Accesso all'area riservata

Dettaglio Bando
To​rna Indietro ​​​​​​​​​​​

Dettaglio bando di gara

ISTITUZIONE DI UN SISTEMA DINAMICO DI ACQUISIZIONE PER LA FORNITURA DI FARMACI ED EMODERIVATI PER LE AA.SS.LL./AA.OO./AA.OO.UU./IRCSS DELLA REGIONE CAMPANIA- XVII appalto specifico

Francesco Chianese

€ 191.201.561,77 (Iva Esclusa)

Prezzo più basso

Forniture

Martedì, 25 Giu 2019, ore 23: 59

Venerdì, 5 Lug 2019, ore 12: 00

Esiti e Pubblicazioni

Tipologia Data Pubblicazione Descrizione Allegato

Altro

24/07/2019Determina di aggiudicazione XVII Appalto specifico Farmaci 142/2019

Determina n.142 del 24 luglio 2019.pdf

Avvisi

Tipologia Data Pubblicazione Descrizione Allegato

AVVISO_GARA

27/06/2019Si comunica che per mero errore materiale la lettera di invito del XVII appalto specifico a pagina 21 paragrafo 11 richiede ai fini della presentazione dell'offerta economica la compilazione obbligatoria del campo "Percentuale di sconto su Prezzo al pubblico / ex factory". Pertanto tale percentuale potrà non esser indicata in fase di offerta.

Chiarimenti

Protocollo Domanda Risposta Allegato

PI011492-19

Egregio Dott. , con lettera di invito SRA-0010348-2019 del 18 giugno u.s. la nostra società è stata invitata a presentare offerta con riferimento al XVII° appalto specifico, indetto con Determinazione del Direttore Generale n. 115 del 17 giugno 2019, nell’ambito del Sistema dinamico di acquisizione per la fornitura di farmaci ed emoderivati per le Aziende Sanitarie della Regione Campania. Nell’allegato sub.1 della Determinazione sopra citata viene richiesta la fornitura del prodotto “Immunoglobulina umana antiepatite B (IGANTIBE) continuità terapeutica” (Lotto 42). Come a Lei certamente noto, la Nostra Società, in virtù della Determinazione del Direttore Generale n. 32 del 22 febbraio 2017 risulta essere, nell’ambito del I° appalto specifico, aggiudicataria per la fornitura dei lotti 775 e 776 (Immunoglobulina umana antiepatite IM per i dosaggi 500/600 UI e 1.000 UI). Ciò detto, non si comprende le ragioni per le quali SORESA, in corso di vigenza dell’aggiudicazione sopra richiamata, abbia ritenuto di includere nel XVII° appalto specifico, il lotto 42. inoltre le indicazioni terapeutiche della specialità medicinale indicata nel lotto sopracitato sono le medesime del Nostro Prodotto. Per quanto sopra esposto siamo pertanto a richiedere una rettifica della Determinazione n. 115 del 17 giugno 2019, che preveda l’esclusione del lotto 42 dall'appalto specifico in questione, in quanto l’eventuale aggiudicazione dello stesso comporterebbe una grave lesione dei diritti della Nostra Società quale aggiudicataria per la fornitura di tale specialità farmaceutica. Rimani in attesa di un Suo gentile riscontro . Distinti salutiIl lotto inserito nel XVII appalto specifico è stato previsto per assicurare la continuità terapeutica delle Immunoglobuline Anti Epatite B per i quali non sono già attivi contratti stipulati in seguito ad appalti specifici. Il quantitativo espresso per il lotto in questione è da considerarsi aggiuntivo rispetto a quelli precedentemente considerati per le altre Immunoglobuline Anti Epatite B.

PI011476-19

Spettabile Ente, facendo riferimento al Lotto 51 Sufentanil Citrato, vi informiamo che fa riferimento al farmaco ZALVISO, prodotto esclusivo, di cui abbiamo proceduto a negoziare l’importo con AIFA raggiungendo un accordo per l’importo a singola compressa pari a Euro 1,675 , prezzo che non ci consente una riduzione. Vi chiediamo quindi come poter inserire il prezzo di Euro 1,675 per permetterci di partecipare al presente 17° Appalto Specifico. Si conferma quanto previsto dagli atti di gara.

PI011449-19

In merito alla risposta Risposta PI011137-19 punto 2) chiediamo se si possa pagare un unico F23 e poi caricare la stessa ricevuta tante volte quanti sono i lotti per cui si partecipa.E' possibile caricare la stessa ricevuta per i lotti a cui si partecipa, l'importo della ricevuta deve corrispondere al numero dei lotti per i quali si partecipa.

PI011397-19

Buongiorno, L’Azienda scrivente aggiudicataria del farmaco Atosiban Ibisqus fl ev 6.75 mg, lotto n. 510 del I appalto specifico del 2017 (pari all’attuale lotto n.30 nel XVII appalto in corso) chiede la motivazione della rimessa in gara del farmaco con un prezzo b.a. anche diverso dall’attuale in piattaforma acquisti. Si ringrazia anticipatamente. Cordiali saluti I.B.I. spa Il farmaco Atosiban fl ev 6.75 mg è stato nuovamente inserito nel presente confronto concorrenziale in virtù di quanto riportato nel capitolato speciale d'appalto del primo confronto concorrenziale dello SDA farmaci che recita al secondo paragrafo: "Soresa si riserva la facoltà di risolvere/rescindere anticipatamente il contratto, prima della data di scadenza: b) in caso di registrazione e/o sopraggiunta disponibilità di ulteriori prodotti per il medesimo principio attivo per i quali già non sussista unicità, ed a giudizio di Soresa sia opportuno interpellare nuovamente il relativo mercato, venendosi a determinare una nuova od aumentata concorrenzialità".

PI011387-19

Buongiorno, in merito ai "costi sicurezza aziendali" quale campo obbligatorio dell'offerta, non è presente un campo dove inserire il valore ma un campo dove allegare un allegato. come va compilato il campo? Grazie Cordiali salutiIl campo va compilato con un allegato.

PI011371-19

Buongiorno, per l'emissione della garanzia provvisoria secondo il D.M. 31 del 19/01/2018 chiediamo che ci venga, gentilmente rilasciata la PEC da inserire all'interno di essa. Cordiali Saluti Si potrà fare riferimento alla PEC: ufficiogare@pec.soresa.it.

PI011368-19

Buongiorno con la presente siamo a richiedere il seguente chiarimento in merito all'allegato 3 "Dichiarazione in ordine ai requisiti speciali" alla lettera a) lette 1. che l'impresa è iscritta per i concorrenti cittadini italiani o di altro Stato membro residenti in Italia Voi indicate nella prima casella (da compilare solo in caso di impresa ausiliaria) Vorremmo chiedere se è un refuso o è veramente solo per l'impresa ausiliari. Inoltre dove dobbiamo inserire i ns. dati relativi ai requsiti di idoneità professionale?Non si comprende bene la domanda. In ogni caso se trattasi di dichiarazioni relative a "requisiti speciali" si conferma che alcuna dichiarazione o documentazione deve essere resa, in quanto i requisiti speciali sono stati dichiarati dagli operatori economici in sede di ammissione alla SDA.

PI011363-19

Egregio dottore, In riferimento all’espletamento del XVII APPALTO SPECIFICO AI SENSI DELL’ART. 55 DEL D.LGS. 50/2016 (FARMACI E/O EMODERIVATI) e specificatamente in riferimento al lotto n. 16 – ALBUMINA UMANA SOLUZIONE, la scrivente Società intende porre l’attenzione di codesta Spettabile Amministrazione su quanto disposto dall’articolo 1 del Capitolato Speciale di Appalto, ovverossia l’obbligo di fornitura della medesima Specialità farmaceutica per tutta la durata del contratto, specialmente in relazione alla particolare natura del farmaco richiesto. Si ricorda che il prodotto richiesto, soluzione di albumina umana, è un farmaco biologico derivato dal plasma umano e, pertanto, presenta alcune caratteristiche che lo differenziano dal farmaco di sintesi che brevemente vengono di seguito elencate: • La materia prima non è di origine sintetica, bensì di origine biologica, ovverossia è plasma umano raccolto da donatori qualificati e fidelizzati; pertanto la disponibilità di tale “materia prima biologica” è limitata, fluttuante, talvolta carente, in quanto soggetta a numerose variabili. D’altro canto la richiesta di derivati dal plasma umano è in costante crescita a livello globale e ciò può creare temporanee carenze di tali prodotti sui mercati locali, come è stato sperimentato più volte anche in Italia. • Diversamente da ciò che accade per il farmaco di sintesi, la capacità produttiva degli impianti di frazionamento del plasma è di difficile espansione. È espandibile solo seguito di interventi che richiedono una pianificazione a lungo termine per la loro realizzazione e la loro successiva validazione ad opera delle Autorità Regolatorie nazionali ed internazionali (AIFA, EMA e FDA). • I farmaci derivati dal plasma umano, anche in questo caso diversamente da quanto accade per i farmaci di sintesi, sono inoltre soggetti al Controllo di Stato, da effettuarsi su ogni singolo lotto prima della immissione in commercio, ad opera dell’Istituto Superiore di Sanità o di Ente qualificato equivalente facente parte della Rete Europea dei Laboratori di Controllo dei Farmaci (OMCL Network) coordinato dall’European Directorate for the Quality of Medicine and Health Care (EDQM). Tale ulteriore controllo, essendo effettuato da un Ente terzo rispetto all’azienda, ha dei tempi che non possono essere governati dall’azienda stessa e che quindi talvolta possono ripercuotersi negativamente sulle tempistiche di disponibilità dei prodotti stessi. Oltre alle criticità peculiari dell’emoderivato, vanno aggiunte considerazioni riguardo alla trasformazione dei processi di acquisto da parte delle Aziende Sanitarie pubbliche: la centralizzazione degli acquisti tramite Centrali di Acquisto, delle quali So.Re.Sa. è esempio pregevole, nonché l’allungamento della durata delle gare – in questo caso trattasi di 4 anni – comporta che vengano messi a gara elevati quantitativi di prodotto per tempi molto lunghi, costringendo le Aziende farmaceutiche, soprattutto quelle che producono Emoderivati, a bloccare ingenti volumi per lungo tempo. Quando ci si riferisce a prodotti quali gli emoderivati, affetti dalle criticità soprariportate, tutto ciò può comportare che si possano verificare delle temporanee carenze di prodotto. Proprio per fare fronte a queste criticità, la nostra Azienda ha differenziato il suo portafoglio prodotti a base di soluzioni di albumina umana in differenti Specialità, che, quindi, hanno differenti nomi commerciali e derivano da tre differenti impianti di frazionamento, operanti secondo i medesimi elevati standard qualitativi. La differenziazione dei siti produttivi permette di minimizzare i rischi di indisponibilità di albumina umana e quindi assicurare alle Strutture Sanitarie italiane la continuità della fornitura di questo farmaco salvavita. Nell’articolo 1 del Capitolato Speciale di Appalto è prevista la possibilità da parte dell’Amministrazione contraente di autorizzare preventivamente una eventuale sostituzione della Specialità oggetto di fornitura: “…Non sarà pertanto ammessa la sostituzione di prodotti con altri ritenuti dal Fornitore equivalenti con nome commerciale e/o codice prodotto differenti, senza preventiva autorizzazione dell’amministrazione contraente.” Per le caratteristiche peculiari delle soluzioni a base di albumina sopra riportate, si chiede di confermare preventivamente la possibilità, già in fase di offerta, di poter sostituire nel corso della fornitura il prodotto con altri prodotti aventi differenti AIC, ma del medesimo produttore e aventi medesime caratteristiche qualitative e tecniche. Nello specifico, si chiede di poter includere sulla Vostra piattaforma gare SORESA di cui al link www.soresa.it già in fase di presentazione dell’offerta ed anche nella Vs. piattaforma ordini SORESA denominata “Portale Enti del SIAC”, più di un prodotto (differenti brands) con diversa AIC. Tale possibilità è già attualmente contemplata da alcune Stazioni Appaltanti Regionali; A mero titolo di esempio, ricordiamo: • ESTAR TOSCANA (il capitolato prevede possibilità di offrire più di un AIC per singolo lotto) • S.C.R. PIEMONTE (il capitolato prevede possibilità di offrire più di un AIC per singolo lotto) • INNOVAPUGLIA (accettata la possibilità di offrire più di un AIC per singolo lotto a seguito di chiarimento) • INTERCENT ER - EMILIA ROMAGNA (il cambio di brand è accettato da struttura ordinante) • REGIONE SICILIA (Il cambio di brand è accettato da struttura ordinante) • REGIONE SARDEGNA (Il cambio di brand è accettato da struttura ordinante) Invece, nell’allegato può trovare l’elenco delle varie stazioni appaltanti sanitarie regionali che, per la categoria degli emoderivati, hanno tolto le penali nei rispettivi capitolati di gara, in particolare laddove non è stato possibile includere già in fase di presentazione dell’offerta, più di un prodotto (differenti brands) con diversa AIC. Dati gli elevati volumi di fornitura e la lunga durata (4 anni) della gara in oggetto, la possibilità di fornire più brand, sempre dello stesso produttore, permetterà di garantire la continuità della fornitura per tutta la durata del contratto. In subordine, chiediamo che al lotto 16 non siano applicate le penali in caso di mancata fornitura a causa di temporanea indisponibilità di prodotto. Confidando nell’accoglimento della nostra richiesta, porgiamo cordiali saluti. Elenco strutture appaltanti sanitarie – allegato alla richiesta di chiarimenti Di seguito l’elenco delle deliberazioni di alcune Stazioni appaltanti per la classe degli emoderivati. Nei rispettivi capitolati di gara, in particolare laddove non è stato possibile includere già in fase di presentazione dell’offerta più di un prodotto (differenti brands) con diversa AIC, si è proceduto a escludere tali prodotti dal pagamento delle penali per mancata fornitura a causa di temporanea indisponibilità del prodotto. S.U.A. CALABRIA: Gli emoderivati dovranno rispondere alle normative vigenti. Qualora gli organismi competenti (AIFA, Ministero della Salute, ecc.) dovessero evidenziare difficoltà di produzione o commercializzazione di uno o più prodotti oggetto della fornitura della presente procedura di gara NON verranno applicate le penali previste dall’art. 20 della Convenzione. ESTAR TOSCANA: In caso di mancato rispetto dei termini di consegna, anche in assenza di comunicazioni scritte da parte del Fornitore, ESTAR si riserva di procedere direttamente all’acquisto del prodotto al secondo in graduatoria o altro fornitore sul libero mercato addebitando al Fornitore l’eventuale maggiore onere economico, oltre alle penali previste. Le suddette disposizioni non si applicano in caso di temporanea indisponibilità di emoderivati ALISA LIGURIA: Non sono applicabili penalità per indisponibilità temporanea documentata degli emoderivati AZIENDA SANITARIA DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO: Le disposizioni relative a penali per indisponibilità del farmaco non si applicano in caso di temporanea indisponibilità di emoderivati AZIENDA OSPEDALIERA DI PERUGIA: Si ritengono accettabili le richieste del Fornitore per la peculiarità dell'oggetto della fornitura (emoderivati). REGIONE SARDEGNA: In riferimento ai lotti citati, si precisa che per quanto riguarda le risposte ai chiarimenti si conferma quanto indicato nella presente documentazione di gara. Le penali riportate nello Schema di convenzione, Schema di carattere generale, non sono applicabili nel caso di specie, trattandosi di medicinali emoderivati ed essendo nota la possibile carenza di plasma. Ed infine si chiarisce che quanto riportato nel Capitolato tecnico sulla “validità residua non inferiore ai 2/3 della validità totale” è una regola di carattere generale che si conferma ad eccezione di casi/eventi particolari. La valutazione finale sulla conformità della validità dei medicinali inviati resta a carico dei Direttori delle Strutture ordinanti. ARCS AZIENDA REGIONALE DI COORDINAMENTO PER LA SALUTE (EX EGAS): Buongiorno, in relazione alla T.D. (MEPA) n°960505 del 21/06/2019, si conferma l’accettazione delle Vostre condizioni di fornitura come sotto indicato: - Esclusione di qualunque penale contrattuale ( visto le caratteristiche del prodotto oggetto della fornitura); - Esclusione di vincoli di consegna con validità residua uguale o superiore ai 2/3 della validità totale del prodotto; AZIENDA ZERO – C.R.A.V. REGIONE VENETO: si conferma la disponibilità della Stazione Appaltante ad accettare le vostre condizioni per la procedura in oggetto, ovvero: - esclusione di qualunque penale contrattuale (visto le caratteristiche e peculiarità degli emoderivati); - esclusione di vincoli di consegna prodotti con validità residua uguale o superiore ai 2/3 della validità totale scadenza del prodotto emoderivato; AUSL UMBRIA 2: Le suddette disposizioni non si applicano in caso di temporanea, documentata, indisponibilità di emoderivati. Nella scheda offerta andranno inseriti i dati relativi ad un solo prodotto. Tutti i dati relativi agli ulteriori prodotti offerti, AIC compreso, aventi le medesime caratteristiche e lo stesso prezzo, andranno comunicati con un allegato in formato PDF, firmato digitalmente, ed inserito all'interno della busta amministrativa, mediante il comando "Aggiungi Allegato" .

PI011291-19

Buongiorno, i CIG risultano ancora non disponibili per il pagamento, potreste verificare se sono stati perfezionati? GrazieE' possibile effettuare il pagamento.

PI011289-19

In riferimento alla vostra risposta PI011286-19 indicativamente quando avverrà la stipula del contratto? Grazie per la cortese colleborazioneNon è prevedibile la data della stipula del contratto in considerazione del successivo periodo di stand still a seguito dell'aggiudicazione prescritto per legge, e dei tempi occorrenti per le successive verifiche. La data stimata per l'aggiudicazione è prevista per il mese di Luglio 2019.

PI011288-19

Buongiorno, potreste cortesemente indicare il Vs cod. ufficio ai fini del pagamento del modello F23? Grazie L’operatore economico potrà procedere ai sensi del D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 642, rubricato “Disciplina sull’imposta di bollo” e ss.mm.ii., utilizzando il modello F23 dell’Agenzia delle Entrate inserendo i seguenti dati: - estremi del pagamento: CIG del lotto. - dati identificativi del concorrente (campo 4): denominazione o ragione sociale, sede sociale, prov., codice fiscale; - dati identificativi della stazione appaltante (campo 5): SO.RE.SA. S.p.A., Centro Direzionale Isola F9, 80143 Napoli, C.F. 04786681215; - codice ufficio o ente (campo 6): REE; - Codice tributo: 456T – Descrizione: Imposta di Bollo; In caso di partecipazione in forma associata, l’obbligo dell’assolvimento dell’imposta di bollo deve essere ottemperato una sola volta ed è dovuto: - in caso di RTI e consorzi ordinari costituiti/costituendi: solo dalla mandataria capogruppo; - nel caso di consorzi stabili di cui all’art. 45, comma 2, lett. b) e c), del Codice: dal consorzio medesimo; - nel caso di Aggregazioni di rete: dall’organo comune/mandataria.

PI011247-19

Buongiorno, la società scrivente chiede il seguente chiarimento: i lotti nostri interesse hanno durata 24 mesi dalla data di aggiudicazione: da quando parte il contratto di fornitura? In attesa di un vostro riscontro ai quesiti formulati, porge Distinti salutiL'inizio della fornitura avverrà a seguito della stipula del contratto.

PI011231-19

Buongiorno, in riferimento al XVII Appalto specifico siamo a chiedere i seguenti chiarimenti: 1) Per il Lotto 49 – Cladribina sono in commercio tre diversi confezionamenti (confezione da 1, 4 e 6 compresse), si chiede se è possibile offrire tutti e tre i confezionamenti indicando i dati richiesti per l’offerta economica, su un foglio di carta intestata (fermo restando la compilazione della tabella nella scheda “Caricamento lotti” con 1 solo confezionamento). Se si’, in quale campo della “Busta economica” puo’ essere allegata l’offerta per tutte le confezioni commercializzate? 2) La cartella compressa denominata “Documentazione amministrativa_Nome ditta” deve essere firmata digitalmente ? Grazie 1) Nella scheda offerta andranno inseriti i dati relativi ad un solo confezionamento . Tutti i dati relativi agli ulteriori confezionamenti offerti, AIC compreso andranno comunicati con un allegato PDF firmato digitalmente ed inserito all'interno della busta amministrativa, mediante il comando "aggiungi Allegato"; 2) Non necessariamente.

PI011193-19

Buonasera, nel DGUE nella parte I è riportato in corrispondenza del cig: [Lotto unico – XXXXXXX] Dobbiamo riportare i CIG per i quali si presenta offerta o lasciare il campo così come da voi compilato? Nella parte IV sez. a al punto 3 è riportato: 3) Possesso dei requisiti di idoneità di cui alle lettere B, C e D del par. 8.1 del Disciplinare di gara [ ] Sì [ ] No Si tratta di un refuso? al punto 8 della lettera di invito si parla della cauzione provvisoria. Possiamo barrare questa sezione? Grazie 1) Riportare i CIG per i quali si presenta offerta; 2) Trattasi di mero refuso.

PI011103-19

Buongiorno, la scrivente pone il seguente chiarimento: Lo scorso anno abbiamo partecipato alla seguente gara avente per oggetto “ SISTEMA DINAMICO DI ACQUISIZIONE PER LA FORNITURA DI FARMACI E/O EMODERIVATI PER LE AA.SS. DELLA REGIONE CAMPANIA - XI APPALTO SPECIFICO AI SENSI DELL'ART. 55 DEL D.LGS 50/2016” di cui siamo risultati aggiudicatari a settembre 2018 e la validità della procedura scadrà a settembre 2020. Pertanto si confermano i prezzi già quotati segnalandovi che abbiamo attivato cauzioni per un importo totale di euro 1.064.394,90. In attesa di un Vostro riscontro, Vi porgiamo distinti saluti. RECORDATI RARE DISEASES ITALY SRLIl contratto derivante dall'aggiudicazione del diciassettesimo appalto partirà solo a seguito di esaurimento del contratto attualmente in vigore e prima del termine del settembre 2020.

PI011093-19

Buongiorno, ci potete confermare che è sufficiente il pagamento di una imposta di bollo da 16€, anche in caso di partecipazione a più lotti? Grazie, cordiali salutiNo, l'imposta dovrà essere corrisposta per ogni offerta presentata ossia per ogni lotto.

PI011092-19

Buongiorno, quando è previsto, indicativamente, l'inizio della fornitura? Grazie mille, cordiali salutiL'inizio della fornitura avverrà a seguito della stipula del contratto.

PI011067-19

In rif. alla procedura in parola, la scrivente formula i seguenti quesiti: 1) A cosa vi riferite quando Nell'All.A.2 DGUE, Parte IV, Sez. A: Idoneità, Punto 3 richiedete: "3) Possesso dei requisiti di idoneità di cui alle lettere B, C e D del par. 8.1 del Disciplinare di gara : Risposta: [ ] Sì [ ] No". ????? Si rileva infatti che il punto richiamato al paragrafo 8.1 del Disciplinare fa riferimento alla richiesta di garanzia provvisoria da parte di codesta Spettabile Amministrazione; Vi riferite dunque al deposito cauzionale, e alle modalità di costituzione della garanzia provvisoria (lettere a) b) c) del predetto paragrafo 8.1? SI o NO? Vogliate gentilmente chiarire; 2) Confermate che lo schema del contratto in questa fase non vada restituito firmato per accettazione, avendo di fatto già nella All.A.1 dichiarata l'accettazione degli atti di gara tutti. Corretto? SI o NO? In attesa di un vostro riscontro ai quesiti formulati, porge Distinti saluti1) Quanto riportato nell'allegato A/2 costituisce mero refuso, pertanto è da considerare come non apposto. 2) Si conferma.

PI011064-19

Buongiorno, in riferimento alla procedura in oggetto, con la presente chiediamo quando è previsto l’inizio della fornitura; in mancanza di una data precisa si chiede cortesemente di indicare il lasso temporale in cui prevedete l’inizio della stessa (possibilmente mese e decade). In attesa di Vostro riscontro, porgiamo cordiali saluti L'inizio della fornitura avverrà a seguito della stipula del contratto.

PI011040-19

In riferimento all'art. 18 "Penali" del CSA, facciamo presente che sono state indicate delle percentuali non compatibili con quanto indicato nell'art. 113-bis co. 4 del D. Lgs 50/2016 e ss.mm.ii., che testualmente cita: "I contratti di appalto prevedono penali per il ritardo nell’esecuzione delle prestazioni contrattuali da parte dell’appaltatore commisurate ai giorni di ritardo e proporzionali rispetto all’importo del contratto o alle prestazioni del contratto. Le penali dovute per il ritardato adempimento sono calcolate in misura giornaliera compresa tra lo 0,3 per mille e l’1 per mille dell’ammontare netto contrattuale, da determinare in relazione all’entità delle conseguenze legate al ritardo, e non possono comunque superare, complessivamente, il 10 per cento di detto ammontare netto contrattuale." Si chiede pertanto di adeguare le penali alla Norma di riferimento. GrazieLe penali indicate nell'art. 18 del Capitolato di gara sono computate in base al valore della singola fornitura oggetto di inadempimento. I limiti percentuali nelle applicazioni delle penali indicati nell'art. 113 bis co 4 D.Lgs 50/2016 si riferiscono, invece "al valore netto contrattuale". Resta inteso che le penali previste dall'art. 18 del Capitolato di gara possono essere applicate solo fino al limite massimo indicato dall'art.113 bis co.4.

PI011039-19

In riferimento a quanto indicato nella Lettera di Invito, pag 17 ultimo capoverso, si chiede se, in caso di modifiche/integrazioni in merito alle dichiarazioni relativamente alle cause di esclusione ex art. 80 co. 5 c-ter, l'Allegato A2 debba essere presentato in sostituzione all'Allegato A3, oppure ad integrazione. GrazieE' sufficiente compilare i soli campi per i quali sono previste modifiche e/o integrazioni rispetto alle informazioni fornite in sede di ammissione allo SDA.

PI011011-19

Buongiorno, la società scrivente chiede i seguenti chiarimenti: Lettera d'invito - Art. 11 Offerta Economica -pag. 22, viene richiesto: "Inoltre, I' operatore economico dovrà allegare, nel campo "Imposta di Bollo", appositamente predisposto all'interno della scheda "Caricamento Lotti", la copia della ricevuta di versamento come prova dell' avvenuto pagamento dell'imposta di bollo, pari ad € 16,00". L'imposta di bollo di 16,00 € è da pagare per ogni singolo lotto di partecipazione oppure basta pagare un solo F23 dell'importo totale di 16,00€ valido per tutti i lotti ? 1) Bisogna caricare la copia di versamento per ogni lotto; 2) L'imposta dovrà essere corrisposta per ogni offerta presentata ossia per ogni lotto.

PI010976-19

Spettabile Ente, relativamente al LOTTO N.16, avremmo bisogno di sapere se i fabbisogni da voi indicati tengono in considerazione anche il quantitativo da conto lavorazione del plasma; se la risposta è affermativa vorremmo conoscere la quota percentuale. Distinti saluti Ufficio gare SHIREITALIA S.P.A.I FABBISOGNI INDICATI TENGONO IN CONSIDERAZIONE ANCHE DEL QUANTITATIVO PER CONTO LAVORAZIONE PLASMA NELLA QUOTA PERCENTUALE APPROSSIMATIVA COMPRESA TRA IL 20% E IL 30% DEL FABBISOGNO ESPRESSO.

PI010914-19

Spett.le RUP, rispetto a quanto riportato al paragrafo 5 del Capitolato di gara, intendiamo che la fornitura in uso gratuito di tutti i dispositivi necessari alla somministrazione del farmaco dovrà avvenire attraverso l’istituto giuridico del comodato d’uso gratuito. Vi chiediamo cortesemente di confermarci che tale interpretazione sia corretta. Cordiali saluti.Si conferma.