Accesso all'area riservata

Dettaglio Bando
To​rna Indietro ​​​​​​​​​​​

Dettaglio bando di gara

PROCEDURA APERTA PER LA CONCLUSIONE DI UNA CONVENZIONE PER LA FORNITURA DI SISTEMI DIAGNOSTICI PER PROTEINE DESTINATI ALLE AA.SS. DELLA REGIONE CAMPANIA

SoReSa SPA

Laura Russo

€ 9.945.000,00 (Iva Esclusa)

Offerta economicamente più vantaggiosa

Forniture

Martedì, 19 Gen 2021, ore 23: 59

Martedì, 2 Feb 2021, ore 12: 00

Esiti e Pubblicazioni

Tipologia Data Pubblicazione Descrizione Allegato

Provvedimento di indizione

02/03/2021Indizione: determina n. 375 del 21 dicembre 2020

Determina n. 375 del 21 dicembre 2020.pdf

Atto di Ammissione

02/03/2021Atto di ammissione: determinazione n.36 del 18 febbraio 2021

Determinazione n.36 del 18 febbraio 2021agnostici per proteine.pdf

Altro

16/03/2021Determina nomina commissione giudicatrice n.52 del 12.03.2021

Determinazione n.52 del 2021 nomina commissione giudicatrice gara sistemi per proteine.pdf

CV Commissione

16/03/2021In ordine alla gara in oggetto, si pubblicano i cv dei membri della commissione Giudicatrice nominata con determina n.52 del 12 marzo 2021

cv membri commissione proteine 2020.rar

Avvisi

Tipologia Data Pubblicazione Descrizione Allegato
Esiti non presenti...

Chiarimenti

Protocollo Domanda Risposta Allegato

PI003590-21

Si chiede conferma che l'esatta descrizione del lotto LP5 riportata nell’Allegato B1 è “Sistema analitico automatico in grado di effettuare dosaggi con metodologia elettroforetica”, così come riportato negli altri documenti di gara.Si conferma

PI003169-21

Si richiedono i seguenti chiarimenti: 1.Con riferimento al punto 5 dell’art 15.3.2. del disciplinare di gara, si chiede di chiarire quante marche da bollo sono necessarie in quanto nella prima parte del periodo l’imposta di bollo è richiesta per l’istanza di partecipazione, mentre alla fine si dice che è relativa all’offerta economica. 2.Nel campo “Costi Sicurezza Aziendale” presente in piattaforma è previsto l’inserimento di un allegato, si chiede di indicare quale allegato debba essere inserito. 3.Si fa riferimento alla risposta n. PI001924-21 e PI002274-21, per chiedere di voler confermare che, come indicato nell’oggetto del lotto di gara n.1 “sistema analitico completamente automatico in grado di effettuare dosaggi di proteine con metodologia nefelometrica”, la metodologia richiesta deve essere nefelometrica e che eventuali tecnologie alternative per l’esecuzione dei test possono essere offerte in aggiunta al metodo di lettura nefelometrico, ma non in sua sostituzione, in quanto in caso contrario si modifica completamente l’oggetto del lotto 1 della gara. Inoltre l’utilizzo di metodiche turbidimetriche si sovrapporrebbe ad un settore gia’ aggiudicato a Soresa per la regione Campania nella gara di chimica clinica e turbidimetria. 4.Si chiede di specificare come deve essere ripartito il carico di lavoro per gli analiti indispensabili (indicato nell’allegato B1) sulle due strumentazioni offerte, per il presidio A.O. Moscati e ASL Salerno. 5.Si chiede di precisare se i materiali di consumo per le apparecchiature, i controlli i diluenti ed i calibratori debbano essere quotati nell’allegato A8 ed in caso in affermativo si richiede che il prezzo di tali prodotti non venga considerato nel calcolo dello sconto medio ponderato (colonna P); 6.Considerato che nell’allegato A8 è necessario inserire sia materiali di consumo che diluenti, calibratori e controlli si richiede di inserire più righe nella sezione “Reagenti accessori ed altri consumabili” (non meno di 70 righe); 7.Considerato che come esposto nell’ultimo capoverso dell’art.3 del capitolato di gara “L’eventuale offerta di analiti auspicabili sarà utilizzata solo ai fini dell’attribuzione del punteggio di qualità previsto nelle caratteristiche a valutazione”, si chiede di confermare che tali analiti auspicabili (accessori) non debbano essere inseriti nell’allegato A8 in quanto le formule da Voi impostate sommano i prezzi degli analiti auspicabili al valore totale dell’offerta. Vi chiediamo pertanto di trasmettere il modulo per l’inserimento di tali prodotti. 8.Con riferimento all’art. 9 del capitolato tecnico (“Livelli di servizio e penali”) si chiede di confermare che, ai sensi di quanto previsto dall’art. 113bis c. 4 Cod. App., le penali complessive applicabili per ritardato adempimento non possano superare la soglia del 10% dell’ammontare netto contrattuale. 9.Con riferimento all’art. 17 “Offerta Economica” del disciplinare di gara si chiede di confermare che sia possibile inserire i costi della sicurezza in termini assoluti e non espressi in termini di “Costo orario medio ponderato”. In caso contrario si chiede di specificare come debba essere calcolato il costo orario medio ponderato per la salute e sicurezza sui luoghi di lavoro. 10.In merito agli allegati A6- A8 e B1 si segnala che nella colonna A denominata “RIF”, per il LOTTO LP1 si passa dalla riga LP1.14 alla LP1.16. Si chiede di confermare che trattasi di refuso.1. L’imposta di bollo è richiesta per la dichiarazione di partecipazione ed ammonta ad € 16,00. La prova del pagamento sarà allegata nella “Busta amministrativa”. 2. Dovrà essere allegata una dichiarazione con la quale l’operatore economico comunica la stima dei propri costi aziendali necessari per l’adempimento alle disposizioni in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro inerenti l’appalto di cui trattasi. In riferimento al costo medio ponderato riportato nel disciplinare si precisa che trattasi di un mero refuso; pertanto i suddetti costi della sicurezza potranno essere espressi in valore assoluto per singolo lotto. 3. Si conferma che la metodologia richiesta per la strumentazione oggetto del lotto di gara LP1 è quella nefelometrica; sistemi analitici che utilizzano la turbidimetria per il dosaggio delle proteine sono già presenti nelle Aziende Sanitarie richiedenti. E' stato già precisato nel chiarimento PI001654-21 che "...se la strumentazione offerta, oltre al metodo nefelometrico utilizza anche altre e più precise o sensibili modalità analitiche, l'offerta potrà fare riferimento al principio di equivalenza previsto dall’articolo 68 del decreto legislativo n. 50/2016; l'equivalenza, rigorosamente documentata, sarà valutata dalla commissione di gara". 4. Si comunica che quanto riportato nell’allegato B1, lotto LP1, relativamente alle Aziende Sanitarie destinatarie delle forniture, contiene taluni errori materiali. Si precisa che nel suddetto allegato per il lotto LP1 alla colonna F anziché “A.O. MOSCATI” deve leggersi “A.O.R.N. CARDARELLI”, alla colonna G anziché “A.S.L. SALERNO” deve leggersi “A.O.U. VANVITELLI”, alla colonna H anziché “A.O. SAN PIO” deve leggersi “IRCCS PASCALE”, alla colonna J anziché “A.O.R.N. CARDARELLI” deve leggersi “A.O. MOSCATI”. 5. I prezzi di listino e scontati dei reagenti accessori e degli altri consumabili vanno regolarmente indicati nell'allegato A8: difatti il loro costo ed il loro valore scontato concorrono sia al valore complessivo dell'offerta sia alla formula di calcolo dello sconto medio ponderato. 6. Al fine di consentire l’ulteriore inserimento di prodotti rientranti nella categoria: “reagenti accessori ed altri consumabili”, sia nell’allegato “A8 - Modello Offerta Economica” che nell’allegato “A6 - Scheda Prodotti Offerti”, sono state pubblicate le nuove versioni degli allegati A6 e A8. 7. Nell'allegato A8-Modello offerta economica- gli analiti auspicabili non sono elencati. L'articolo 3 del capitolato (ultimo capoverso) recita: "Nell’allegato B1 oltre agli analiti obbligatori sono indicati anche alcuni “auspicabili”. L’eventuale offerta di analiti auspicabili sarà utilizzata solo ai fini dell’attribuzione del punteggio di qualità previsto nelle caratteristiche a valutazione. L’eventuale acquisto di tali prodotti da parte delle Aziende avverrà applicando lo sconto medio ponderato secondo quanto previsto dall’art.4, ultimo capoverso". L'ultimo capoverso dell'art. 4 del Capitolato recita: "Qualora in corso di vigenza contrattuale l’Amministrazione contraente richiedesse al Fornitore altri prodotti non oggetto di gara, ma comunque affini e contenuti nel listino presentato nei documenti di gara, l’aggiudicatario dovrà assicurare almeno lo sconto medio ponderato offerto in gara." Il prezzo degli analiti auspicabili non va riportato nell'offerta economica. Nel caso in cui l’Operatore economico intendesse proporre tali analiti auspicabili, ai fini dell’attribuzione del relativo punteggio, dovrà inserire nella documentazione tecnica prodotta un’apposita dichiarazione denominata “ANALITI AUSPICABILI OFFERTI” con la quale vengono elencati gli analiti che si intendono offrire tra quelli riportati nell’allegato B1. 8. Si rimanda a quanto previsto dall’art. 10 dello schema di convenzione (pubblicato sul sito Soresa) in virtù del quale l’Amministrazione Contraente potrà procedere alla risoluzione del Contratto in caso di applicazione di penali di propria competenza oltre la misura massima stabilita all’Articolo 8 della medesima Convenzione, ossia il 10%. 9. Si conferma. Il riferimento al costo medio ponderato riportato nel disciplinare costituisce un mero refuso; pertanto i suddetti costi della sicurezza potranno essere espressi in valore assoluto per singolo lotto. 10. Si conferma

PI002700-21

Lotto 2 "Sistema analitico completamente automatico in grado di effettuare dosaggi elettroforetici con migrazione mediante capillari": avendo disponibilità di strumentazioni dedicate per l'esecuzione delle metodiche a sangue intero (Hb e HbA1c) e della CDT, chiediamo conferma di poter partecipare offrendo tali strumentazioni , in aggiunta a quelle già indicate in gare, dovendosi intendere il numero delle strumentazioni da voi indicate nella scheda fabbisogni quale quantità minima di apparecchi da fornire. Confidando che questa nostra richiesta, necessaria per consentire la partecipazione di almeno due concorrenti alla gara in questione, venga accolta, si chiede inoltre di indicare il numero di strumentazione dedicata alle succitate metodiche necessaria per ogni singola ASL e/o AUO. Lotto 4 “Sistema analitico semiautomatico in grado di effettuare dosaggi con metodologia elettroforetica”: al fine di consentire la nostra partecipazione al suddetto lotto e, quindi, garantire una pluralità di offerte che, diversamente, non potrebbe realizzarsi, si chiede la possibilità di eliminare la metodica CK , presente nei fabbisogni minimi. Il numero dei test in questione, infatti, è minimo rispetto al totale dei test cui la gara si riferisce (250 test/annui cioè lo 0,56% del totale dei test richiesti) e, peraltro, viene richiesto da un solo centro su 23. Tali condizioni renderebbero piu' opportuno l'affidamento della fornitura di tale test con affidamento diretto separato da questa procedura. Auspichiamo, pertanto, che per garantire la presenza di almeno due offerte valide, la nostra richiesta venga accolta.Lotto 2: Eventuali soluzioni alternative rispetto alle specifiche riportate negli atti di gara potranno essere proposte in sede di offerta: in tal caso saranno valutate dalla Commissione giudicatrice in termini di equivalenza tecnico funzionale ai sensi dell’art.68 D. Lgs. n. 50/2016. Lotto 4: Quanto riportato per il lotto LP4 “Sistema analitico semiautomatico in grado di effettuare dosaggi con metodologia elettroforetica” nell’allegato B1, rif. LP4.5, in ordine all’obbligatorietà del test “ISOENZIMI CK” costituisce un mero refuso. Si conferma che il suddetto test è “auspicabile”.

PI002267-21

Rif. LOTTO LP5 – Sistema analitico automatico in grado di effettuare dosaggi con metodologia elettroforetica 1) Rif.to Scheda Fabbisogni Allegato B1) – Alla luce dei dati storici dei consumi in ns. possesso, in relazione alla voce LP5.8 “IMMUNOFISSAZIONE URINA”, relativamente all’A.O.R.N. SANT’ANNA E SAN SEBASTIANO, si richiede di confermare che vi è stato un errore di digitazione dei test di IMMUNOFISSAZIONE URINA (5.000), e che il numero appropriato è di 500 test. 2) Alla luce delle eventuali rettifiche che potrebbero essere apportate, che impattano significativamente sulle tempistiche di produzione delle offerte, siamo a richiedere una proroga della scadenza di almeno 15/20 gg. lavorativi, onde permetterci di formulare con maggior dettaglio la proposta commerciale. Rif. LOTTO LP5 – Sistema analitico automatico in grado di effettuare dosaggi con metodologia elettroforetica 1) I quantitativi riportati nell’allegato B1 sono quelli richiesti dalle Aziende Sanitarie per ciascun anno del futuro periodo contrattuale; come riportato nell’art.3 del Capitolato di gara – al quale si rinvia - i quantitativi sono meramente presuntivi. 2) Si confermano i termini previsti per la scadenza.

PI002264-21

Rif. LOTTO LP4 – Sistema analitico semiautomatico in grado di effettuare dosaggi con metodologia elettroforetica 1) Rif.to Scheda ALLEGATO A5 – Requisiti a punteggio “Punto 3 – Depositore del campione monouso” Si chiede se il campione del depositore monouso debba integrare al suo interno la basetta portasieri, consentendo la dispensazione diretta del campione da provetta primaria. 2) Rif.to Scheda ALLEGATO A5 – Requisiti a punteggio “Punto 13 – Isoelettrofocalizzazione per test su liquor” Si chiede di chiarire se per “Isolettrofocalizzazione per test su liquor” si intende la metodica che prevede l’immunofissazione delle Immunoglobuline IgG liquorali eseguita direttamente sul gel d’agarosio (dopo aver creato il gradiente di pH), senza il trasferimento delle stesse su membrana di nitrocellulosa. 3) Rif.to Scheda Fabbisogni Allegato B1) – In riferimento alla Scheda Fabbisogni Allegato B1, per la richiesta di n. 6 strumentazioni per la ASL SALERNO, alla luce delle valutazioni sui centri operativi all’interno dell’ASL stessa, che a noi risultano in numero di 3 (tre), siamo a chiedervi, al fine di quantificare i ns. costi di collegamento, la corretta numerosità della strumentazione richiesta e la sua distribuzione nei vari Laboratori. 4) Alla luce delle eventuali rettifiche che potrebbero essere apportate, che impattano significativamente sulle tempistiche di produzione delle offerte, siamo a richiedere una proroga della scadenza di almeno 15/20 gg. lavorativi, onde permetterci di formulare con maggior dettaglio la proposta commerciale.Rif. LOTTO LP4 – Sistema analitico semiautomatico in grado di effettuare dosaggi con metodologia elettroforetica 1) Il depositore del campione deve essere monouso. 2) Il punteggio sarà assegnato a quei sistemi che consentono, mediante la metodica dell'isoelettrofocalizzazione, la rilevazione qualitativa e la tipizzazione immunologica di bande oligoclonali di IgG eventualmente presenti nel siero e nel liquor non concentrato, tenendo conto che il "consensus statement" internazionale per la diagnosi della sclerosi multipla prevede che il siero ed il liquor devono essere analizzati simultaneamente, nella stessa corsa elettroforetica. 3) Si conferma che la richiesta è di n.6 sistemi analitici per i PP.OO. di Scafati, Agropoli, Vallo, Eboli, Nocera, Polla. 4) Si confermano i termini previsti per la scadenza.

PI002263-21

Rif. LOTTO LP2 – Sistema analitico completamente automatico in grado di effettuare dosaggi elettroforetici con migrazione mediante capillari ad alta produttività 1) Rif.to Scheda Fabbisogni Allegato B1) – Facciamo presente che all’interno dell’Allegato B1) è riportato per 2 volte (nella prima e nell’ultima colonna), l’Azienda Osp. Univ. SAN GIOVANNI DI DIO RUGGI D’ARAGONA. Al contempo, risulta mancante la ASL NAPOLI 1 CENTRO. Si chiede pertanto di confermare se la prima colonna è da riferirsi alla ASL NAPOLI 1 CENTRO, come anche indicato nel Lotto LP4. 2) Rif.to Scheda Fabbisogni Allegato B1) – Alla luce sia dei dati storici dei consumi in ns. possesso che alla numerosità dei test non coerente con la tipologia del test stesso, si richiede di confermare che i test attribuiti alla voce LP2.3 “EMOGLOBINE”, per la ASL NAPOLI 2 NORD e la ASL NAPOLI 3 SUD, siano invece da attribuire alla voce LP2.7 “HB GLICATA”. 3) Rif.to Scheda Fabbisogni Allegato B1) – Alla luce sia dei dati storici dei consumi in ns. possesso che al rapporto anomalo tra i test di primo livello di cui alla voce LP2.1 (proteine sieriche 30.000) e le voci LP2.5 (IT sieriche 13.000) ed LP2.6 (IT urinarie 13.000), relativamente alla ASL di AVELLINO, si richiede di confermare che vi è stato un errore di digitazione dei test e che i numeri appropriati sono: IT 1.300 test, IT Urinarie 1.300 test. 4) Rif.to Scheda Fabbisogni Allegato B1) – Alla luce dei dati storici dei consumi in ns. possesso, in relazione alla voce LP2.4 “CDT”, relativamente alla ASL di AVELLINO, si richiede di confermare che vi è stato un errore di digitazione dei test di CDT (15.100), e che i numeri appropriati sono di 1.500 test. 5) Rif.to Scheda Fabbisogni Allegato B1) – In riferimento alla Scheda Fabbisogni Allegato B1, per la richiesta di n. 8 strumentazioni per la ASL NAPOLI 3 SUD, alla luce delle valutazioni sui centri operativi all’interno dell’ASL stessa, che a noi risultano in numero di 5 (cinque), siamo a chiedervi, al fine di quantificare i ns. costi di collegamento, la corretta numerosità della strumentazione richiesta e la sua distribuzione nei vari Laboratori.Rif. LOTTO LP2 1) Si conferma che la prima colonna è riferita all'ASL Napoli 1 Centro, trattasi di refuso di stampa. 2) I quantitativi riportati nell’allegato B1 sono quelli richiesti dalle Aziende Sanitarie per ciascun anno del futuro periodo contrattuale; come riportato nell’art.3 del Capitolato di gara – al quale si rinvia - i quantitativi sono meramente presuntivi. 3) I quantitativi riportati nell’allegato B1 sono quelli richiesti dalle Aziende Sanitarie per ciascun anno del futuro periodo contrattuale; come riportato nell’art.3 del Capitolato di gara – al quale si rinvia - i quantitativi sono meramente presuntivi. 4) I quantitativi riportati nell’allegato B1 sono quelli richiesti dalle Aziende Sanitarie per ciascun anno del futuro periodo contrattuale; come riportato nell’art.3 del Capitolato di gara – al quale si rinvia - i quantitativi sono meramente presuntivi. 5) Si conferma che la richiesta è di 8 sistemi analitici per i PP.OO. di Nola, Pollena Trocchia, Boscotrecase, Castellammare di Stabia e Sorrento.

PI002073-21

Gentili, per il lotto 1 "Sistema analitico completamente automatico in grado di effettuare dosaggi di proteine con metodologia nefelometrica" cortesemente chiediamo: 1) al fine di garantire la concorrenza, come previsto dell’art. 30 del d.lgs. n. 50 del 2016, si chiede di estendere la partecipazione alla metodologia turbidimetrica equivalente, ai sensi dell’art. 68, d.lgs. n. 50 del 2016, a quella nefelometrica come riconosciuto dalla documentazione in allegato 2)la possibilità di ricevere un Vostro indirizzo PEC e/o mail per poter inviare gli allegati sopra citati circa l'equivalenza della tecnica nefelometrica e turbidimetrica, in quanto non sembra possibile inserire documentazione allegata in questa campo del sito Soresa. In attesa di un Vostro cortese riscontro porgiamo cordiali saluti L’operatore economico potrà partecipare alla gara proponendo soluzioni ritenute equivalenti alle caratteristiche tecniche del sistema richiesto. In tal caso la Commissione Giudicatrice, sulla base della documentazione prodotta in sede di offerta tecnica, valuterà se la soluzione tecnica proposta ottemperi in maniera equivalente ai requisiti definiti dalle specifiche tecniche. Si precisa che qualsiasi documento a comprova delle caratteristiche tecniche delle soluzioni proposte può essere inviato esclusivamente nell’ambito della documentazione di gara.

PI001774-21

Buongiorno, si richiede la possibilità di assolvere al pagamento dell'imposta di bollo pari ad € 16,00, tramite il modello F24, in tal caso Vi preghiamo di indicarci il relativo codice tributo. Grazie. Cordiali salutiIn caso di pagamento dell’imposta di bollo tramite modello F24, ove consentito, il codice tributo è 2501. Peraltro, ai fini del corretto assolvimento dell’onere si rimanda alle modalità indicate dalla “Risposta dell’Agenzia delle Entrate n. 321 del 25.07.2019”.

PI001654-21

Buongiorno, 1)Si chiede conferma che la prescrizione di caricare in Busta Amministrativa copia del Patto d’ Integrità sottoscritto in ogni sua pagina trattasi di refuso e pertanto lo stesso sia da caricare compilato e firmato digitalmente, come tutta la documentazione richiesta. 2)Lotto n. 1 a)Si chiede che per metodiche ove è necessario raggiungere elevati livelli di sensibilità e precisione (ad esempio Proteina C Reattiva ad alta sensibilità), possa essere proposto anche un protocollo metodologico equivalente al metodo nefelometrico, che utilizzi una lettura nel vicino infrarosso supportata da microparticelle. b)Sì chiede di specificare quale sia il valore minimo di sensibilità richiesto per il metodo Proteina C Reattiva c)Si chiede di confermare che, per determinare la necessità di esecuzione del controllo di qualità, il numero di sedute settimanali da considerare è quello indicato in Art. 3 Quantitativi e confezionamento di pag. 3 del capitolato tecnico Distinti saluti.1)Come riportato all’articolo 6 del suddetto Patto: “Il presente Patto deve essere obbligatoriamente sottoscritto in calce ed in ogni sua pagina, dal legale rappresentante della società partecipante ovvero, in caso di consorzi o raggruppamenti temporanei di imprese, dal rappresentante degli stessi e deve essere presentato unitamente all'offerta. La mancata consegna di tale Patto debitamente sottoscritto comporterà l'esclusione dalla gara.” La firma del legale rappresentante potrà essere digitalizzata allegando copia del documento di riconoscimento. La sottoscrizione del legale rappresentante impegna l’operatore economico in ordine alle dichiarazioni che lo stesso deve rendere di cui all’articolo 3 del succitato Patto. 2)Lotto 1 a)risposta: la metodologia richiesta per la strumentazione oggetto di gara è quella nefelometrica, tuttavia se la strumentazione offerta, oltre al metodo nefelometrico utilizza anche altre e più precise o sensibili modalità analitiche, l'offerta potrà fare riferimento al principio di equivalenza previsto dall’articolo 68 del decreto legislativo n. 50/2016; l'equivalenza, rigorosamente documentata, sarà valutata dalla commissione di gara b)risposta: il valore di sensibilità deve essere quello compatibile con la metodica nefelometrica c)risposta: si conferma

PI000987-21

In riferimento all'ALLEGATO A8 - OFFERTA ECONOMICA, stante l'impossibilità di compilare il file excel in quanto protetto da password nella maggior parte di celle, si richiede la pubblicazione di un nuovo file editabile in tutte le celle, con possibilità di aggiungere righe per la parte "reagenti accessori ed altri consumabili". Ringraziando, cordiali saluti. Al fine di consentire l’ulteriore inserimento di prodotti rientranti nella categoria: “reagenti accessori ed altri consumabili”, sia nell’allegato “A8 - Modello Offerta Economica” che nell’allegato “A6 - Scheda Prodotti Offerti”, sono state pubblicate le nuove versioni degli allegati A6 e A8.

PI000364-21

Buongiorno, tra gli allegati del disciplinare di gara è indicato lo "Schema di Convenzione" che però non riusciamo a trovare tra i documenti di gara. Siamo quindi gentilmente a richiedere la pubblicazione di questo allegato. Cordiali salutiSi segnala che si è provveduto a pubblicare lo schema di convenzione, approvato con determina n. 375 del 21.12.2020, con tutti gli atti di gara. Si coglie l' occasione per precisare che si è trattato di un mero errore materiale.

PI000046-21

Rif.to DISCIPLINARE DI GARA - Art. 3 - Tabella Base Asta In riferimento al Lotto LP5 con Base d'asta di euro 1.215.000,00 comprensiva di opzione di rinnovo semestrale (quindi relativa a fornitura di 5 anni e sei mesi), si chiede di confermare l'importo relativo ai sei mesi, in quanto quello indicato di euro 405.000,00 appare eccessivo rispetto alla base d'asta. Rif.to: Allegato A6 - Scheda prodotti offerti Si fa presente il primo rigo del file excel (Allegato A6) riporta per tutti i Lotti la dizione "OFFERTA ECONOMICA". Dato che l'Allegato A6 è citato nel Disciplinare di gara quale allegato Tecnico, si chiede di confermare che l'intestazione corretta sia "SCHEDA PRODOTTI OFFERTI" e non "OFFERTA ECONOMICA". Cordiali salutiSi precisa che l'opzione al rinnovo non è riferita al contratto ma alla convenzione e, quindi, non alla durata della fornitura in favore di ciascuna Amministrazione contraente ma riguarda la durata della convenzione - come meglio precisato al punto 4.2 del Disciplinare di gara. Si conferma, pertanto, la durata in cinque anni del contratto e si conferma il valore complessivo presunto pari € 1.215.000,00, comprensivo di opzione al rinnovo pari a € 405.000,00. In riferimento alla prima riga dell'Allegato denominato "A6 - Scheda Prodotti Offerti": trattasi un mero refuso e l'intestazione va pertanto letta nel modo che segue: "Allegato A6 - SCHEDA PRODOTTI OFFERTI". Si provvede, pertanto, a ripubblicare l'Allegato A6 opportunamente rettificato.


Assistenza Ordini e Magazzino​​


dal lunedi al venerdi
dalle 08.00 alle 13.00 e dalle 13.45 alle 16.45
Tel +39 081 212 81 74 / opzione "2"
Fax +39 081 604 03 37

email: ordini@soresa.it

Segreteria


dal lunedi al venerdi
dalle 08.00 alle 13.00 e dalle 13.45 alle 16.45
Tel +39 081 212 81 74 / opzione "4"
Fax +39 081 750 00 12

email: segreteria@soresa.it

Assistenza SISTEMA INFORMATIVO APPALTI PUBBLICI IN SANITÀ​​​ - SIAPS​


dal lunedi al venerdi
dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00
Tel 800 078 666 (numero verde - da telefonia fissa nazionale)​​
Tel ​+39 0892857876 (da telefonia mobile o estero)​

email: hd-siaps@soresa.it