Accesso all'area riservata

Dettaglio Bando
To​rna Indietro ​​​​​​​​​​​

Dettaglio bando di gara

PROCEDURA APERTA PER L’AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI ARCHITETTURA ED INGEGNERIA DI PROGETTAZIONE, DI DIREZIONE LAVORI E DI COORDINAMENTO DELLA SICUREZZA PER LA REALIZZAZIONE DEL NUOVO OSPEDALE UNICO DELLA PENISOLA SORRENTINA E DELLA COSTIERA AMALFITANA

SoReSa SPA

Domenico Tomo

€ 5.641.081,15 (Iva Esclusa)

Offerta economicamente più vantaggiosa

Servizi

Lunedì, 2 Mar 2020, ore 23: 59

Lunedì, 16 Mar 2020, ore 12: 00

Esiti e Pubblicazioni

Tipologia Data Pubblicazione Descrizione Allegato

Provvedimento di indizione

16/01/2020determinazione n. 5 del 15/01/2020

Determinazione n.5 del 2020 indizione nuovo ospedale della Penisola Sorrentina ASL NAPOLI 3 SUD.pdf

Altro

30/01/2020DETERMINAZIONE N. 19 DEL 30/01/2020 - ELIMINAZIONE REFUSO PER ERRORE MATERIALE DAL CAPITOLATO SPECIALE DI GARA - PAR. 24 – CAUZIONE, pag. 16.

Determinazione n.19 del 2020 Rettifica Capitolato Nuovo Osp PSCA.pdf

Avvisi

Tipologia Data Pubblicazione Descrizione Allegato

AVVISO_GARA

20/02/2020CALENDARIO SOPRALLUOGHI - DATA DEL 25/02/2020. Si prega di prendere visione della nota allegata che chiarisce le modalità e i tempi del sopralluogo.

AVVISO SOPRALLUOGO.pdf

AVVISO_GARA

30/01/2020SI COMUNICA CHE IL PAR. 24 – CAUZIONE, PAG. 16, DEL CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO DELLA GARA IN OGGETTO È STATO MODIFICATO CON L’ELIMINAZIONE DEL SEGUENTE CAPOVERSO: “AI SENSI DELL’ART. 93, COMMA 10, DEL D.LGS. 50/2016 E S.M.I., E DEL PARAGRAFO 4.1 DELLA LINEA GUIDA ANAC N.1, IN FASE DI PRESENTAZIONE DELL’OFFERTA NON È RICHIESTA LA PRESENTAZIONE DELLA CAUZIONE PROVVISORIA.”. SI PRECISA CHE LE REGOLE DI GARA INERENTI ALLA PRESENTAZIONE DELLA GARANZIA PROVVISORIA, DI CUI ALL'ART. 93 DEL D.LGS. 50/2016 E S.M.I., SONO RIPORTATE AL PAR. 10 DEL DISCIPLINARE DI GARA.

Chiarimenti

Protocollo Domanda Risposta Allegato

PI007385-20

Relativamente all’art. 19, punto A) “PROFESSIONALITÀ E ADEGUATEZZA DELL’OFFERTA” pag. 62 del Disciplinare di gara, si chiede di confermare che si possano utilizzare anche servizi di Direzione Lavori e, in caso affermativo, se c’è qualche informazione particolare da fornire (avanzamento dei lavori, …). Cordiali saluti.Si rinvia a quanto chiarito con la risposta al quesito PI007324-20. Nella propria offerta tecnica i concorrenti dovranno fornire tutti gli elementi che considerano significativi al fine della formulazione, da parte della Commissione giudicatrice, del proprio giudizio di qualità.

PI007324-20

Con riferimento al requisito di cui all’art 19 A del disciplinare di gara inerente la Scheda Servizio di DL e CSE si chiede se è ammesso che la scheda illustri due servizi, svolti nell’ambito di due distinte realizzazioni, di cui uno di DL ed uno di CSE sviluppati da due membri della costituenda ATI. Poiché il riscontro al presente quesito può condizionare la composizione della costituenda ATI dell’operatore economico si chiede la cortesia di poter avere risposta entro la giornata di Lunedi 24/2.Si richiede la presentazione di un numero massimo di 3 servizi, di cui almeno uno rappresentativo della capacità a svolgere la funzione di DL e CSE. Dall'esame di tali servizi analoghi la commissione giudicatrice formulerà il proprio giudizio qualitativo. È possibile, pertanto, presentarne anche solo due.

PI007271-20

In relazione alla richiesta di presentazione di una garanzia provvisoria si chiede di chiarire se per “soggetto garantito”, come richiesto a pag. 34, punto 1 del Disciplinare di gara, si intende Soresa Società Regionale per la Sanità S.p.A. oppure l’ASL Napoli 3 sud. Distinti saluti.Il beneficiario della garanzia provvisoria è So.Re.Sa. Spa.

PI007191-20

Si chiede se il responsabile dell’organizzazione sanitaria, essendo un medico, può non essere un mandante, in quanto il ruolo di mandante impone il possesso della firma digitale e l’iscrizione all’ANAC.LA STAZIONE APPALTANTE NON ENTRA NEL MERITO DELLE MODALITA' E DELLA FORMA DI PARTECIPAZIONE DEI CONCORRENTI. SI CONFERMA QUANTO CHIARITO CON LE RISPOSTE AI QUESITI PI006447-20 e PI006199-20.

PI007190-20

Si chiede se tutti i componenti del raggruppamento temporaneo devono essere iscritti al portale SORESAIn caso di partecipazione come componente di un RTP, si invita a consultare il manuale rubricato “Procedura partecipazione (Lato OE)” al paragrafo “Istruzioni specifiche per RTI e Consorzi” (pag. 6). Al fine della corretta partecipazione alla presente procedura, inoltre, si raccomanda di consultare anche il manuale “Partecipazione ad una Procedura Aperta” al paragrafo “Istruzioni specifiche per RTI e Consorzi” (pag. 8).

PI006983-20

Spett.le Stazione Appaltante, si chiede se è possibile inserire le figure specialistiche quali: - esperto VIA e VAS; - Resp Organizzazione Sanitaria - Resp della relazione sui requisiti acustici - Resp progetto Prevenzione Incendi - Resp Attestato Prestazioni Energetiche - Esperto Energetico Ambientale - Archeologo - BIM leader come soggetti in AVVALIMENTO Cordiali SalutiL'Avvalimento, ai sensi dell'art. 89, co. 1, del D.Lgs. 50/2016, può avere ad oggetto i soli "requisiti di carattere economico, finanziario, tecnico e professionale di cui all'articolo 83, comma 1, lettere b) e c), necessari per partecipare ad una procedura di gara". Cordiali saluti

PI006670-20

Con la presente si chiede cortesemente di volerci fornire i seguenti chiarimenti: QUESITO 1 Relativamente all’art. 19 pag. 68, penultimo capoverso ed al quesito PI004670-20, nel caso di Società con soggetti cessati che siano stati firmatari dei tre servizi presentati ai fini del criterio di valutazione “PROFESSIONALITÀ E ADEGUATEZZA DELL’OFFERTA” si chiede di confermare che tali schede dovranno essere firmate, oltre che dai soggetti indicati al par. 16 del Disciplinare di gara, anche dagli autori degli elaborati per la presente gara e non dai progettisti (cessati) che avevano firmato i progetti. QUESITO 2 In merito alla figura del “Responsabile dell’Organizzazione Sanitaria”, si chiede se tale figura deve essere assolta da un Medico oppure se può essere svolta da un Architetto. Ringraziamo e porgiamo i migliori distinti saluti.QUESITO 1. I progetti presentati ai fini del criterio di valutazione “PROFESSIONALITÀ E ADEGUATEZZA DELL’OFFERTA” devono essere riconducibili all’operatore economico concorrente e ne devono testimoniare la capacità a realizzare la futura prestazione sotto il profilo tecnico sulla base della valutazione di progetti affini che il concorrente ha realizzato durante la propria vita professionale. Oltre che la firma digitale, è' ammessa anche la firma autografa dell'autore del progetto accompagnata da copia del documento di identità. QUESITO 2. Il Responsabile dell'organizzazione sanitaria è preferibilmente un professionista che ha ricoperto ruoli organizzativi e/o direttivi di strutture sanitarie pubbliche e/o private, ovvero ruoli di coordinamento e/o direttivi nell'ambito delle medesime strutture. Oggetto di valutazione qualitativa da parte della Commissione giudicatrice è il CV del professionista, completo della clausola relativa alla dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, di cui all'art. 47 del DPR 445/2000, riportante i servizi prestati e il ruolo ricoperto e comprovato mediante le relative certificazioni, lettere d'incarico e/o attestazioni.

PI006666-20

Nel disciplinare è scritto che per la richiesta di sopralluogo è necessario indicare “nominativo e qualifica della persona incaricata di effettuare il sopralluogo”, si chiede se poi in fase di sopralluogo è possibile eventualmente sostituire e/o integrare tale nominativo. Cordiali SalutiGli operatori economici possono comunicare un nuovo nominativo per il sopralluogo.

PI006447-20

Spett.le Stazione Appaltante, si chiede se è possibile inserire le figure specialistiche quali: - esperto VIA e VAS; - Resp Organizzazione Sanitaria - Resp della relazione sui requisiti acustici - Resp progetto Prevenzione Incendi - Resp Attestato Prestazioni Energetiche - Esperto Energetico Ambientale - Archeologo - BIM leader come consulenti esterni e quindi NON come mandanti del Costituendo RTP. Cordiali Saluti Si rinvia a quanto previsto al par. 7.2.1 del Disciplinare di gara, pag. 24. In particolare, ai sensi dell’articolo 31, co. 8, del Codice, “l’affidatario non può avvalersi del subappalto, fatta eccezione per indagini geologiche, geotecniche e sismiche, sondaggi, rilievi, misurazioni e picchettazioni, predisposizione di elaborati specialistici e di dettaglio, con esclusione delle relazioni geologiche, nonché per la sola redazione grafica degli elaborati progettuali”. Pertanto, per le attività non subappaltabili rientranti nell’appalto, ciascuno dei professionisti indicati dall’operatore economico deve avere un rapporto stabile con il concorrente quale componente di una associazione temporanea, associato di una associazione tra professionisti, quale socio/amministratore/direttore tecnico di una società di professionisti o di ingegneria che detenga con queste ultime un rapporto stabile di natura autonoma, subordinata o parasubordinata, quale dipendente oppure quale consulente con contratto di collaborazione coordinata e continuativa su base annua, iscritto all’albo professionale e munito di partiva IVA, che abbia fatturato nei confronti del soggetto offerente una quota superiore al cinquanta per cento del proprio fatturato annuo, risultante dall’ultima dichiarazione IVA, nei casi indicati dal d.m. 263/2016. Queste ultime modalità sono ammesse anche con riferimento ai professionisti e alle associazioni tra professionisti. Si precisa che, come previsto al par. 7.2.1., ai sensi dell’art. 24, co. 5, del D.Lgs. 50/2016 e s.m.i., tali soggetti devono essere indicati “nominativamente indicati già in sede di presentazione dell'offerta, con la specificazione delle rispettive qualificazioni professionali”. Pertanto, nel rispetto della normativa vigente, non è indispensabile la partecipazione quali mandanti. Cordiali saluti.

PI006199-20

Si fa riferimento alla Vs risposta PI003720-20. Premesso che “l’elenco di cui al par. 19 - OFFERTA TECNICA dà indicazioni in merito al contenuto dell'offerta tecnica dal cui esame la Commissione giudicatrice formulerà il proprio giudizio qualitativo, ricomprendendo figure non obbligatorie al fine di partecipare alla procedura di gara”, si chiede il seguente chiarimento in ordine, in particolare, alla figura ivi prevista del Responsabile dell’Organizzazione Sanitaria. Si chiede cortesemente di confermare che qualora l’Offerente ritenga di inserire nel proprio gruppo di lavoro il Medico esperto in organizzazione sanitaria, non trattandosi di figura minima prescritta, tale professionista possa essere indicato soltanto nell’ambito dell’offerta tecnica, e non anche nel modello amministrativo A5, e possa rivestire il ruolo di Consulente esterno al Raggruppamento concorrente. Tale interpretazione pare infatti suffragata dalla previsione di cui a pag. 65 Disciplinare di Gara ove, nel prescrivere l’obbligo di indicare nei Curricula la “posizione nella struttura dell’offerente” di ciascun professionista, si menziona – tra le altre – anche la posizione di mero “Consulente”, sottintendendo verosimilmente possa trattarsi, appunto, di un consulente occasionale esterno al Raggruppamento (non mandante di RTP). Si chiede quindi di confermare la correttezza di tale interpretazione. Ringraziando, si porgono i migliori salutiSi conferma.

PI005418-20

Con la presente si chiede di confermare che, in caso di raggruppamento temporaneo, l'archeologo mandante, non debba partecipare al raggiungimento dei requisiti di capacità tecnica e professionale di cui all'art. 7.2.3 del disciplinare di gara rimanendo in attesa di un Vs. riscontro si porgono cordiali saluti Politecnica Ingegneria ed Architettura Soc. Coop. È richiesto il possesso del requisito di capacità tecnico professionale in relazione alle categorie di prestazioni di tipo ingegneristico e/o architettonico che ciascun componente del raggruppamento si impegna ad eseguire in caso di aggiudicazione. Pertanto, per i soggetti che dichiarano di non svolgere prestazioni attinenti alla progettazione, direzione dei lavori e coordinamento della sicurezza NON è richiesto il possesso, anche solo in parte, del requisito di cui al par. 7.2.3 del Disciplinare di gara.

PI004670-20

Si chiede cortesemente di volerci fornire il seguente chiarimento: Art. 19 penultimo capoverso del disciplinare di gara: Viene indicato in tale punto che l’offerta tecnica, a pena di esclusione, dovrà essere firmata digitalmente, oltre che dai soggetti indicati al par. 16, anche da tutti i soggetti che redigono i vari elaborati. Si chiede a tal proposito di voler confermare le seguenti modalità rispetto a ciascuno dei criteri di valutazione indicati al par. 21 del disciplinare: A) Gli elaborati di cui al punto A - professionalità e adeguatezza dell’offerta, saranno firmati digitalmente dai soggetti di cui al paragrafo 16 (ovvero da tutti i componenti il Raggruppamento) e inoltre dagli autori, ovvero dai soggetti firmatari, dei tre servizi presentati; in caso di impossibilità alla firma digitale da parte dell’autore perché sprovvisto di firma digitale, si potrà procedere con la firma autografa dell’autore con presentazione di idoneo documento di identità in corso di validità. B) Gli elaborati di cui al punto B - proposta metodologica dell’offerta, saranno firmati digitalmente dai SOLI soggetti di cui al paragrafo 16 (ovvero da tutti i componenti il Raggruppamento) C) Gli elaborati di cui al punto C - professionalità e modalità di svolgimento delle prestazioni, saranno firmati digitalmente dai soggetti di cui al paragrafo 16 (ovvero da tutti i componenti il Raggruppamento) e inoltre da tutti i soggetti facenti parte dell’organigramma, dei quali verranno presentati i curricula; in caso di impossibilità alla firma digitale da parte di alcuni dei soggetti inseriti nell’organigramma, si potrà procedere con la firma autografa del professionista con presentazione di idoneo documento di identità in corso di validità. D) Gli elaborati di cui al punto D - interazione/integrazione con la Committenza, saranno firmati digitalmente dai SOLI soggetti di cui al paragrafo 16 (ovvero da tutti i componenti il Raggruppamento) E) Gli elaborati di cui al punto E -criteri ambientali , saranno firmati digitalmente dai SOLI soggetti di cui al paragrafo 16 (ovvero da tutti i componenti il Raggruppamento). Si resta in attesa di un Vs. cortese riscontro. Si conferma. Si precisa inoltre che i Curricula devono prevedere anche l'espressa sottoscrizione della clausola inerente al consenso al trattamento dei dati personali. Cordiali saluti.

PI003965-20

In caso di RTP, il requisito di capacità tecnico professionale può essere posseduto dalla sola mandataria?Il par. 7.2.4 del Disciplinare, relativamente ai RTP, stabilisce che il requisito deve essere posseduto “nell’ipotesi di raggruppamento temporaneo orizzontale, nel complesso dal raggruppamento, sia dalla mandataria, in misura maggioritaria, sia dalle mandanti” e che “nell’ipotesi di raggruppamento temporaneo verticale, da ciascun componente in relazione alle prestazioni che intende eseguire, fermo restando che la mandataria deve possedere il requisito relativo alla prestazione principale”. Il par. 3 del Disciplinare stabilisce, inoltre, che “Ai sensi dell’articolo 48, co. 2, del Codice, la prestazione relativa ai servizi richiesti in categoria E.10 è qualificata come principale”. Al riguardo si chiarisce che, in relazione alle singole categorie di progettazione oggetto del presente appalto, ciascun concorrente debba possedere, anche solo in maniera parziale, il requisito di qualificazione di cui al par. 7.2.3, lett. A, relativamente alla/e specifica/che categoria/e di progettazione che si impegna ad eseguire (dichiarate con modello A1), fermo restando il possesso da parte del raggruppamento nel suo complesso dell’intero requisito e fermo restando che la mandataria deve possedere il requisito relativo alla prestazione principale (E.10). Ove la prestazione principale sia eseguita in concorrenza anche con altre imprese mandanti, la mandataria deve possedere il relativo requisito in misura maggioritaria in senso relativo. Cordiali saluti, IL RUP

PI003960-20

I due quesiti aventi registro di sistema n. PI003726-20 e n. PI003711-20 non sono confliggenti? Assolutamente no. Riguardano due fattispecie profondamente differenti. Nel primo caso si fa riferimento all'arco temporale cui devono riferirsi i tre servizi analoghi oggetto di valutazione qualitativa da parte della Commissione giudicatrice al fine di esprimere il giudizio in merito all'adeguatezza e professionalità dell'offerta. Nel secondo caso, invece, si fa riferimento al possesso dei requisiti minimi di partecipazione. Il riferimento alla relazione illustrativa al bando Tipo 3 dell'ANAC, approvata con delibera del Consiglio dell'Autorità n. 417 del 15 maggio 2019, attiene esclusivamente alla prima fattispecie. Cordiali saluti. IL RUP

PI003726-20

Si prega di chiarire quanto riportato nel Disciplinare di Gara, pag. 26 di 77, par. 7.2.3, in merito ai servizi espletati negli ultimi dieci anni. Si conferma quanto riportato nel Disciplinare di gara in merito al requisito di capacità tecnico professionale, che deve essere riferito ai servizi espletati negli ultimi dieci anni antecedenti la data di pubblicazione del bando. Cordiali saluti. IL RUP

PI003711-20

Per quanto concerne il criterio di valutazione "professionalità ed adeguatezza dell'offerta" si chiede di voler precisare che i tre servizi svolti non debbano essere temporalmente circoscritti agli ultimi 10 anni di vita professionale del Concorrente. In relazione a tale richiesta, si fa presente che l'ANAC, all'interno delle pagine web dedicate al Bando tipo n. 3, ha precisato quanto segue: si segnala che, in esito alla consultazione, il Bando - tipo, con riguardo al criterio della "professionalità e adeguatezza dell'offerta", ha esteso all'intera vita professionale il periodo di riferimento per i servizi significativi da indicare in sede di offerta. Si provvederà prossimamente ad adeguare, in tal senso, la Parte VI, punto 1.1, lett. a) delle Linee Guida n. 1 che attualmente limita a dieci anni il periodo da prendere in considerazione. Nelle more di tale adeguamento è da ritenersi prevalente l'indicazione di cui al Bando - tipo". Tale impostazione trova ulteriore conferma in quanto previsto dalla nota illustrativa al bando - tipo n. 3 con cui l'ANAC ha precisato che "con riferimento al parametro A (professionalità e adeguatezza dell'offerta), la Stazione Appaltante dovrà richiedere al Concorrente di descrivere i servizi relativi agli interventi ritenuti significativi della propria capacità e affini a quelli oggetto dell'affidamento", attribuendo espresso rilievo agli interventi "svolti lungo tutto l'arco della sua vita professionale" senza limitazioni temporali. Lo stesso Bando - tipo n. 3 non contiene alcuna limitazione temporale in ordine ai tre servizi ritenuti significativi dal concorrente. Alla luce di quanto chiarito dall'ANAC, si chiede di precisare che i tre servizi significativi, spendibili nell'offerta tecnica, non debbano essere circoscritti agli ultimi 10 anni, potendo riguardare l'intera vita professionale del Concorrente.Si conferma quanto previsto nel Disciplinare di gara. In nessun punto, infatti, si fa riferimento al limite temporale dei 10 anni per i tre servizi analoghi oggetto di valutazione qualitativa.

PI003537-20

Spett.le Stazione Appaltante, con riferimento alle figure minime richieste e ritenute obbligatorie ai fini della partecipazione nel paragrafo individuate nel paragrafo “REQUISITI DEL GRUPPO DI LAVORO” pag 23 di 77 del Disciplinare di gara, e nello specifico: 1. Responsabile progettazione – cat. E.10 2. Responsabile progettazione – cat. E.18 3. Responsabile progettazione – cat. S.06 4. Responsabile progettazione – cat. IA.01 5. Responsabile progettazione – cat. IA.02 6. Responsabile progettazione – cat. IA.04 7. Coordinatore della sicurezza in fase di progettazione 8. Coordinatore della sicurezza in fase di esecuzione 9. Incaricato della integrazione delle prestazioni specialistiche 10. Direttore dei Lavori 11. Geologo 12. Giovane Professionista e alle figure professionali ritenute necessarie per la redazione del progetto di fattibilità tecnico-economica, definitivo ed esecutivo, per la Direzione dei Lavori e per il CSP e CSE, individuate a pagina 66 di 77 del Disciplinare di gara, e nello specifico: 1. Responsabile progettazione – cat. E.10 2. Responsabile progettazione – cat. E.18 3. Responsabile progettazione – cat. S.06 4. Responsabile progettazione – cat. IA.01 5. Responsabile progettazione – cat. IA.02 6. Responsabile progettazione – cat. IA.04 7. Coordinatore della sicurezza in fase di progettazione 8. Coordinatore della sicurezza in fase di esecuzione 9. Incaricato della integrazione delle prestazioni specialistiche 10. Direttore dei Lavori 11. Geologo 12. Giovane Professionista 13. Esperto VIA e VAS 14. Responsabile dell’Organizzazione Sanitaria 15. Responsabile della relazione sui requisiti acustici delle opere ai sensi della L. 447/95 16. Responsabile del progetto di prevenzione incendi e della documentazione e certificazioni ai fini della S.C.I.A. ai sensi del D.P.R. 01/08/2011 n. 151 17. Responsabile della redazione dell’Attestato di Prestazione Energetica ai sensi del d.m. 26/06/2015 18. Esperto sugli aspetti energetici e ambientali 19. Archeologo 20. BIM leader (architettura, strutture, impianti) Non essendo evidentemente coincidenti, si chiede di confermare che le seguenti figure, che non corrispondono con le figure obbligatorie richieste: 1. Esperto VIA e VAS 2. Responsabile dell’Organizzazione Sanitaria 3. Responsabile della relazione sui requisiti acustici delle opere ai sensi della L. 447/95 4. Responsabile del progetto di prevenzione incendi e della documentazione e certificazioni ai fini della S.C.I.A. ai sensi del D.P.R. 01/08/2011 n. 151 5. Responsabile della redazione dell’Attestato di Prestazione Energetica ai sensi del d.m. 26/06/2015 6. Esperto sugli aspetti energetici e ambientali 7. Archeologo 8. BIM leader (architettura, strutture, impianti) possano essere indicate unicamente all’interno dell’Offerta Tecnica come meri consulenti esterni senza assumere alcun ruolo all’interno del Costituendo RTP Concorrente, non possedendo alcun requisito economico finanziario e tecnico-professionale, non avendo nessun corrispettivo conteggiato nella parcella a base di gara. In caso di risposta affermativa si chiede altresì di confermare che gli stessi non debbano presentare alcuna documentazione/dichiarazione. I due elenchi hanno natura e finalità profondamente diverse. Il par. 7.2.1 -REQUISITI DI IDONEITÀ (pag. 22-23 del Disciplinare di gara) richiede, tramite la compilazione del modello A5 da presentarsi nell’ambito della documentazione amministrativa, che sia dichiarato il possesso dei requisiti previsti, a seconda dei casi, dall'art. 24 del Codice, dal DM 263 e dal d.lgs 81/2008 in capo ai soggetti incaricati a svolgere le prestazioni per le quali sono fissati tali requisiti. Viceversa, il par. 19 - OFFERTA TECNICA dà indicazioni in merito al contenuto dell'offerta tecnica dal cui esame la Commissione giudicatrice formulerà il proprio giudizio qualitativo. In particolare, il giudizio in merito alla professionalità e modalità di svolgimento delle prestazioni sarà formulato sulla base dell'esame, anche curricolare, delle figure ritenute necessarie per lo svolgimento delle prestazioni (elenco a pag. 66 del Disciplinare). Non si tratta di elenco tassativo. Per mero tuzionismo, si ricorda che il Disciplinare di gara, con riferimento a tale elenco, prevede che "È possibile indicare uno stesso soggetto quale responsabile contemporaneamente di più prestazioni specialistiche, così come è possibile indicare, per una stessa prestazione specialistica, più soggetti responsabili. La mancata presentazione del CV per una o più delle figure professionali sopra riportate non comporta esclusione dalla procedura di gara.". Cordiali saluti.

PI003039-20

Al fine di ottenere i 2 punti previsti dal criterio B.2.2 in merito al possesso della certificazione ISO 14001, si chiede se sia possibile il possesso della certificazione in capo ad una mandante, fatto salvo il possesso della ISO 9001 da parte della mandataria.Al fine del conseguimento del punteggio attinente al possesso delle certificazioni di qualità (punti B.2.1 e B.2.2 del par. 21.1 del Disciplinare di gara), nel caso di partecipazione in forma associata, NON è richiesto il possesso di dette certificazioni da parte di tutti i componenti del raggruppamento/consorzio/gruppo ma è sufficiente che la certificazione sia posseduta dalla sola impresa qualificatasi come mandataria. Viceversa, il solo possesso della certificazione da parte di una delle mandanti e non anche della mandataria non è sufficiente per il conseguimento del relativo punteggio di qualità. Cordiali saluti, IL RUP

PI003026-20

In merito ai servizi richiesti per il criterio di valutazione A-Professionalità e adeguatezza dell'offerta si rileva che a pagina 63 del disciplinare di gara sono indicati nel numero totale di 3. Mentre alla pagina successiva si riporta che "la documentazione (...) dovrà essere riferita ai 4 servi distinti..." Si chiede di confermare che i siano n. 3 di cui almeno 1 comprendente i servizi di DL e CSE (come indicato anche nella tabella di ripartizione dei punteggi di valutazione) e di indicare se il numero totale delle tavole (n.32) e delle facciate A4 (n. 40) resta invariato o vada ripartito diversamente. SI conferma che il numero massimo dei servizi da presentare è 3 (tre). Nella frase "... dovrà essere riferita ai quattro servizi distinti … " riportata al par. 19, lett. A., pag. 63 del Disciplinare di gara il riferimento a "quattro" è da considerarsi un mero refuso. La frase deve intendersi come "... dovrà essere riferita ai tre servizi distinti … ". Sono confermati i limiti del numero massimo di tavole e facciate. Cordiali saluti. IL RUP