rinvia a quanto chiarito con la risposta ai quesiti PI012287-18, PI012110-18 e PI011785-18. Cordiali saluti.

PI012656-18

In relazione al punto C_ Professionalità e modalità di svolgimento delle prestazioni del Disciplinare di gara, viene riportato l’elenco delle figure professionali ritenute necessarie per la redazione dello studio di fattibilità tecnico-economica, del progetto definitivo e del progetto esecutivo; si chiede pertanto se l’Incaricato della integrazione e il Coordinatore della sicurezza in fase di progettazione devono far parte del Raggruppamento oppure possono essere dei consulenti.Ai sensi dell’art. 31, co. 8, del D.Lgs. 50/2016 e s.m.i., l’affidatario degli incarichi di progettazione e coordinamento della sicurezza in fase di progettazione NON può avvalersi del subappalto salvo che per le attività accessorie indicate nella sopracitata norma. Al riguardo si rinvia a quanto già chiarito in risposta al quesito PI012110-18. Si precisa, inoltre, che ai sensi dell’art. 24, co. 5, del Codice i soggetti incaricati (compresa la persona fisica incaricata dell’integrazione tra le diverse prestazioni specialistiche) “devono dimostrare di non trovarsi nelle condizioni di cui all'articolo 80 nonché il possesso dei requisiti e delle capacità di cui all'articolo 83, comma 1”. Cordiali saluti.

PI012579-18

Buongiorno, come si legge dalla guida operativa messa a disposizione sulla piattaforma di SORESA, Procedura aperta-Manuale di Partecipazione, tutti gli OE devono essere iscritti alla piattaforma per poter partecipare alla procedura in oggetto. In riferimento a questo punto volevo sapere come fa a registrarsi un Operatore economico estero (Stati Uniti d'America) il cui paese non è inserito all’interno di quelli selezionabili dalla sezione Registrazione Operatori Economici Esteri.Il problema tecnico è stato risolto. Nel caso di soggetti U.S.A.in dato da inserire come partita IVA è l'EIN (federal employer identification number) formato dall'identificativo del Paese ("US") più nove numeri. Inoltre, ove non in possesso di codice fiscale italiano, si utilizza il SSN. In caso di difficoltà nell'utilizzo della piattaforma è possibile far riferimento, oltre che alla manualistica già presente, all'help desk So.Re.Sa. al numero 081 2128174, chiedendo del "supporto SIAPS". Cordiali saluti.

PI012571-18

I Fascicoli di indagini e la Relazione Fonometrica non sono presenti al link indicato a pag. 9 del DIP. Come possono essere consultati?Si allegano ulteriori mappe catastali, il Fascicolo di Indagini e la Relazione Fonometrica.

Documentazione.zip

PI012558-18

In riferimento alla figura del Geologo si chiede se può esserci incompatibilità se all’interno del raggruppamento compare sia come libero professionista sia come rappresentante legale della società che si occuperà delle indagini.Fermo restando quanto già chiarito con la risposta al quesito PI012110-18, non essendo chiaro in che forma partecipa alla gara il soggetto incaricato della relazione geologica, non si riescono a valutare ipotetiche condizioni di incompatibilità. Cordiali saluti.

PI012556-18

In relazione alla redazione del DGUE al punto 16.2 del disciplinare di gara, può essere redatto anche da OE residenti in paesi extra UE aderente all’AAP (nello specifico stato appartenente agli Stati Uniti D’America)? In tal caso quali sono le modalità di compilazione? Nel caso in cui la produzione del DGUE non fosse consentita quale documentazione deve essere prodotta?Si rinvia a quanto chiarito con la risposta al quesito PI012456-18. Cordiali saluti

PI012555-18

In relazione al punto 7.2 del Disciplinare di Gara del Bando in oggetto, di cui in seguito viene riportato un estratto “I documenti richiesti agli operatori economici ai fini della dimostrazione dei requisiti devono essere trasmessi mediante AVCpass in conformità con la delibera ANAC n.157 del 17 febbraio 2016. Pertanto tutti i soggetti interessati a partecipare alla procedura devono obbligatoriamente registrarsi accedendo all’apposito link sul Portale dell’autorità secondo le istruzioni ivi contenute..” si riporta la FAQ N.18 Avcpass Anac: l’operatore economico estero deve trasmettere all’indirizzo protocollo@pec.anticorruzione.it i necessari documenti probatori conformi alle normative vigenti nei rispettivi paesi che attestano l’esistenza dell’impresa nel Paese di provenienza e il ruolo della persona fisica all’interno dell’operatore economico, corredati da traduzione certificata in lingua italiana e , ove possibile firmata digitalmente . Per gli operatori economici dell’Unione Europea, se nessun documento o certificato è rilasciato dallo Stato di provenienza, costituisce prova sufficiente una dichiarazione giurata. Negli Stati membri in cui non esiste siffatta dichiarazione, è sufficiente una dichiarazione resa dall'interessato innanzi a un'autorità giudiziaria o amministrativa competente, a un notaio o a un organismo professionale qualificato a riceverla del Paese di origine o di provenienza”. In riferimento al testo su riportato si chiede: 1. Come redigere la documentazione attestante i requisiti di qualificazione richiesti se a partecipare è un operatore economico avente sede in un paese straniero extra UE aderente all’AAP (nello specifico stato appartenente agli Stati Uniti D’America) non inserito all’interno della lista di cui all’articolo 83 co.3 del codice. Hanno validità le certificazioni in apostille sottoscritte davanti ad un notaio? 2. Se la traduzione certificata deve avvenire da parte di un ente/agenzia italiana oppure può occuparsene un ente/agenzia del paese di provenienza. 3. Se l’eventuale dichiarazione giurata deve avvenire davanti ad un’autorità giudiziaria italiana o ad una del paese di provenienza. 4. Nel caso in cui nel raggruppamento ci sia un OE extra Ue non inserito all’interno della lista riportata all’articolo 83 comma 3 del Codice ma aderente all’ AAP (nello specifico stato appartenente agli Stati Uniti D’America); l’adempimento della richiesta di firma digitale di tutti i documenti può essere ottemperata dal Mandatario italiano. Si rinvia a quanto chiarito con la risposta al quesito PI012456-18. Cordiali saluti

PI012550-18

Spett.le SORESA con riferimento alla gara in oggetto si chiede se, oltre le figure minime richieste da indicare nella domanda di partecipazione che dovranno avere un rapporto stabile con il concorrente, sia possibile inserire nel gruppo di lavoro dei consulenti esterni (esplicitati nell'offerta tecnica) per lo svolgimento di studi specialistici, ulteriori ma funzionali rispetto alle attività oggetto di appalto (ad es. esperto in flussi del traffico, radioprotezione, logistica, ecc.) Distinti salutiAi sensi dell’articolo 31, co. 8, del Codice, è possibile ricorrere al subappalto per la "predisposizione di elaborati specialistici e di dettaglio", salvo le eccezioni contenute nella norma stessa.

PI012456-18

In merito al punto 7.2.1 REQUISITO DI IDONEITÀ - REQUISITI DEL GRUPPO DI LAVORO del Disciplinare di gara, si chiede – per i professionisti che espleteranno l’incarico oggetto dell’appalto provenienti da Paesi extra Europei (Svizzera e U.S.A.) - quale documentazione amministrativa di carattere generale e quali requisito di partecipazione devono possedere e presentare anche in relazione all’iscrizione all’albo professionale, in quanto sia la Svizzera che gli U.S.A. non sono contemplati fra i Paesi di cui all’art. 83, co. 3, del Codice Si ringraziaAi fini della partecipazione alla gara, gli operatori economici stabiliti in Stati diversi dall’Unione Europea di cui all'art. 49 del D.Lgs. 50/2016 e s.m.i., potranno rendere una dichiarazione sulla insussistenza dei motivi di esclusione previsti dall’art. 80 del D.lgs. n. 50/2016 nonché sul possesso degli altri requisiti richiesti per la partecipazione. Ai fini della comprova di quanto dichiarato, in relazione a quanto previsto dall’art. 80, commi 1, 2 e 3 potrà essere esibito un certificato equivalente al casellario giudiziario rilasciato dalla competente autorità giudiziaria o amministrativa del Paese d'origine o di provenienza da cui risulta il possesso dei requisiti previsti. Per quanto riguarda il comma 4 di detto articolo, la comprova potrà essere fornita tramite apposita certificazione rilasciata dalla amministrazione fiscale e/o previdenziale e/o assistenziale competente del Paese d'origine o di provenienza. In merito ai requisiti di idoneità professionale richiesti per la partecipazione, il concorrente dovrà produrre, a comprova di quanto dichiarato, documentazione equivalente che attesti il possesso delle qualità professionali richieste secondo la legislazione del Paese d'origine o di provenienza. Si precisa, inoltre, che per gli operatori economici stabiliti in Stati sottoscrittori della Convenzione dell’Aia del 5/10/1961, i documenti comprovanti quanto innanzi dichiarato, formati nello Stato di provenienza, potranno essere utilizzati se corredati da apostille e traduzione giurata in italiano. Si ricorda che negli altri casi trova applicazione l’art. 3, co. 4, del DPR 445/2000 il quale prevede che “le qualità personali e i fatti, sono documentati mediante certificati o attestazioni rilasciati dalla competente autorità dello Stato estero, corredati di traduzione in lingua italiana autenticata dall’autorità consolare italiana che ne attesta la conformità all’originale, dopo aver ammonito l’interessato sulle conseguenze penali della produzione di atti o documenti non veritieri.” Cordiali saluti

PI012454-18

E' disponibile un calendario per i sopralluoghi?Il calendario per i sopralluoghi è stato pubblicato sul Portale Soresa, sezione "Avvisi" del "Dettaglio bando di gara", in data 16/10/2018.

PI012451-18

Relativamente alla figura “Responsabile della redazione dell’Attestato di Prestazione Energetica ai sensi del d.m. 26/06/2015” indicata tra le figure professionali minime richieste, si chiede di indicare quali requisiti professionali sono richiesti affinché si consideri idoneo i professionali individuato per tale ruolo. Cordiali salutiLa disciplina dei requisiti per i tecnici abilitati ai fini dell’attività di certificazione energetica, così come individuati ai sensi dell’art. 2 comma 1 lett. a) del DPR n. 75 del 16.04.2013, è quella riportata all’art. 2 comma 2, lettera b) del medesimo decreto. Cordiali saluti.

PI012447-18

Buongiorno, si desidera chiedere i seguenti charimenti: QUESITO 1 In merito al “Quesito PI011785-18” , mentre la risposta (“Risposta PI012133-18”) chiarisce le caratteristiche professionali e i contenuti necessari da fornire nel CV, essa ingenera alcuni dubbi in merito alla comprova di questi ultimi. Si chiede di rettificare la richiesta di allegare “le relative certificazioni, lettere di incarico e/o attestazioni” in quanto – a seconda dei casi – potrebbero essere di difficile/impossibile reperimento (non sempre lo staff che ha partecipato ad un progetto in organico alla società intestataria dell’incarico compare nel cartiglio/certificazione/contratto) nonché di vaste dimensioni (immaginando carriere di oltre 30 anni). QUESITO 2 In merito al “Quesito PI011741-18” domanda nr.2, la risposta chiarisce che “i tre progetti [omissis] dovranno recare la firma digitale degli autori. In alternativa, i progetti possono recare la firma autografa dell’autore con presentazione di idoneo documento di identità”. - Si chiede di rettificare tale richiesta poiché nel caso di incarico alla società XY, è possibile che il soggetto firmatario del progetto o di parte di esso sia deceduto/non più in organico alla stessa. Ciò non può precludere la presentazione del servizio ai fini di gara. - Si chiede infine di poter applicare tale opzione di firma autografa con documento di identità (in alternativa alla digitale) nei casi in cui il soggetto estero non ne fosse munito. QUESITO 3 Si chiede cortesemente di confermare che, per l’offerta tecnica, copertina e indice sono da considerarsi non comprese nel conteggio delle facciate totali richieste dal Disciplinare di gara. In attesa di cortese risposta, si porgono distinti saluti. Studio Altieri S.p.A. Ai fini della valutazione del gruppo di lavoro offerto (par. 17, lett. C, del Disciplinare di gara), si richiede di indicare i soggetti incaricati delle prestazioni specialistiche ivi specificate. La valutazione avverrà sulla base di quanto dichiarato nei CV presentati. Ove non già presentata in gara, la Commissione giudicatrice potrà in ogni caso riservarsi di richiedere documentazione a comprava di quanto dichiarato. I progetti presentati ai fini del criterio di valutazione “PROFESSIONALITÀ E ADEGUATEZZA DELL’OFFERTA” devono essere riconducibili all’operatore economico concorrente e ne devono testimoniare la capacità a realizzare la futura prestazione sotto il profilo tecnico sulla base della valutazione di progetti affini che il concorrente ha realizzato negli ultimi 10 anni. In merito alla firma dell’offerta si conferma la risposta al quesito PI011741-18. Si conferma, come indicato nel Disciplinare pag. 54, che per le Relazioni non sono computati, nel numero delle cartelle, le copertine e gli eventuali sommari o indici.

PI012359-18

In riferimento alla Categoria Edilizia E.19 “Arredi, forniture, aree esterne pertinenziali allestite” – grado di complessità 1.20, si chiede se sia possibile dimostrare il possesso di tale Categoria tramite la categoria E.10 “Sanità istruzione e ricerca” avente stesso grado di complessità, ma trattandosi di destinazioni funzionali molto differenti.Per le categorie Edilizia e Strutture ai fini della qualificazione nell’ambito della stessa categoria, le attività svolte per opere analoghe a quelle oggetto dei servizi da affidare sono da ritenersi idonee a comprovare i requisiti quando il grado di complessità sia almeno pari a quello dei servizi da affidare, purché di importo adeguato a soddisfare i requisiti richiesti per entrambi gli ID. Al riguardo vedasi quanto ulteriormente chiarito al par. V della Linee Guida Anac n. 1. Cordiali saluti.

PI012348-18

In riferimento al punto 17 del disciplinare di gara, criterio A Professionalità e adeguatezza dell’offerta. Si chiede, in relazione ai 3 servizi: 1. Se i lavori relativi ad un servizio di progettazione sono iniziati nel 2001, ma è ancora in corso d’opera, può essere utilizzato ai fini della presentazione del servizio? In altri termini, come va interpretata la dicitura “eseguiti negli ultimi 10 anni”? 2. Se può essere utilizzato un servizio dove c’è stata l’aggiudicazione del solo progetto preliminare e non dei successivi gradi di progettazione. In conformità a quanto riportato al par. 17 del Disciplinare di gara, per servizi eseguiti negli ultimi 10 anni sono da intendersi quelli per i quali sia stato approvato, nel periodo di riferimento, almeno uno dei almeno uno dei seguenti livelli di progettazione: - progettazione di fattibilità tecnica ed economica/progetto preliminare; - progetto definitivo; - progetto esecutivo. Cordiali saluti.

PI012316-18

Con riferimento ai requisiti di capacità tecnica e professionale di cui all'art. 7.2.3 del Disciplinare di gara (servizi e servizi di punta), si chiede cortesemente di cofnermare che possano essere utilizzati tutti i servizi di cui all'art. 3 co. 1 lett. vvvv) del Codice: progettazione, sicurezza, direzione lavori ecc. Ringraziando, si porgono i migliori salutiCome da Linee Guida Anac n. 1, punto 2.2.2.1, lett. b) e c), si conferma che oggetto dei due requisiti di cui al par. 7.2.3. del Disciplinare sono i servizi di ingegneria e di architettura, di cui all’art. 3, lett. vvvv) del Codice. Al riguardo si faccia anche riferimento a quanto chiarito ai punti 2.2.2.3 e 2.2.2.4 di predetta Linea Guida. Cordiali saluti, IL RUP

PI012315-18

Con riferimento al requisito di fatturato globale per servizi di ingegneria ed architettura di cui all'art. 7.2.2 Disciplinare di gara, si chiede cortesemente di confermare che i valori da utilizzare siano quelli di cui alla voce "Valore di Produzione" dei bilanci societari, da comprovare in caso di eventuale aggiudicazione mediante la produzione di copia dei predetti bilanci. Ringraziando, si porgono i migliori salutiSi conferma quanto riportato al par. 7.2.2., pag. 21, del Disciplinare di gare circa le modalità di comprova del requisito nel caso di società di capitali (bilanci approvati alla data di scadenza del termine per la presentazione delle offerte corredati della nota integrativa). Si precisa che oggetto del requisito è il fatturato specifico dei servizi di ingegneria e architettura. Pertanto, ai fini della comprova, dalla nota integrativa, ovvero da altra documentazione che accompagni il bilancio (a titolo esemplificativo dichiarazione rilasciata dal Revisore Contabile o Società di revisione o dal Collegio Sindacale della Società) deve evincersi che l’importo dichiarato sia attinente a servizi di ingegneria e architettura. Coriali saluti, IL RUP

PI012314-18

Nel Disciplinare di gara a pag. 50, ove si esplicita il contenuto della Relazione tecnica da caricare, si indicano i distinti criteri nonché i Curricula Vitae e l’Organigramma. Par i Curricula, la documentazione di gara precisa espressamente che essi non rientrano nel numero delle pagine previste per la “Relazione Criterio C” e che devono essere caricati distintamente (Nome File “CV”). Non risultando questa esplicitazione nella descrizione del Criterio C, si chiede cortesemente di confermare che anche per l’organigramma valga quanto sopra, ovverosia che esso sia un file a sé stante (non ricompreso quindi nel numero delle pagine previste per la “Relazione Criterio C”) e che conseguentemente debba essere caricato distintamente (Nome File “ORG”). Ringraziando, si porgono i migliori salutiCome previsto a pag. 50 del Disciplinare di gara, l'organigramma deve essere caricato come file separato (filename ORG). Il numero di facciate che compongono l'organigramma sono computate nel numero massimo di facciate della Relazione relativa al criterio C. Cordiali saluti. IL RUP

PI012313-18

Nel Disciplinare di gara a pagina 58 vengono esplicitati i criteri motivazionali di valutazione dei tre servizi affini presentati (Criterio A). A tal proposito, si chiede cortesemente di confermare che al fine di consentire il raggiungimento del punteggio massimo previsto sia possibile presentare distintamente un servizio che evidenzi il subcriterio A1, un servizio che evidenzi il subcriterio A2 ed un servizio che evidenzi il subcriterio A3 Ringraziando, si porgono i migliori salutiE' possibile, considerato anche che la professionalità e adeguatezza dell'offerta andranno valutate in relazione a n. 3 servizi attinenti all'architettura e ingegneria. Cordiali saluti.

PI012312-18

Nel Disciplinare di gara a pagina 51 art. 17 punto A si riporta: “Il singolo servizio di progettazione dovrà essere corredato da una scheda sintetica nella quale dovrà essere riportato: - Il committente; - Il nominativo del progettista firmatario; - L’indice degli elaborati; - L’anno di approvazione del progetto; - Certificato di Esecuzione del servizio rilasciato dal committente in allegato”. Si chiede cortesemente di precisare cosa si intende per “indice degli elaborati”; in particolare, si chiede di chiarire se si dovrà riportare l’elenco elaborati di una sola delle fasi progettuali espletate, o gli elenchi elaborati di tutte le fasi progettuali espletate, o se si dovrà riportare l’indice del contenuto degli elaborati presentati in gara per ciascun servizio. Ringraziando, si porgono i migliori salutiAl fine di semplificare la lettura della documentazione prodotta per ogni singolo servizio di progettazione che il concorrente ritiene di presentare, si richiede di allegare un indice del relativo contenuto. Codiali saluti. IL RUP

PI012287-18

Quesito n.1: In merito alla figura del responsabile dell’organizzazione sanitaria siamo a chiedere se tale professionalità possa essere indicata dal raggruppamento in qualità di consulente esterno, allegando apposita dichiarazione di disponibilità dello stesso professionista, dal momento che tale figura non possiede alcun requisito economico-finanziario e tecnico-professionale; o, in alternativa, se questi debba risultare in qualità di mandante. Quesito n. 2: Le prestazioni accessorie (quali indagini geologiche, geotecniche, sismiche, sondaggi, ecc.) sono comprese all'interno della parcella professionale? In caso affermativo, si chiede il valore di tali prestazioni. In conformità a quanto riportato al par. 17 del Disciplinare di gara, è ammessa la presenza di consulenti e collaboratori nell'ambito dell'organigramma del gruppo di lavoro adibito all'espletamento delle diverse fasi attuative della progettazione. Le prestazioni accessorie NON risultano contabilizzate nello schema di parcella professionale. Cordiali saluti.

PI012267-18

Si chiede conferma che possa essere speso, quale servizio a dimostrazione della professionalità e dell’adeguatezza dell’offerta di cui all’articolo 17, punto A (pag.50) del Disciplinare di gara, un lavoro di progettazione di cui solo l'ultima (quinta) perizia di variante rientra negli ultimi 10 anni antecedenti la data di pubblicazione del bando.In conformità a quanto riportato al par. 17 del Disciplinare di gara, per servizi eseguiti negli ultimi 10 anni sono da intendersi quelli per i quali sia stato approvato, nel periodo di riferimento, almeno uno dei almeno uno dei seguenti livelli di progettazione: - progettazione di fattibilità tecnica ed economica/progetto preliminare; - progetto definitivo; - progetto esecutivo. Cordiali saluti.

PI012226-18

Con riferimento al capitolo 4 del Documento di Indirizzo alla Progettazione riportante il dimensionamento economico del nuovo ospedale, si chiede di chiarire qualora nelle stime economiche siano stati considerati gli oneri relativi alla demolizione dei fabbricati presenti nell'area ed elencati nello stesso documento, oppure se tali oneri sono esclusi.Si conferma che gli oneri per la demolizione sono già ricompresi nell’importo dei lavori oggetto di progettazione. Cordiali saluti.

PI012213-18

Buonasera a pag. 9 dell'Allegato B4 si fa riferimento a planimetrie dwg che verranno messe a disposizione del concorente, tuttavia non abbiamo trovato tale documentazione tra quella pubblicata a a base di gara. Si chiede se sia possibile ottenere tale materiale. Ringraziando si porgono i migliori salutiPremettendo che la documentazione fotografica è già disponibile in formato cartaceo, come allegato al DIP, per facilità di consultazione si allega la versione elettronica in formato dwg. Cordiali saluti, IL RUP

stralcio aerofotogrammetria 2016 e profili.dwg

PI012167-18

Si chiede di chiarire quanto segue: un giovane professionista, abilitato da meno di cinque anni all'esercizio della professione, può partecipare in qualità di mandante nel raggruppamento temporaneo (RTP) anche se non ha alcun requisito di natura economico-finanziaria e tecnica e professionale? (Fermo restando che i requisiti di capacità economico-finanziaria e tecnica e professionale per la partecipazione alla gara sono posseduti cumulativamente dalla mandataria e dagli altri mandanti)Si precisa che il Regolamento emanato con D.M. 263/2016 ai sensi dell’art. 24, commi 2 e 5, D. Lgs 50/2016 […] all’art. 4, comma 1, espressamente prevede che “…i requisiti del giovane non concorrono alla formazione dei requisiti di partecipazione richiesti dai committenti”. Cordiali saluti. IL RUP

PI012110-18

Si chiede cortesemente di volerci fornire i seguenti chiarimenti: Art. 17 lett. B del disciplinare di gara “Proposta Metodologica dell’Offerta” Si chiede se la “apposita documentazione” da allegare alla Relazione prevista all’Articolo 17 Lettera B “Proposta Metodologica dell’Offerta” del Disciplinare di Gara, possa eccedere il numero massimo previsto per la Relazione in 8 cartelle (in formato non superiore al tipo DINA A3) ed in un massimo di 24 facciate complessive (su fogli di formato DIN A4) e se tale “documentazione” debba essere priva di contenuti metodologici e progettuali ma rappresentare mere schede tecniche di materiali o componenti; Art. 17 lett. C del disciplinare di gara Con riferimento alla figure professionali richieste ed in particolare per: Archeologo e Responsabile dell’Organizzazione Sanitaria, si chiede conferma del fatto che, essendo queste figure professionali che svolgono attività abitualmente non comprese nei servizi tecnici di ingegneria e architettura, tali professionisti possano figurare quali consulenti esterni esplicitati dal concorrente In merito ai quesiti sottoposti, si precisa quanto segue: Quesito 1 Si conferma il limite dimensionale, di cui all’art. 17, punto B, del Disciplinare di gara, relativo alla sezione della relazione tecnica dedicata alla valutazione della “Proposta Metodologica dell’Offerta”. Il giudizio in merito alle caratteristiche metodologiche dell’offerta in termini di concezione progettuale sarà formulato esclusivamente sulla base della valutazione degli elementi forniti in tale sezione della relazione tecnica. L’ulteriore “apposita documentazione”, eventualmente prodotta, non sarà oggetto di valutazione con riferimento alla proposta metodologica ma potrà contenere informazioni aggiuntive di dettaglio, come appunto schede tecniche. Quesito 2 Come previsto dal par. 7.2.1 del Disciplinare di gara, ai sensi dell’articolo 31, co. 8, del Codice, “l’affidatario non può avvalersi del subappalto, fatta eccezione per indagini geologiche, geotecniche e sismiche, sondaggi, rilievi, misurazioni e picchettazioni, predisposizione di elaborati specialistici e di dettaglio, con esclusione delle relazioni geologiche, nonché per la sola redazione grafica degli elaborati progettuali”. Pertanto, per le attività non subappaltabili rientranti nell’appalto, ciascuno dei professionisti indicati dall’operatore economico deve avere un rapporto stabile con il concorrente quale componente di una associazione temporanea, associato di una associazione tra professionisti, quale socio/amministratore/direttore tecnico di una società di professionisti o di ingegneria che detenga con queste ultime un rapporto stabile di natura autonoma, subordinata o parasubordinata, quale dipendente oppure quale consulente con contratto di collaborazione coordinata e continuativa su base annua, iscritto all’albo professionale e munito di partiva IVA, che abbia fatturato nei confronti del soggetto offerente una quota superiore al cinquanta per cento del proprio fatturato annuo, risultante dall’ultima dichiarazione IVA, nei casi indicati dal d.m. 263/2016. Queste ultime modalità sono ammesse anche con riferimento ai professionisti e alle associazioni tra professionisti. Si precisa che, come previsto al par. 7.2.1., ai sensi dell’art. 24, co. 5, del D.Lgs. 50/2016 e s.m.i., tali soggetti devono essere indicati “nominativamente indicati già in sede di presentazione dell'offerta, con la specificazione delle rispettive qualificazioni professionali”, tramite la presentazione dei relativi CV. Cordiali saluti, IL RUP dott. Domenico Tomo

PI011785-18

Si chiede di chiarire che tipo di qualifica deve possedere il Responsabile dell’organizzazione sanitaria; nello specifico, se può essere inserito un Ingegnere Biomedico per tale mansioneIl Responsabile dell'organizzazione sanitaria dovrà essere in possesso di laurea magistrale o titolo equipollente ed aver ricoperto ruoli organizzativi e/o direttivi di strutture sanitarie pubbliche e/o private, ovvero ruoli di coordinamento e/o direttivi nell'ambito delle medesime strutture. Ai fini della valutazione dell'offerta tecnica, il possesso di tale requisito andrà attestato mediante una dichiarazione (ovvero CV completo della clausola relativa alla dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, di cui all'art. 47 del DPR 445/2000) riportante i servizi prestati e il ruolo ricoperto e comprovato mediante le relative certificazioni, lettere d'incarico e/o attestazioni. Cordiali saluti.

PI011784-18

Con riferimento alla lettera E del capitolo 17 del disciplinare di gara, si richiede di confermare che le 4 facciate A3 a disposizione per la relazione sui Criteri Ambientali siano da intendersi come facenti parte della totalità delle 12 facciate previste e che quindi, qualora si producessero 4 facciate A3, si avrebbero a disposizione solo le rimanenti 8 facciate A4.Si conferma che, come riportato al par. 17, punto E., del Disciplinare di gara, "la relazione sui CAM dovrà essere redatta per un massimo di 12 facciate su fogli di formato DIN A4 (di cui un massimo di 4 facciate formato DIN A3)". Pertanto, utilizzando 4 facciate di formato DIN A3 rimarrebbero a disposizione 8 facciate di formato DIN A4.

PI011783-18

Con riferimento al capitolo 11 del disciplinare di gara, si richiede di chiarire se, qualora successivamente all’avvenuto sopralluogo da parte di soggetto delegato dagli operatori di un RTI costituendo, si aggiunga una società al suddetto raggruppamento, sia sufficiente informare tale società dei risultati del sopralluogo e che la stessa fornisca una dichiarazione in merito alla conoscenza delle informazioni relative al sopralluogo. Qualora la dichiarazione di cui sopra non fosse sufficiente, si chiede di chiarire come comportarsi nel caso una società si aggiunga all’RTI successivamente alla data di scadenza dei termini per la richiesta di sopralluogo.In caso di adesione al costituendo RTP successivamente alla scadenza del termine per l’invio della richiesta di sopralluogo, dovrà essere presentata in gara una dichiarazione con la quale si attesti di aver ricevuto dal soggetto mandatario del RTP tutte le informazioni in merito alle circostanze e condizioni dei luoghi di intervento, comprese quelle relative alla viabilità di accesso ai luoghi oggetto dell'intervento da progettare.

PI011782-18

Per quanto riguarda la partecipazione come “Raggruppamento Temporaneo”, nel disciplinare di gara non è specificato che si possa partecipare anche come raggruppamento misto, ma si fa cenno solo a raggruppamenti di tipo orizzontale o verticali. Si chiede di chiarire se la forma di partecipazione MISTA è possibile. Si conferma. In merito al possesso dei requisiti, nel raggruppamento misto si applica la regola del raggruppamento verticale e per le singole prestazioni (principale e secondaria) che sono eseguite in raggruppamento di tipo orizzontale si applica la regola prevista per quest’ultimo.

PI011781-18

Con riferimento alla lettera B del paragrafo 7.2.3 del disciplinare di gara, si richiede di chiarire se il requisito relativo ai servizi “di punta” mediante un unico servizio sia da intendersi soddisfatto per una specifica categoria e ID qualora tale unico servizio sia di importo minimo pari a 0,40 volte il valore della medesima categoria e ID.Si conferma che, come riportato al par. 7.2.3., lett. B., del Disciplinare di gara, in luogo dei due servizi, è possibile dimostrare il possesso del requisito anche mediante un unico servizio purché di importo almeno pari al minimo richiesto, ossia il 40% del valore delle opere da progettate nella relativa categoria e ID.

PI011780-18

Con riferimento al paragrafo 7.2.3 del disciplinare di gara, si richiede di chiarire se, per la comprova del requisito, possano essere ritenute idonee le attività svolte per opere di categoria “Impianti” analoghe a quelle oggetto dei servizi da affidare e aventi grado di complessità superiore rispetto alle categorie richieste, in ottemperanza alle Linee Guida n.1 emesse dall’ANAC, di attuazione del D.Lgs. 18 aprile 2016, n. 50. Nella fattispecie, si richiede di chiarire qualora si possa soddisfare il requisito relativo alla categoria IA.01 (grado di complessità=0.75) con opere ricadenti nella categoria IA.02 (grado di complessità=0.85), fermo restando che l’importo delle opere appartenenti alla categoria IA.02 sia almeno tale da soddisfare sia il requisito per la stessa categoria IA.02 che il requisito richiesto per la categoria IA.01. In aderenza alla determinazione ANAC n. 4 del 25 febbraio 2015, si ritiene che le categorie IA.01 e IA.02 non sono fungibili ai fini del possesso dei requisiti di qualificazione richiesti dal Disciplinare di gara. Pertanto il requisito relativo alla categoria IA.01 non potrà essere soddisfatto conferendo la categoria IA.02 anche se di importo adeguato a soddisfare entrambe le categorie. Cordiali saluti.

PI011741-18

Quesito n. 1 Considerato che il Disciplinare di gara prescrive che tutta la documentazione presentata sia firmata digitalmente, si chiede conferma del fatto che, in caso di operatore economico avente sede in uno Stato extra UE ed aderente all’AAP (Stati Uniti d’America) non in possesso della firma digitale (né di mezzo equipollente), tale concorrente possa sottoscrivere manualmente la documentazione gara, allegando copia del documento di identità. Quesito n. 2 Premesso che l’art. 17, penultimo capoverso, del Disciplinare di gara descrive le modalità di sottoscrizione dell’offerta tecnica ed in particolare prescrive la sottoscrizione a mezzo firma digitale da parte di tutti i soggetti che redigono i vari elaborati, si chiede conferma del fatto che tale disposizione debba essere intesa nel senso che la documentazione contenuta nell’offerta tecnica dovrà essere sottoscritta digitalmente, in caso di RTP, dal legale rappresentante di ciascuna società facente parte del RTP medesimo e non già dai professionisti facenti parte del gruppo di progettazione proposto. Quesito n. 3 Premesso che l’art. 17 lett. A) del Disciplinare di gara prescrive che ciascun servizio di progettazione debba essere corredato da una scheda sintetica, allegando, tra l’altro, il relativo certificato di esecuzione, si chiede conferma del fatto che, in caso di servizio di progettazione presentato da un operatore economico avente sede in uno Stato extra UE ed aderente all’AAP (Stati Uniti d’America) a cui, naturalmente, non si applica il DM 17.06.2016, sia sufficiente allegare un’attestazione del committente che descriva le attività eseguite unitamente all’indicazione del costo complessivo dell’opera ovvero ulteriore documentazione disponibile (ad esempio, contratti, ordini etc.) da cui si evinca la descrizione dei servizi. Quesito 1 Le regole di gara prevedono che l’offerta sia firmata digitalmente da soggetto munito del potere di rappresentare l’operatore economico concorrente (legale rappresentante o altro soggetto munito di idonea procura). Si precisa che non si ravvisano impedimenti all’ottenimento di un certificato digitale da parte di soggetti non residenti, anche di paesi extra-comunitari. Quesito 2 L’offerta tecnica deve essere firmata digitalmente dai soggetti di cui al par. 14 del Disciplinare di gara. Inoltre, i tre progetti presentati ai fini del criterio di valutazione “PROFESSIONALITÀ E ADEGUATEZZA DELL’OFFERTA” dovranno recare la firma digitale degli autori. In alternativa, i progetti possono recare la firma autografa dell’autore con presentazione di idoneo documento di identità in corso di validità. Quesito 3 I soggetti stabiliti in paesi extra UE si possono qualificare producendo documentazione conforme alle norme vigenti nei propri paesi idonea a dimostrare il possesso dei requisiti prescritti per la qualificazione alla presente gara. Nel caso specifico, il concorrente può presentare idonea documentazione con la quale il committente del servizio di progettazione ne attesti la buona esecuzione (specificandone il contenuto). Cordiali saluti, IL RUP dott. Domenico Tomo