Accesso all'area riservata

Dettaglio Bando
To​rna Indietro ​​​​​​​​​​​

Dettaglio bando di gara

BANDO RETTIFICATO - PROCEDURA APERTA PER L’AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DEI SISTEMI PER IL MONITORAGGIO DELLA GLICEMIA E DEI DISPOSITIVI PER LA SOMMINISTRAZIONE DELL’INSULINA DESTINATE ALLE AZIENDE SANITARIE DEL TERRITORIO CAMPANO

SoReSa SPA

Maria Rosaria Falanga

€ 134.050.781,27 (Iva Esclusa)

Offerta economicamente più vantaggiosa

Forniture

Martedì, 4 Feb 2020, ore 12: 00

Martedì, 18 Feb 2020, ore 12: 00

Esiti e Pubblicazioni

Tipologia Data Pubblicazione Descrizione Allegato

Provvedimento di indizione

10/01/2020DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N.228 DEL 18 DICEMBRE 2019 "INDIZIONE PROCEDURA APERTA PER L’AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DEI SISTEMI PER IL MONITORAGGIO DELLA GLICEMIA E DEI DISPOSITIVI PER LA SOMMINISTRAZIONE DELL’INSULINA DESTINATE ALLE AZIENDE SANITARIE DEL TERRITORIO CAMPANO"

Determinazione n.228 del 2019 indizione procedura aperta diabetologia territoriale.pdf

Altro

10/01/2020DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N.3 DEL 10 GENNAIO 2019 "PROROGA TERMINI “PROCEDURA APERTA PER L’AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DEI SISTEMI PER IL MONITORAGGIO DELLA GLICEMIA E DEI DISPOSITIVI PER LA SOMMINISTRAZIONE DELL’INSULINA DESTINATE ALLE AZIENDE SANITARIE DEL TERRITORIO CAMPANO”

Determinazione n.3 del 2020 rettifica e proroga termini gara presidi per diabetici.pdf

Avvisi

Tipologia Data Pubblicazione Descrizione Allegato

AVVISO_GARA

10/01/2020Con Determina n. 3 del 10/01/2020 sono stati rettificati gli allegati al Disciplinare di gara A5 “Scheda Parametri a punteggio” e A7 “Questionario Tecnico” ed è stato prorogato il termine di presentazione delle offerte al giorno 18/02/2020 ore 12:00.

Chiarimenti

Protocollo Domanda Risposta Allegato

PI001210-20

Spett.le So.Re.Sa, Chiarimenti Lotto 1 - rif. Allegato A5 – Scheda parametri punteggi rettificata, punti 12 e 13 e Lotto 2 - rif. Allegato A5 – Scheda parametri punteggi rettificata, punti 14 e 15. Si chiede di specificare se verrà ritenuta rilevante ai fini del punteggio solo la letteratura scientifica in data non anteriore al 2008 su Pubmed e/o Embase oppure pubblicata anche su altre banche dati, come ad esempio Open AccessText, ISI System o Clinical Evidence. Ai fini dell'attribuzione del punteggio verrà presa in considerazione solo la letteratura scientifica su Pubmed e/o Embase

PI000974-20

Spettabile Amministrazione, in riferimento alla procedura di cui in oggetto, si richiedono i seguenti chiarimenti: 1) Si chiede di rendere disponibile il CIG all’interno del portale AVCPASS ai fini della generazione del PASSOE; 2) Relativamente a quanto previsto dal Vostro Disciplinate di Gara, Articolo 8 - Requisiti generali e mezzi di prova, si chiede di confermare che la comprova relativa ai requisiti richiesti debba essere trasmessa mediante AVCPASS solo in caso di richiesta esplicita da parte dell’ente e non in fase di presentazione offerta; 3) Relativamente a quanto previsto dal Vostro Disciplinare di gara, Articolo 8.3 - Requisito di capacità tecnico e professionale, si chiede di confermare che il triennio di riferimento per le prestazioni di servizi nel settore di attività oggetto dell’appalto, sia il 2016/2017/2018, ossia il triennio antecedente rispetto alla data di pubblicazione del bando di gara. 4) In riferimento a quanto previsto dal Vostro Disciplinare di gara, pag. 31 “Tutta la documentazione da produrre deve essere in lingua italiana o, se redatta in lingua straniera, deve essere corredata da traduzione giurata in lingua italiana”, al fine di agevolare la predisposizione della documentazione tecnica, si chiede di consentire che sia possibile allegare dichiarazioni di conformità CE dei prodotti predisposte dalla ditta fabbricante, cartificazioni di qualità ISO, eventuale bibliografia scientifica, depliants illustrativi in lingua inglese, trattandosi di documentazione predisposta da Istituzioni scientifiche e/o da Casa Madre, aventi sede all’estero. 5) In riferimento a quanto previsto dal Vostro Disciplinare di Gara, Articolo 17, lettera b) “La stima dei costi aziendali relativi alla salute ed alla sicurezza sui luoghi di lavoro di cui all’art. 95, comma 10, del Codice, da inserire nel campo “Costi sicurezza aziendali” della scheda caricamento lotti. Detti costi relativi alla sicurezza connessi con l’attività d’impresa dovranno risultare congrui all’entità e alle caratteristiche della fornitura, ai sensi dell’art. 97, co. 5, lettera c), del Codice e non soggetti a ribasso, come previsto dal D.lgs. 81/2008. Il valore deve essere espresso con un numero di decimali non superiore a 2 (due) ed è da intendersi in Euro, IVA esclusa. Tale costo deve essere espresso in termini di costo orario medio ponderato per la salute e sicurezza sui luoghi di lavoro” , si chiede di confermare che per costo orario medio ponderato si intenda il rapporto fra i costi complessivi della sicurezza e il numero delle ore lavorative necessarie per l’esecuzione dell’appalto; 6) In riferimento al file denominato “Articoli”, scaricabile sulla piattaforma Siaps., si fa presente che il campo “VALORE QUADRIENNALE OFFERTO (calcolato in automatico) ( 2 dec. )”, non si calcola automaticamente; 7) Relativamente alla compilazione dell’offerta economica, si chiede di rendere disponibile sulla piattaforma Siaps il file Allegato A8, in formato excel. In attesa di un cortese riscontro si porgono distinti saluti, Abbott S.r.l. Divisione Diagnostici Ufficio Gare e Contratti 1) si conferma la possibilità di acquisire i Passoe. 1) si conferma la possibilità di acquisire i Passoe. 2)Si conferma 3)Relativamente al requisito di capacità tecnico-professionale il triennio di riferimento è 2017/2018/2019; 4) si conferma 5) trattandosi di fornitura la richiesta dei costi dei costi aziendali relativi alla Salute e alla sicurezza sui luoghi di lavoro in termini di costo medio ponderato rappresenta un refuso. 6) Il valore quadriennale offerto viene calcolato automaticamente su piattaforma SIAPS 7) l'allegato A8 rappresenta solo il modello che l'operatore economico trova in piattaforma per la formulazione dell'offerta economica.

PI000953-20

Gentilissimo Ente, in riferimento alla procedura in oggetto siamo a richiedere i seguenti chiarimenti: RICHIESTA DI CHIARIMENTO 1 Lotto 8 Pag. 10 capitolato tecnico. In riferimento al requisito minimo riportato a pag. 10 del Capitolato tecnico “Calibro da 32G a 33G almeno due calibri e tutte le lunghezze disponibili per ciascun calibro”, si segnala che la richiesta di “almeno due calibri” (ossia del 32G e del 33G) si pone come criterio fortemente limitante la massima partecipazione a una procedura pubblica da parte degli operatori del settore. Dalla conoscenza del mercato, infatti, risulta che solo poche aziende possiedano contemporaneamente i requisiti minimi richiesti per la partecipazione al lotto 8 (disponibilità dell’ago 32G x 4mm e almeno due calibri 32-33G). Si segnala, peraltro, che dal punto di vista scientifico non esistono, ad oggi, evidenze cliniche che dimostrino la superiorità di un ago con G>32 rispetto all’ago 32G x 4mm che, come noto, è considerato l’ago d’elezione per il paziente diabetico (Standard di Cura del diabete mellito di SID, 2018; Documento SID “Gli aghi per penna da insulina e altri anti-iperglicemici iniettivi” versione 1.1, 2018; Documento di consenso AMD-OSDI, Maggio 2017). Considerati tali elementi, dunque, si chiede di confermare che trattasi di refuso e di eliminare la parte relativa alla necessità di avere almeno due calibri. RICHIESTA DI CHIARIMENTO 2 Lotto 10 Pag. 11 del capitolato tecnico In riferimento al requisito minimo “ Volume 0,3ml e 0,5ml – calibro 30G e 31G lunghezza 8mm” si chiede che i calibri forniti possano essere 31G e/o 30G, in considerazione del fatto che il calibro maggiormente diffuso per le capacità 0,3ml e 5ml è il 30G e che la richiesta di entrambi i calibri si pone come criterio fortemente limitante la massima partecipazione a una procedura pubblica da parte degli operatori del settore. RICHIESTA DI CHIARIMENTO 3 Lotti 7,8 e 9 Allegato A5 Scheda parametri Punteggi. Si fa notare che il punteggio qualità complessivo come descritto nella tabella dell’allegato A5 fornisce un totale di 66 punti a differenza del totale di 70 punti previsto a pag. 53 del Disciplinare di Gara. Considerato l’orientamento fortemente clinico del presente capitolato e la volontà di assicurare al paziente massimo comfort e massima praticità nell’utilizzo dei dispositivi aghi penna, si propone di attribuire i mancanti 4 punti al seguente criterio: “Codice colore di identificazione coerente per confezionamento secondario, sigillo di garanzia dell’ago e copriago interno”, già incluso in in altri recenti bandi di gara. È noto che i pazienti affetti da DM in terapia multi-iniettiva identificano uno specifico prodotto grazie proprio al colore attributo dagli operatori al prodotto stesso, in una o in tutte le sue componenti (confezione secondaria, ago, componenti dell’ago). La coerenza di tali elementi è importante per la sicurezza del paziente in quanto aghi per penna con lunghezze diverse (es. 4mm e 6mm) richiedono una tecnica di iniezione differente (con o senza plica cutanea) che, se non praticata correttamente e con il dispositivo giusto, potrebbe far aumentare il rischio di pericolose iniezioni intramuscolari. RICHIESTA DI CHIARIMENTO 4 Lotti 7, 8, 9 Allegato A5 Scheda parametri Punteggi. In riferimento al criterio 1. “Affilatura con geometria innovativa e ottimizzata della punta”, dal momento che la pubblicazione di studi su riviste internazionali trappresenta il massimo livello della letteratura redatta in modo oggettivo, trasparente e verificabile da parte di esperti del settore, si chiede cha a tali lavori venga attribuito il massimo punteggio, ossia 10 punti. RICHIESTA DI CHIARIMENTO 5 Lotti 7, 8, 9 Allegato A5 Scheda parametri Punteggi. In riferimento al criterio 8. “Studi attestanti la forza di penetrazione”, dal momento che la pubblicazione di studi su riviste internazionali trappresenta il massimo livello della letteratura redatta in modo oggettivo, trasparente e verificabile da parte di esperti del settore, si chiede cha a tali lavori venga attribuito il massimo punteggio, ossia 6 punti. RICHIESTA DI CHIARIMENTO 6 Lotti 7, 8, 9 Allegato A5 Scheda parametri Punteggi. In riferimento al criterio 2. “Presenza di un doppio sistema di sicurezza paziente operatore/caregiver" si chiede conferma che ci si riferisca alla presenza del “copriago interno” e del “cilindro di verifica” che permettono di salvaguardare la sicurezza del paziente (o del caregiver) consentendo la protezione dal rischio di puntura accidentale e l’immediata verifica del corretto funzionamento della penna. RICHIESTA DI CHIARIMENTO 7 Lotti 7, 8, 9 Allegato A5 Scheda parametri Punteggi. In riferimento al requisito tecnico 5. “Presenza di copriago interno non trasparente, bianco o colorato”, si richiede che il colore del copriago interno sia “non trasparente, non bianco e di colore pieno e acceso” poichè un copriago interno bianco o di un colore poco acceso potrebbero rendere difficile da parte del paziente – soprattutto se ipovedente – l’identificazione e la successiva rimozione dello stesso, fondamentale affinchè l’iniezione di insulina possa essere effettivamente compiuta. RICHIESTA DI CHIARIMENTO 8 Lotti 7, 8, 9 e 10 Pag. 50 del disciplinare di gara In riferimento ai quantitativi della campionatura richiesta, si chiede conferma della possibilità di fornire, al fine della valutazione del prodotto, un solo tipo di confezionamento offerto dall’azienda laddove il prodotto contenuto fosse lo stesso. RICHIESTA DI CHIARIMENTO 9 Lotti 7, 8, 9 e 10 Pag. 11 del disciplinare di gara Si chiede di chiarire la differenza tra la durata dell’Accordo Quadro dei lotti relativi ad aghi per penna da insulina e siringhe (12 mesi) e la durata del contratto di servizio con l’amministrazione contraente (48 mesi). RICHIESTA DI CHIARIMENTO 10 Lotti 7, 8, 9 e 10 Si chiede di chiarire le modalità secondo cui la Regione Campania prevede di distribuire ai pazienti i presidi oggetto del presente bando di gara (se presso le aziende ospedaliere o presso le farmacie territoriali). RICHIESTA DI CHIARIMENTO 11 Lotti 7, 8, 9 e 10 Si chiede di chiarire quanti e quali saranno i luoghi presso cui si prevede che le aziende aggiudicatarie dovranno far pervenire i dispositivi ordinati dall’ente. RICHIESTA DI CHIARIMENTO 12 Lotto 10 Allegato A5 Scheda parametri Punteggi. In riferimento al criterio 4 “Affilatura con geometria innovativa e ottimizzata della punta comprovata da studi/documentazione” si fa notare che tale caratteristica non è disponibile su alcun dispositivo siringa ad oggi presente sul mercato italiano. Si suggerisce, pertanto, di sostituire tale caratteristica - pensata per favorire il comfort del paziente durante l’iniezione – con un’altra caratteristica che risponde alla stessa esigenza, ovvero la “disponibilità di lunghezze di ago anche inferiore a 8mm”. Tale caratteristica si rifà al principio secondo cui l’iniezione di insulina deve essere effettuata nel tessuto sottocutaneo e non nel tessuto muscolare, preferendo il dispositivo per l’iniezione con l’ago più corto come richiesto dagli Standard di Cura del Diabete Mellito 2018 (pag. 118) “Nel caso di iniezione praticata con siringa, al fine di minimizzare iniezioni intramuscolari inavvertite, che possono provocare fenomeni di variabilità glicemica, va scelto il dispositivo con l’ago più corto disponibile”. 1) Si confermare che trattasi di refuso. E' sufficiente almeno un calibro nell'intervallo. 2) Si precisa che per le siringhe "Volume 0,3ml e 0,5ml – calibro 30G e 31G lunghezza 8mm” deve intendersi la possibilità di offrire uno solo dei due calibri o anche entrambi. 3) Vedasi allegato A5 rettificato con determina del Direttore Generale n. 3/2020 4) Si confermano i punteggi indicati nell'Allegato A5 opportunamente rettificato. 5) Si confermano i punteggi indicati nell'Allegato A5 opportunamente rettificato. 6) Si conferma il requisito della presenza di un doppio sistema di sicurezza paziente operatore/caregiver e che, nel caso di specie, la presenza del “copriago interno” e del “cilindro di verifica" possa essere considerato ai fini dell'attribuzione del punteggio quale "doppio sistema di sicurezza paziente operatore/caregiver" 7)si confermano i punteggi indicati nell'Allegato A5 opportunamente rettificato. 8) Si conferma, fermo restando il rispetto di quanto indicato al paragrafo 16.1 del Disciplinare di gara. 9) Si precisa che per durata dell'accordo quadro di 12 mesi si intende il periodo entro il quale le ASL/AO possono aderire all'Accordo Quadro stipulando il rispettivo Contratto di fornitura con gli operatori economici aggiudicatari. Il contratto di fornitura avrà una durata di 48 mesi. 10) Si ribadisce quanto previsto all'art. 7 del Capitolato: le consegne dei prodotti dovranno essere effettuate "nei locali indicati negli ordinativi di Fornitura da ciascuna Amministrazione Contraente" 11) Si ribadisce quanto previsto all'art. 7 del Capitolato: le consegne dei prodotti dovranno essere effettuate "nei locali indicati negli ordinativi di Fornitura da ciascuna Amministrazione Contraente" 12) Si confermano i punteggi indicati nell'Allegato A5 opportunamente rettificato.

PI000951-20

Spett.le So.Re.Sa., in merito alla procedura in oggetto, vorremmo porre il seguente quesito: 1) Si chiede gentile conferma che l'importo dell'imposta di bollo da versare tramite F23 sia pari a € 16,00, anche in caso di partecipazione a più lotti. In attesa di un vostro gentile riscontro, l'occasione è gradita per porgere cordiali saluti. Ascensia Diabetes Care Italy Srl Ufficio Gare/OfferteL'imposta da bollo deve essere versata per ogni lotto al quale si partecipa.

PI000864-20

Spett.le So.Re.Sa., in merito alla procedura in oggetto,vorremmo porre i seguenti quesiti: 1) Si chiede gentile conferma che sia prevista una sola cauzione definitiva in relazione al solo Accordo Quadro; 2) Si chiede gentile conferma che l'importo della cauzione definitiva sarà pari al 10% dell'importo aggiudicato. In attesa di un vostro gentile riscontro, porgiamo cordiali saluti, Ascensia Diabetes Care Italy Srl Ufficio Gare/Offerte1) si conferma; 2) si precisa che la cauzione definitiva sarà calcolata, per ogni Fornitore dell’Accordo Quadro, secondo la formula di seguito definita: 10% *(Fabbisogno quadriennale per lotto x Prezzo unitario offerto/Numero Aggiudicatari dell’Accordo Quadro).

PI000761-20

Gentile R.U.P., relativamente al lotto 10, si richiede se i dispositivi debbano essere provvisti di sistemi di sicurezza contro le punture accidentali. Cordiali saluti.Possono essere offerti dispositivi provvisti di sistemi di sicurezza contro le punture accidentali.

PI000599-20

Spett.le Ente, in riferimento alla CAMPIONATURA si richiede di voler cortesemente specificare le misure da campionare per il Lotto n. 6. CORDIALI SALUTI. Si conferma quanto riportato nel paragrafo 16.1 del Disciplinare di gara (2 confezioni di lancette). Si precisa in ogni caso che la misura del campione presentato dovrà essere la medesima del prodotto offerto in gara.

PI000558-20

Spett.Le Ente, chiediamo se gli allegati A6 e A7 facenti parte della documentazione tecnica debbano essere prodotti in excel o pdf, nel caso del documento excel si deve allegare comunque il documento del sottoscrittore. Si chiede inoltre se è possibile allegare solo la pagina del lotto di partecipazione ed eliminare gli altri fogli. Cordiali salutiGli allegati A6 e A7 possono essere prodotti sia in Excel sia in Pdf. In ogni caso è sufficiente la firma digitale del sottoscrittore. E' possibile inoltre presentare solo la pagina del lotto per il quale si concorre.

PI000547-20

Lotto 3 non sono indicate le quantità degli strumenti per la lettura dei Chetoni e se gli stessi sono a pagamento o debbano essere ceduti gratuitamente o in comodato d'uso gratuitoSi ribadisce quanto già riportato all'art.2 del Capitolato Tecnico: "Il Fornitore si impegna per tutta la durata della fornitura a fornire gratuitamente senza alcun aggravio di spesa sul prezzo proposto per l’acquisto delle strisce, secondo richiesta, un numero di strumenti idoneo alla lettura delle strisce reattive". Per il lotto n.3 sono stati stimati un numero di apparecchi pari a 12.852.

PI000546-20

disciplinare di gara articolo 21. Indicate che per i lotti 1 e 2 per ogni singolo lotto, l'aggiudicazione andrà ai primi 10 operatori. Successivamente, indicate che per i ltti 1,2,3,,7,8 e 9 in caso di esigenze cliniche non assolvibili con la scelta del prodotto primo classificato, potranno scegliere tra i diversi operatori che hanno stipulato l'accordo quadro multifornitore. quindi si evince che in realtà l'assegnazione della gara andrebbe al primo aggiudicatario classificato. Ci serve capire, soprattutto per i lotti 1 e 2 se i 10 aggiudicatari avranno le stesse possibilità o verrà privilegiato il primo in classificasi precisa che per i lotti 1,2,3,7,8 e 9 trattasi di Accordo quadro multifornitore. In ogni caso al paragrafo 21 del Disciplinare di gara sono definite le modalità attraverso le quali le singole amministrazioni contraenti dovranno scegliere tra gli operatori economici aggiudicatari dell'accordo quadro presenti in graduatoria.

PI000543-20

Durata Del Contratto di fornitura. Al punto 4 del disciplinare di gara, non è chiaro se il contratto di fornitura è per 12 mesi o per 48 mesi. Potreste dare chiarimenti in merito?Si precisa che per durata dell'accordo quadro di 12 mesi si intende il periodo entro il quale le ASL/AO possono aderire all'Accordo Quadro stipulando il relativo contratto con il fornitore aggiudicatario dell'AQ. La durata del contratto di fornitura è di 48 mesi.

PI000490-20

Spett.le Azienda, In riferimento al punto 8.3 "Requisito di capacità tecnica e professionale", si chiede di voler confermare che verrà accettata quale mezzo per la comprova, una dichiarazione rilasciata ai sensi del DPR 445/00 dal presidente del Collegio Sindacale, nella quale verrà attestata la suddetta capacità. Cordiali saluti.Non è possibile comprovare il "Requisito di capacità tecnica e professionale" al punto 8.3 del Disciplinare tramite dichiarazione rilasciata dal Collegio Sindacale. L'operatore può comprovare il requisito secondo quanto previsto allo stesso paragrafo 8.3 del Disciplinare.

PI000430-20

Spett.le So.Re.Sa., in merito alla procedura in oggetto, si segnala che, alla data odierna, i codici CIG risultano essere validi ma non attualmente disponibili per il pagamento. Cordiali saluti, Ascensia Diabetes Care Italy SrlI codici Cig sono attualmente disponibili per il pagamento.

PI000195-20

Relativamente al REQUISITO DI CAPACITÀ ECONOMICA E FINANZIARIA, cosa si intende per Fatturato specifico minimo nel settore di attività oggetto dell’appalto, realizzato nell’arco degli ultimi tre esercizi finanziari? La somma dei tre ultimi bilanci approvati. Esempio: 2016 euro 100 2017 euro 200 2018 euro 300 La somma di euro 600 è da indicare come Fatturato specifico richiesto? Si precisa che per fatturato specifico si intende la parte del fatturato complessivo, degli ultimi tre bilanci approvati, derivante specificatamente dall'esecuzione di forniture nel settore oggetto dell'appalto (ossia vendita di sistemi per il monitoraggio della glicemia e dispositivi per la somministrazione di insulina)

PI030685-19

Spett.le So.Re.Sa., in merito all’“Allegato A5 – Scheda Parametri Punteggi” della procedura in oggetto, vorremmo porre i seguenti quesiti: - Lotto 1: Per il punto 12 si chiede cortesemente di specificare se il punteggio attribuito sia 6 punti o 5 punti; - Lotto 1: Per il punto 13 si chiede cortesemente di specificare se il punteggio attribuito sia 6 punti o 5 punti; - Lotto 2: Si segnala un possibile errore al punto 9: si chiede gentile conferma che il valore corretto sia 0,6 microlitri e non 6 microlitri. Sempre per questo criterio si chiede cortesemente di specificare se siano assegnati 3 punti o 1 punto; - Lotto 2: Per il punto 14 si chiede cortesemente di specificare se il punteggio attribuito sia 6 punti o 5 punti; - Lotto 2: Per il punto 15 si chiede cortesemente di specificare se il punteggio attribuito sia 6 punti o 5 punti. In attesa di un vostro gentile riscontro, l’occasione è gradita per porgere cordiali saluti, Ascensia Diabetes Care Italy Srl Ufficio Gare/OfferteSi conferma che trattasi di errori materiali. Si invitano gli operatori economici a consultare l'Allegato A5 rettificato con Determinazione n 3 del 10/01/2020

PI030594-19

Salve, con la presente si chiedono i seguenti chiarimenti: 1) Con riferimento al requisito di capacità tecnica e professionale di cui all’art. 8.3 Del Disciplinare di gara, è corretto indicare le prestazioni nel settore di attività oggetto dell’appalto realizzate nel triennio 2016-2017-2018? 2) Si conferma che i documenti a comprova dei requisiti devono essere trasmessi mediante AVCPASS su richiesta della Stazione Appaltante in una fase successiva alla presentazione delle offerte? 3) Si conferma la possibilità di presentare in lingua inglese i seguenti documenti: Certificazioni CE, Dichiarazioni di conformità, Dichiarazioni Latex free? 4) All’art. 17 lettera b) del Disciplinare di gara “Offerta economica -Contenuto” viene richiesto di indicare la stima dei costi di sicurezza aziendali in termini di costo orario medio ponderato. Trattandosi di una gara avente ad oggetto una FORNITURA si conferma che la richiesta in termini di costo orario medio ponderato è un refuso? 5) In caso di partecipazione in Costituendo R.T.I. , è possibile presentare un solo Allegato A4 in cui dichiarare le Certificazioni possedute dai membri del RTI, ai fini del calcolo della cauzione provvisoria? 1) Limitatamente alla capacità tecnico professionale, il triennio di riferimento è da intendersi 2017-2018-2019. Si precisa che per la capacità economico finanziaria, il triennio di riferimento è 2016-2017-2018.; 2) Il possesso dei requisiti può essere solamente dichiarato in fase di presentazione dell'offerta e comprovato successivamente su richiesta della Stazione appaltante. 3) Si conferma. 4)Si conferma che trattasi di refuso l'indicazione del costo orario medio ponderato 5) E' possibile. Si precisa che ai fini dell'abbattimento le certificazioni devono essere possedute e presentate da tutti le società del costituendo RTI.